Cos'è un ciclo aziendale?

Un ciclo economico è un ciclo di fluttuazioni nella formula del PIL del prodotto interno lordo La formula del PIL è composta da consumi, spesa pubblica, investimenti ed esportazioni nette. Suddividiamo la formula del PIL in passaggi in questa guida. Il prodotto interno lordo (PIL) è il valore monetario, in valuta locale, di tutti i beni e servizi economici finali prodotti in un paese durante un periodo di tempo specifico. (PIL) intorno al suo tasso di crescita naturale a lungo termine. Spiega l'espansione e la contrazione dell'attività economica Economia di mercato L'economia di mercato è definita come un sistema in cui la produzione di beni e servizi è impostata secondo i desideri e le capacità mutevoli del mercato che un'economia sperimenta nel tempo.

Diagramma del ciclo aziendale

Un ciclo economico è completato quando attraversa un singolo boom e una singola contrazione in sequenza. Il periodo di tempo per completare questa sequenza è chiamato la durata del ciclo economico. Un boom è caratterizzato da un periodo di rapida crescita economica mentre un periodo di crescita economica relativamente stagnante è una recessione. Questi sono misurati in termini di crescita del PIL reale, che è corretto per l'inflazione.

Fasi del ciclo economico

Nel diagramma sopra, la linea retta al centro è la linea di crescita costante. Il ciclo economico si muove lungo la linea. Di seguito è riportata una descrizione più dettagliata di ciascuna fase del ciclo economico:

# 1 Espansione

La prima fase del ciclo economico è l'espansione. In questa fase, vi è un aumento degli indicatori economici positivi come occupazione, reddito, produzione, salari, profitti, domanda e offerta di beni e servizi. I debitori generalmente pagano i loro debiti in tempo, la velocità dell'offerta di moneta è elevata e gli investimenti sono elevati. Questo processo continua finché le condizioni economiche sono favorevoli all'espansione.

# 2 Picco

L'economia raggiunge quindi un punto di saturazione, o picco, che è la seconda fase del ciclo economico. Viene raggiunto il limite massimo di crescita. Gli indicatori economici non crescono ulteriormente e sono ai massimi. I prezzi sono al massimo. Questa fase segna il punto di inversione del trend di crescita economica. I consumatori tendono a ristrutturare i loro budget a questo punto.

# 3 Recessione

La recessione è la fase che segue la fase di picco. La domanda di beni e servizi inizia a diminuire rapidamente e costantemente in questa fase. I produttori non si accorgono istantaneamente della diminuzione della domanda e continuano a produrre, il che crea una situazione di eccesso di offerta nel mercato. I prezzi tendono a diminuire. Di conseguenza, tutti gli indicatori economici positivi come reddito, produzione, salari, ecc. Iniziano a diminuire.

# 4 Depressione

C'è un aumento proporzionale della disoccupazione. La crescita dell'economia continua a diminuire e, poiché questa scende al di sotto della linea di crescita costante, la fase è chiamata depressione.

# 5 Trogolo

Nella fase di depressione, il tasso di crescita dell'economia diventa negativo. C'è un ulteriore calo fino a quando i prezzi dei fattori, così come la domanda e l'offerta di beni e servizi, raggiungono il loro punto più basso. L'economia alla fine raggiunge la depressione. È il punto di saturazione negativo per un'economia. Vi è un ampio esaurimento delle entrate e delle spese nazionali.

# 6 Recupero

Dopo questa fase, l'economia arriva alla fase di ripresa. In questa fase si verifica un'inversione di tendenza rispetto al minimo e l'economia inizia a riprendersi dal tasso di crescita negativo. La domanda inizia a salire a causa dei prezzi più bassi e, di conseguenza, anche l'offerta inizia a reagire. L'economia sviluppa un atteggiamento positivo nei confronti degli investimenti e dell'occupazione e la produzione inizia ad aumentare.

L'occupazione inizia a crescere e, a causa dei saldi di cassa accumulati con i banchieri, anche i prestiti mostrano segnali positivi. In questa fase il capitale ammortizzato viene sostituito dai produttori, portando a nuovi investimenti nel processo produttivo.

La ripresa continua fino a quando l'economia non torna a livelli di crescita costanti. Completa un ciclo economico completo di boom e contrazione. I punti estremi sono il picco e il trogolo.

Spiegazioni degli economisti

John Keynes spiega il verificarsi dei cicli economici come risultato delle fluttuazioni della domanda aggregata, che portano l'economia a equilibri di breve termine diversi da un equilibrio di piena occupazione. I modelli keynesiani non indicano necessariamente cicli economici periodici ma implicano risposte cicliche agli shock tramite moltiplicatori. L'entità di queste fluttuazioni dipende dai livelli di investimento, poiché ciò determina il livello della produzione aggregata.

Al contrario, economisti come Finn E. Kydland e Edward C. Prescott, associati alla Chicago School of Economics, sfidano le teorie keynesiane. Ritengono che le fluttuazioni nella crescita di un'economia non siano il risultato di shock monetari, ma il risultato di shock tecnologici, come l'innovazione.

Risorse addizionali

Finance è il fornitore ufficiale della certificazione FMVA (Financial Modeling and Valuation Analyst) Certificazione FMVA® Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e Ferrari. Per saperne di più, consulta queste risorse finanziarie aggiuntive:

  • Legge dell'offerta Legge dell'offerta La legge dell'offerta è un principio fondamentale in economia che afferma che, assumendo che tutto il resto sia costante, un aumento del prezzo dei beni avrà un corrispondente aumento diretto nell'offerta degli stessi. La legge dell'offerta descrive il comportamento del produttore quando il prezzo di un bene aumenta o diminuisce.
  • Normative Economics Normative Economics L'economia normativa è una scuola di pensiero che crede che l'economia come materia debba trasmettere dichiarazioni di valore, giudizi e opinioni su politiche economiche, dichiarazioni e progetti. Valuta le situazioni e gli esiti del comportamento economico come moralmente buoni o cattivi.
  • Disoccupazione ciclica Disoccupazione ciclica La disoccupazione ciclica è un tipo di disoccupazione in cui la forza lavoro è ridotta a causa dei cicli economici o delle fluttuazioni dell'economia, come le recessioni (periodi di declino economico). Quando l'economia è al suo apice o ha una crescita continua, il tasso di disoccupazione ciclica è basso
  • Domanda anelastica Domanda anelastica La domanda anelastica è quando la domanda dell'acquirente non cambia tanto quanto cambia il prezzo. Quando il prezzo aumenta del 20% e la domanda diminuisce solo dell'1%, si dice che la domanda è anelastica.

Raccomandato

Cosa sono i tipi di variabili VBA?
Cos'è il Management Expense Ratio (MER)?
Cos'è l'indice ponderato in base al prezzo?