Cosa sono i piani di prezzo e i massimali?

I prezzi minimi e i massimali di prezzo sono minimi e massimi imposti dal governo sul prezzo di determinati beni o servizi. Questo di solito viene fatto per proteggere acquirenti e fornitori o gestire risorse scarse durante periodi economici difficili. I prezzi minimi e massimi sono intrinsecamente inefficienti e portano a surplus del consumatore e del produttore subottimali, ma sono comunque necessari per determinate situazioni. Prima di procedere, una buona comprensione delle leggi della domanda e dell'offerta Offerta e domanda Le leggi della domanda e dell'offerta sono concetti microeconomici che affermano che in mercati efficienti, la quantità offerta di un bene e la quantità richiesta di quel bene sono uguali tra loro. Il prezzo di quel bene è anche determinato dal punto in cui domanda e offerta sono uguali tra loro. è raccomandato.

Prezzo pavimenti e soffitti

Piani di prezzo

I prezzi minimi impongono un prezzo minimo a determinati beni e servizi. Di solito sono messi in atto per proteggere i fornitori vulnerabili. Un buon esempio di questo è l'industria agricola; i piccoli agricoltori sono molto sensibili alle variazioni del prezzo dei prodotti agricoli, a causa dei margini sottili Margine di profitto In contabilità e finanza, il margine di profitto è una misura dei guadagni di un'azienda rispetto alle sue entrate. Le tre principali metriche del margine di profitto sono l'utile lordo (entrate totali meno il costo delle merci vendute (COGS)), l'utile operativo (entrate meno COGS e spese operative) e l'utile netto (entrate meno tutte le spese). Il grafico seguente mostra come funzionano i prezzi iniziali:

Prezzo minimo

Quando viene stabilito un prezzo minimo, il prezzo di un bene sarà probabilmente fissato al di sopra dell'equilibrio. I prezzi minimi possono anche essere fissati al di sotto dell'equilibrio come misura preventiva nel caso in cui si prevede che i prezzi diminuiscano drasticamente. In tali situazioni, la quantità fornita di un bene supererà la quantità richiesta, determinando un surplus.

Se una azienda agricola deve affrontare una domanda anelastica Elasticità al prezzo L'elasticità del prezzo si riferisce a come la quantità richiesta o fornita di un bene cambia quando il suo prezzo cambia. In altre parole, misura la reazione delle persone a una variazione del prezzo di un articolo. , un prezzo minimo aumenterà i profitti del fornitore poiché l'aumento del prezzo causerà una riduzione della domanda sproporzionatamente minore. Pertanto, i prezzi aggiuntivi compenseranno la perdita di volume delle vendite e consentiranno al fornitore di aumentare la redditività.

Se il bene deve affrontare una domanda elastica, l'aumento del prezzo provocherà una diminuzione sproporzionatamente ampia della domanda, portando a minori profitti. Pertanto, è importante che i governi prestino attenzione all'elasticità del prezzo di un bene quando fissano i prezzi minimi cercando di proteggere i fornitori vulnerabili.

Prezzi massimi

I massimali di prezzo impongono un prezzo massimo per determinati beni e servizi. Di solito sono messi in atto per proteggere gli acquirenti vulnerabili o in settori in cui ci sono pochi fornitori. Un buon esempio di ciò è l'industria petrolifera, dove gli acquirenti possono essere vittime della manipolazione dei prezzi. Il grafico seguente mostra come funzionano i prezzi iniziali:

Prezzo limite

Quando viene stabilito un tetto di prezzo, il prezzo di un bene sarà probabilmente fissato al di sotto dell'equilibrio. I massimali di prezzo possono anche essere fissati sopra l'equilibrio come misura preventiva nel caso in cui si prevede che i prezzi aumentino drasticamente. In situazioni come queste, la quantità richiesta di un bene supererà la quantità fornita, determinando una carenza.

Se un bene deve affrontare una domanda anelastica, un tetto di prezzo abbasserà i profitti del fornitore poiché la diminuzione del prezzo causerà un aumento sproporzionatamente minore della domanda. Pertanto, i prezzi più bassi compenseranno la diminuzione del volume delle vendite.

Se il bene deve affrontare una domanda elastica, il calo del prezzo provocherà una diminuzione sproporzionatamente ampia della domanda, portando a profitti ancora inferiori. Pertanto, è importante che i governi siano consapevoli dell'elasticità del prezzo del bene quando fissano massimali di prezzo cercando di proteggere gli acquirenti vulnerabili.

Più risorse

Finance offre la certificazione FMVA® Financial Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari per coloro che desiderano portare la propria carriera a un livello superiore. Per ulteriori informazioni sugli argomenti correlati, consulta le seguenti risorse finanziarie:

  • Macrofinanza Macrofinanza La macrofinanza mira a benefici diffusi a una sezione dell'economia o all'intera economia. È su misura per trovare soluzioni per la crescita economica
  • Elasticità al prezzo Elasticità al prezzo L'elasticità al prezzo si riferisce a come la quantità richiesta o fornita di un bene cambia quando il suo prezzo cambia. In altre parole, misura la reazione delle persone a una variazione del prezzo di un articolo.
  • Teoria dell'utilità Teoria dell'utilità Nel campo dell'economia, l'utilità (u) è una misura del beneficio che i consumatori traggono da determinati beni o servizi. Da un punto di vista finanziario, si riferisce al vantaggio che gli investitori ottengono dalla performance del portafoglio.
  • Esposizione economica Esposizione economica L'esposizione economica, a volte chiamata anche esposizione operativa, è una misura della variazione del valore attuale netto (NPV) di una società come risultato delle fluttuazioni del flusso di cassa causate dalle variazioni dei tassi di cambio (FX). Questa esposizione non può essere facilmente mitigata perché correlata a

Raccomandato

Come valuti un asset minerario?
Cos'è un raid all'alba?
Come valutare una gestione efficace?