Cos'è il punto di pareggio?

Punto di pareggio (BEP) è un termine nella contabilità che si riferisce alla situazione in cui i ricavi e le spese di una società erano uguali all'interno di uno specifico periodo contabile Anno fiscale (FY) Un anno fiscale (FY) è un periodo di 12 mesi o 52 settimane di tempo impiegato da governi e imprese a fini contabili per formulare relazioni finanziarie annuali. Un anno fiscale (FY) non segue necessariamente l'anno solare. Potrebbe essere un periodo come il 1 ottobre 2009 - 30 settembre 2010.. Significa che non ci sono stati profitti netti o perdite nette per la società - ha "pareggiato". BEP può anche fare riferimento ai ricavi che devono essere raggiunti per compensare le spese sostenute durante un determinato periodo.

Punto di pareggio (BEP)

Ad esempio, la società ABC ha speso $ 100.000 in costi di produzione e ha anche acquisito ricavi per $ 100.000. In tal caso, la società ha raggiunto solo il punto di pareggio, il che significa che non ha perso nulla ma non ha nemmeno guadagnato nulla.

Punto di pareggio contabile contro punto di pareggio finanziario

Ci sono molte differenze tra il punto di pareggio contabile e il punto di pareggio finanziario.

Il punto di pareggio contabile , da un lato, è il metodo più semplice e comune per analizzare i profitti. Si calcola facilmente prendendo le spese totali Costi fissi e variabili Il costo è qualcosa che può essere classificato in diversi modi a seconda della sua natura. Uno dei metodi più diffusi è la classificazione in base ai costi fissi e ai costi variabili. I costi fissi non cambiano con l'aumento / la diminuzione delle unità di volume di produzione, mentre i costi variabili dipendono esclusivamente da una particolare produzione e calcolano quante unità del prodotto devono essere vendute per coprire le spese.

Il punto di pareggio finanziario , d'altra parte, è più complicato da misurare perché utilizza misurazioni diverse, anche se è lo stesso concetto. Non riguarda un prodotto specifico o un numero di unità, ma invece, i guadagni di un'azienda, in particolare su quanto ha bisogno di guadagnare in modo che i suoi guadagni per azione Earnings Per Share (EPS) Earnings per share (EPS) siano una metrica chiave utilizzato per determinare la quota dell'azionista comune del profitto della società. L'EPS misura l'utile di ciascuna quota comune pari a zero. Per guadagni si intende l'ammontare lordo di denaro guadagnato dalla società prima che vengano prelevate tasse e spese.

Qual è il margine di contribuzione in relazione al punto di pareggio?

Il termine margine di contribuzione Margine di contribuzione Il margine di contribuzione indica i ricavi delle vendite di un'azienda meno i costi variabili. Il margine di contribuzione risultante può essere utilizzato per coprire i suoi costi fissi (come l'affitto) e, una volta coperti, qualsiasi eccesso è considerato guadagno. è spesso sentito in relazione al punto di pareggio. Si riferisce al profitto effettivo che un'azienda può guadagnare da ogni singola unità venduta. Si intende il prezzo del prodotto meno i costi variabili. Spesso, gli esperti dicono che il margine di contribuzione mostra il profitto reale e non le entrate.

Come calcolare il punto di pareggio

Esistono due modi per calcolare il punto di pareggio: uno si basa sulle unità e l'altro sui dollari.

Per calcolare il punto di pareggio in unità, viene seguita la seguente formula:

Punto di pareggio (unità) = Costi fissi / (Entrate per unità - Costo variabile per unità)

Questo è il pareggio contabile.

Per calcolare il punto di pareggio in dollari, viene seguita la seguente formula:

Punto di pareggio (vendite in dollari) = costi fissi / (prezzo di vendita per unità x BEP in unità

Questo è il pareggio finanziario.

