Cos'è l'utilizzo della capacità?

L'utilizzo della capacità si riferisce alle capacità di produzione e produzione utilizzate da una nazione o impresa. Società Una società è un'entità legale creata da individui, azionisti o azionisti, con lo scopo di operare a scopo di lucro. Le società possono stipulare contratti, citare in giudizio ed essere citate in giudizio, possedere beni, versare tasse federali e statali e prendere in prestito denaro da istituzioni finanziarie. in qualunque momento. È la relazione tra l'output prodotto con le risorse date e l'output potenziale che può essere prodotto se la capacità fosse completamente utilizzata.

Utilizzo della capacità

L'utilizzo della capacità può anche essere definito come la metrica utilizzata per calcolare la velocità con cui i livelli prospettici di produzione vengono raggiunti o utilizzati. Il tasso viene visualizzato come percentuale e fornisce una panoramica sull'utilizzo totale delle risorse e su come un'azienda può aumentare la propria produzione senza aumentare i costi associati alla produzione. Il tasso di utilizzo della capacità è anche chiamato tasso di esercizio.

Formula per l'utilizzo della capacità

La formula matematica per calcolare l'utilizzo della capacità è:

Utilizzo della capacità - Formula

Esempio di utilizzo della capacità

Supponiamo che la società XYZ stia producendo 20.000 unità ed è determinato che la società può produrre 40.000 unità. Il tasso di utilizzo della capacità dell'azienda è del 50% [(20.000 / 40.000) * 100]. Se tutte le risorse vengono utilizzate nella produzione, il tasso di capacità è del 100%, indicando la piena capacità. Se il tasso è basso, significa una situazione di "capacità in eccesso" o "capacità in eccesso".

È improbabile che un'economia o un'azienda funzionerà a un tasso di capacità del 100% poiché ci sono sempre ostacoli nel processo di produzione (come il malfunzionamento delle attrezzature o la distribuzione ineguale delle risorse). Un tasso dell'85% è considerato il tasso ottimale per la maggior parte delle aziende. Il tasso di utilizzo della capacità è utilizzato dalle aziende che fabbricano prodotti fisici e non servizi perché è più facile quantificare i beni che i servizi.

Importanza economica dell'utilizzo della capacità

Se la domanda sul mercato aumenta, aumenterà il tasso di utilizzo della capacità, ma se la domanda diminuisce, il tasso diminuirà. Gli economisti usano il tasso come indicatore dell'inflazione. Inflazione L'inflazione è un concetto economico che si riferisce all'aumento del livello dei prezzi dei beni in un determinato periodo di tempo. L'aumento del livello dei prezzi significa che la valuta in una data economia perde potere d'acquisto (cioè, si può comprare meno con la stessa quantità di denaro). pressioni. Un basso tasso di utilizzo della capacità si tradurrà in una diminuzione del prezzo a causa della capacità in eccesso e della domanda insufficiente per la produzione prodotta.

Le economie con un coefficiente di capacità di molto inferiore al 100% possono aumentare significativamente la produzione senza influire sui costi associati.

Molte economie capitaliste affrontano alti tassi di capacità in eccesso e gli economisti usano il tasso come argomento contro il capitalismo Capitalismo Il capitalismo è un sistema economico che consente e incoraggia la proprietà privata delle imprese che operano per generare profitto. Conosciuto anche come sistema di mercato, il capitalismo è caratterizzato da diritti di proprietà fondiaria privata, mercati competitivi, stato di diritto stabile, mercati dei capitali che operano liberamente, affermando che le risorse non sono allocate così bene come potrebbero essere. Tuttavia, indipendentemente dalle condizioni economiche, non ci sarà mai il pieno utilizzo della capacità poiché in un'economia esistono sempre inefficienze nell'allocazione delle risorse.

