Cos'è la gestione delle crisi?

La gestione delle crisi implica affrontare le crisi in modo da ridurre al minimo i danni e consentire all'organizzazione interessata di riprendersi rapidamente. Affrontare adeguatamente una crisi può essere particolarmente importante per le pubbliche relazioni di un'azienda Ruolo delle relazioni con gli investitori Le relazioni con gli investitori (IR) combinano finanza, comunicazione e marketing per controllare le informazioni tra un'azienda, gli investitori e le parti interessate. Il ruolo di IR è quello di consentire alla società di raggiungere il prezzo delle azioni ottimale che rifletta il valore fondamentale della società. Le crisi si presentano in diverse forme e si raccomanda che un'azienda sia preparata in anticipo con un piano di gestione delle crisi.

Gestione della crisi

Tipi di crisi

Esistono diversi tipi di crisi che richiedono un'attenzione critica, tenendo presente la gestione delle crisi:

1. Disastri accidentali

I disastri accidentali sono quelli che accadono involontariamente per causa umana. Il fuoco è un esempio di disastri accidentali che possono colpire la forza lavoro e lasciare molti danni all'intera organizzazione. Soprattutto in campi come quello minerario. Industria mineraria Primer L'industria mineraria è coinvolta nell'estrazione di minerali preziosi e altri materiali geologici. I materiali estratti vengono trasformati in una forma mineralizzata che offre un vantaggio economico al cercatore o al minatore. Le attività tipiche nel settore minerario includono la produzione e la costruzione di metalli, che comportano manodopera fisica e funzionamento di grandi macchinari PP&E (Property, Plant and Equipment) PP&E (Property, Plant, and Equipment) è una delle attività non correnti principali bilancio. La PP&E è influenzata da Capex, Deprezzamento,e Acquisizioni / Cessioni di immobilizzazioni. Questi asset giocano un ruolo fondamentale nella pianificazione finanziaria e nell'analisi delle operazioni di un'azienda e delle spese future, i drastici incidenti che possono capitare alla forza lavoro nello svolgimento delle proprie mansioni possono portare a gravi conseguenze.

2. Disastri naturali

I disastri naturali sono generalmente crisi ambientali che vanno oltre la capacità umana di prevenire. Terremoti, tornado e inondazioni sono esempi di disastri naturali.

3. Disastri tecnologici

La maggior parte delle imprese in un'organizzazione coinvolge la tecnologia in un modo o nell'altro. In alcuni casi, una leggera interruzione nella struttura tecnologica di un'azienda può causare l'arresto di tutte le operazioni. Alcune crisi tecnologiche possono verificarsi accidentalmente, mentre altre possono essere causate in modo doloso. Sotto i disastri tecnologici, troverai esempi come:

  • Crisi di malevolenza - Attacco tecnologico criminale da parte di avversari; dipendenti ostili con intenzioni dannose di destabilizzare l'organizzazione
  • Crisi della criminalità informatica - Crimine di furto intenzionale da parte della tecnologia
  • Attacchi di virus critici : infetti accidentalmente o intenzionalmente

4. Conflitto di interessi Crisi

Una crisi che implica un conflitto di interessi può essere molto difficile da gestire, poiché coinvolge fattori politici. Non fornisce una particolare guida passo passo, poiché tali crisi tendono ad essere di natura unica ogni volta che si verificano. Tuttavia, ciò non significa che non ci siano migliori pratiche e strategie che possono essere implementate. Alcuni eventi che rientrerebbero in una crisi di conflitto di interessi sono:

  • Voci - False notizie riguardanti un'organizzazione e i suoi prodotti. Un esempio è diffondere voci secondo cui i prodotti di una determinata organizzazione sono contaminati o difettosi. Le cattive notizie viaggiano veloci e una volta che una tale voce è iniziata, potrebbe essere necessario attuare strategie di pubbliche relazioni per calmare il fuoco. Una tale voce può distruggere completamente un'organizzazione. Quindi, in questi casi, le aziende possono spendere somme considerevoli per mantenere pulita la propria immagine.
  • Manomissione del prodotto - Gli avversari possono acquistare prodotti di un'azienda rivale in quantità, manometterli e quindi rilasciarli sul mercato. Questo tipo di strategia avviene tra rivali in affari che sono dannosi. Un esempio di manomissione del prodotto è accaduto alla Pepsi Corporation nel 1993, quando ci sono state affermazioni di siringhe trovate nelle lattine di Diet Pepsi. Dopo un'indagine approfondita e l'arresto dei colpevoli, la Pepsi Corporation ha dovuto intraprendere un'intensa campagna per ripristinare la fiducia del pubblico nell'azienda.
  • Caccia alle teste : il bracconaggio di alti dirigenti o dirigenti di alto livello può avvenire tra aziende che sono in competizione a testa alta. La rivalità tra le imprese è la ragione principale di questo tipo di crisi.

Altri tipi di crisi includono la violenza della forza lavoro e le crisi di confronto dei dipendenti come boicottaggio, go-slow, picchetti e sit-in con l'intenzione di "torcere il braccio" dell'organizzazione per soddisfare le richieste.

Questi sono alcuni dei tanti problemi imprevisti che un'azienda può affrontare. In tutti i casi, l'obiettivo sarà risolvere il problema e introdurre mezzi strutturati per prevenire eventi futuri.

Cause di crisi

Il processo utilizzato per affrontare la crisi può dipendere da come si manifesta una particolare emergenza. Ci sono due modi principali in cui può verificarsi un disastro: una crisi improvvisa o una crisi ardente.

1. Crisi improvvisa

Le crisi improvvise sono incontrollabili. Succedono e catturano gli stakeholder dell'organizzazione Stakeholder vs Shareholder I termini "stakeholder" e "azionista" sono spesso usati in modo intercambiabile nell'ambiente aziendale. Guardando da vicino i significati di stakeholder vs azionista, ci sono differenze fondamentali nell'utilizzo. In generale, un azionista è uno stakeholder dell'azienda mentre uno stakeholder non è necessariamente un azionista. di sorpresa. I migliori esempi di crisi improvvise sono i disastri naturali che si verificano inaspettatamente e senza preavviso.

2. Crisi ardente

Proprio come un fuoco ardente, le crisi ardenti iniziano lentamente e silenziosamente con pochi o nessun segnale. Si muovono in fasi e ogni fase deve essere contenuta e affrontata in tempo prima che si sviluppi in una crisi più grande e alla fine si evolva in un grave disastro. Un esempio di tali crisi è quello del comportamento di lavoro tossico che alla fine porta a sconvolgere l'intera cultura aziendale.

Piano di gestione delle crisi

Per contrastare qualsiasi crisi incombente, è necessario utilizzare un processo e un piano adeguati per una gestione efficace delle crisi. Un piano di gestione delle crisi è una struttura documentata di un processo da seguire affinché un'organizzazione possa rispondere efficacemente a una crisi.

La pianificazione della gestione delle crisi si concentrerà principalmente sulla costruzione di infrastrutture che aiutino l'azienda a eliminare i possibili rischi e su come rispondere alle crisi qualora si verificassero. Coinvolge anche la forza lavoro dell'organizzazione e il team di gestione delle crisi nella verifica dei metodi e nella formazione interna regolare sui processi.

Si raccomandano le seguenti linee guida per stabilire buoni piani di gestione delle crisi:

  • Identifica un individuo della tua forza lavoro che assuma il ruolo di gestione delle crisi come manager. Oppure puoi assumere un responsabile delle crisi professionale che può aiutarti nella pianificazione dei processi di gestione delle crisi.
  • Avviare frequenti corsi di formazione e aggiornamento sulla gestione delle crisi. Le esercitazioni e le operazioni pratiche devono essere svolte frequentemente per mantenere aggiornati gli stakeholder sulle risposte di emergenza alle crisi.
  • Formare un team di crisi per lavorare sotto la guida di un responsabile delle crisi. Quando si verifica una crisi, questa è la squadra che dovrebbe essere in grado di rispondere rapidamente. Un veterano di numerose sessioni di formazione ed esercitazioni per tali eventi, dovrebbe essere in prima linea nel dirigere altre parti interessate su cosa fare e dove riunirsi per evitare ulteriori danni.
  • Si raccomanda vivamente di pianificare le risposte e i processi di gestione delle crisi per varie potenziali crisi. Occorrono diversi approcci e processi per affrontare diverse crisi.
  • Avviare sistemi in grado di monitorare o rilevare efficacemente i segnali di crisi prevedibili con sufficiente anticipo per affrontare la situazione prima che sfugga di mano. Esempi di tali sistemi sono rilevatori di fumo in grado di rilevare un potenziale incendio molto prima che sfugga di mano.
  • Fornisci un elenco delle persone chiave in caso di crisi e le loro informazioni di contatto. Le informazioni di contatto devono essere visualizzate dove chiunque possa vederle e accedervi facilmente.
  • Identificare la persona di terra da avvisare immediatamente quando si verifica una crisi. Oltre a un responsabile delle crisi, ci deve essere una persona di coordinamento tra i dipendenti che possiede notizie di prima mano su una crisi incombente. Questa dovrebbe essere una persona di cui i suoi colleghi possono fidarsi di informazioni vitali durante qualsiasi sospetta crisi.
  • Individuare un punto centrale in cui i dipendenti possono riunirsi e i punti di uscita da utilizzare in caso di crisi. Le porte delle uscite di emergenza che possono essere facilmente aperte devono essere etichettate bene e un punto di raccolta centrale di emergenza identificato e adeguatamente etichettato.
  • Verifica periodica del processo di gestione delle crisi e delle attrezzature di emergenza e aggiornamento frequente o secondo necessità.

Ciclo di gestione delle crisi

Conclusioni finali

In qualsiasi organizzazione, piccola o grande che sia, è inevitabile che si verifichino problemi o pericoli che possono interrompere il regolare funzionamento o influire negativamente. I rischi organizzativi, che possono verificarsi in modo imprevisto e drastico, sono in grado di causare danni immensi alla sua forza lavoro o alle parti interessate. Tali eventi possono essere definiti crisi ed è essenziale gestirli con efficienza e tatto.

Risorse addizionali

Finance è un fornitore globale di corsi di modellazione finanziaria e certificazione per analisti finanziari Certificazione FMVA® Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e Ferrari. Per aiutarti a diventare un analista finanziario di livello mondiale, queste risorse finanziarie aggiuntive saranno utili:

  • Evento del cigno nero Evento del cigno nero Un evento del cigno nero, una frase comunemente usata nel mondo della finanza, è un evento o un evento estremamente negativo che è incredibilmente difficile da prevedere. In altre parole, gli eventi del cigno nero sono eventi inaspettati e inconoscibili. Il termine è stato reso popolare dall'ex commerciante di Wall Street Nassim Nicholas Taleb
  • Tratti di leadership Tratti di leadership I tratti di leadership si riferiscono a qualità personali che definiscono leader efficaci. La leadership si riferisce alla capacità di un individuo o di un'organizzazione di guidare individui, team o organizzazioni verso il raggiungimento di scopi e obiettivi. La leadership svolge una funzione importante nella gestione
  • Obiettivo SMART Obiettivo SMART Un obiettivo SMART viene utilizzato per guidare la definizione degli obiettivi. SMART è un acronimo che sta per specifico, misurabile, realizzabile, realistico e tempestivo. Gli obiettivi fanno parte
  • Gestione del tempo Gestione del tempo La gestione del tempo è il processo di pianificazione e controllo del tempo da dedicare ad attività specifiche. Una buona gestione del tempo consente a un individuo di completare di più in un periodo di tempo più breve, riduce lo stress e porta al successo professionale. Questa guida fornisce un elenco dei migliori suggerimenti per gestire bene il tempo

Raccomandato

Che cos'è una riorganizzazione di tipo A?
Software vs Excel nella modellazione finanziaria
Cos'è il Depository Trust and Clearing Corporation (DTCC)?