Dove:

  • I costi fissi sono i costi che sono indipendenti dal volume delle vendite, come l'affitto
  • I costi variabili sono i costi che dipendono dal volume delle vendite, come i materiali necessari per la produzione o la fabbricazione

Fattori che aumentano il punto di pareggio di un'azienda

È importante calcolare il punto di pareggio di un'azienda per conoscere il suo obiettivo minimo per coprire le spese di produzione. Tuttavia, ci sono momenti in cui il BEP aumenta o diminuisce, a seconda di determinati fattori. Ecco alcuni dei fattori:

1. Aumento delle vendite ai clienti

Quando c'è un aumento delle vendite dei clienti, significa che c'è una maggiore domanda. Un'azienda deve quindi produrre più dei suoi prodotti per soddisfare questa nuova domanda che, a sua volta, aumenta il BEP per coprire le spese extra.

2. Aumento dei costi di produzione

La parte difficile della gestione di un'impresa è quando le vendite dei clienti o la domanda di prodotti rimangono le stesse mentre il prezzo dei costi variabili aumenta, come il prezzo delle materie prime. Quando ciò accade, il BEP aumenta anche a causa della spesa aggiuntiva. Oltre ai costi di produzione, altri costi che possono aumentare includono l'affitto di un magazzino, aumenti degli stipendi per i dipendenti o tassi di utilità più elevati.

3. Riparazione dell'attrezzatura

Nei casi in cui la linea di produzione vacilla o una parte della linea di assemblaggio si interrompe, il BEP aumenta poiché il numero target di unità non viene prodotto entro il periodo di tempo desiderato. I guasti alle apparecchiature significano anche costi operativi più elevati e, quindi, un maggiore pareggio.

Come ridurre il punto di pareggio

Affinché un'azienda possa generare profitti maggiori, il BEP deve essere abbassato. Ecco i modi più efficaci per ridurlo.

1. Aumentare i prezzi dei prodotti

Questo è qualcosa che non tutti gli imprenditori vogliono fare senza esitazione, temendo che possa far loro perdere alcuni clienti.

2. Vai per l'outsourcing

La redditività può aumentare quando un'azienda opta per l'outsourcing, il che può aiutare a ridurre i costi di produzione quando il volume di produzione aumenta.

Letture correlate

TFinance è il fornitore ufficiale della certificazione FMVA® Financial Modeling and Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari, progettato per trasformare chiunque in un analista finanziario di livello mondiale.

Per continuare ad apprendere e sviluppare la tua conoscenza dell'analisi finanziaria, consigliamo vivamente le risorse finanziarie aggiuntive riportate di seguito:

  • Analisi del bilancio Analisi del bilancio Come eseguire l'analisi del bilancio. Questa guida ti insegnerà a eseguire l'analisi del rendiconto finanziario del conto economico, dello stato patrimoniale e del rendiconto finanziario, inclusi margini, rapporti, crescita, liquidità, leva finanziaria, tassi di rendimento e redditività.
  • Guida all'analisi CVP Guida all'analisi CVP Cost Volume Profit Analysis (analisi CVP), comunemente nota anche come Break Even Analysis, è un modo per le aziende di determinare in che modo le variazioni dei costi (sia variabili che fissi) e il volume delle vendite influenzano il profitto di un'azienda. Con queste informazioni, le aziende possono comprendere meglio le prestazioni complessive
  • Proiezione di voci di stato patrimoniale Proiezione di voci di bilancio La proiezione di voci di bilancio comporta l'analisi del capitale circolante, PP&E, capitale azionario del debito e reddito netto. Questa guida spiega come calcolare
  • Proiezione di voci di conto economico Proiezione di voci di conto economico Si illustrano i diversi metodi di proiezione delle voci di conto economico. La proiezione delle voci di conto economico inizia con il fatturato, quindi con il costo

Raccomandato

Cosa sono le spese autonome?
Cos'è Fannie Mae?
Quali sono i Global Investment Performance Standards (GIPS)?