Capacità aziendale

Il tasso di utilizzo della capacità è un indicatore importante per le aziende perché può essere utilizzato per valutare l'efficienza operativa e fornisce una panoramica della struttura dei costi Struttura dei costi La struttura dei costi si riferisce ai tipi di spese sostenute da un'azienda ed è tipicamente composta da costi fissi e variabili . I costi fissi rimangono invariati. Può essere utilizzato per determinare il livello al quale i costi per unità aumentano o diminuiscono. Quando c'è un aumento della produzione, il costo medio di produzione diminuirà. Ciò significa che maggiore è l'utilizzo della capacità, minore è il costo per unità, consentendo a un'azienda di ottenere un vantaggio sui suoi concorrenti. Questo è il motivo per cui molte grandi aziende mirano a produrre il più vicino possibile al tasso di piena capacità (100%).

Sebbene non sia possibile raggiungere un tasso di piena capacità, ci sono modi in cui le aziende possono aumentare il loro attuale tasso di utilizzo, tra cui:

  • Assumere più personale e incoraggiare gli straordinari per garantire che tutti gli obiettivi di produzione vengano raggiunti
  • Dedicare meno tempo alla manutenzione delle attrezzature in modo da poter dedicare più tempo alla produzione delle merci
  • Subappalto di alcune attività produttive

Effetti di un basso utilizzo

Il basso utilizzo della capacità è un problema per i responsabili delle politiche fiscali e monetarie che utilizzano tali politiche per stimolare l'economia. Nel 2015 e nel 2016, molte economie europee come Francia e Spagna hanno dovuto affrontare le conseguenze del basso utilizzo della capacità. Nonostante l'intervento dei governi attraverso tassi di interesse storicamente bassi, l'inflazione è rimasta significativamente bassa con una minaccia di deflazione.

Il basso utilizzo della capacità ha portato a un alto tasso di disoccupazione che ha creato un rallentamento nell'economia, rendendo difficile per i prezzi reagire allo stimolo monetario. Con una capacità in eccesso, un aumento della produzione di beni non richiedeva un investimento significativo di capitale.

Quando un'azienda deve affrontare un aumento della domanda per i suoi beni, è spesso in grado di soddisfare la domanda senza aumentare il costo per unità. L'azienda può ottimizzare il proprio livello di produzione senza costi aggiuntivi per investimenti in infrastrutture migliori.

Sommario

Il tasso di utilizzo della capacità è utile alle aziende in quanto fornisce una panoramica del valore della produzione e delle risorse utilizzate in un dato momento. Determina la capacità dell'azienda di far fronte a un aumento della produzione di output senza aumentare i costi.

Una riduzione del tasso indica un rallentamento economico mentre un aumento indica un'espansione economica.

Letture correlate

Finance offre la certificazione FMVA® Financial Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari per coloro che desiderano portare la propria carriera a un livello superiore. Per continuare ad apprendere e far progredire la tua carriera, saranno utili le seguenti risorse finanziarie:

  • Costo delle merci prodotte (COGM) Costo delle merci prodotte (COGM) Il costo delle merci prodotte, noto anche come COGM, è un termine utilizzato nella contabilità gestionale che si riferisce a un programma o una dichiarazione che mostra i costi di produzione totali per un'azienda durante un periodo di tempo specifico.
  • Deflazione Deflazione La deflazione è una diminuzione del livello generale dei prezzi di beni e servizi. In altre parole, la deflazione è inflazione negativa. Quando si verifica, il valore della valuta cresce nel tempo. Pertanto, più beni e servizi possono essere acquistati per la stessa quantità di denaro.
  • Normative Economics Normative Economics L'economia normativa è una scuola di pensiero che crede che l'economia come materia debba trasmettere dichiarazioni di valore, giudizi e opinioni su politiche economiche, dichiarazioni e progetti. Valuta le situazioni e gli esiti del comportamento economico come moralmente buoni o cattivi.
  • Curva di Phillips Curva di Phillips La curva di Phillips è la rappresentazione grafica della relazione a breve termine tra disoccupazione e inflazione all'interno di un'economia. Secondo la curva di Phillips, esiste una relazione negativa o inversa tra il tasso di disoccupazione e il tasso di inflazione in un'economia.

Raccomandato

Cos'è la funzione di probabilità F.TEST?
Che cos'è il rapporto Avviso al lettore?
Modello di decalcolo delle imposte sulle vendite