Qual è la frontiera delle possibilità di produzione?

La Frontiera delle possibilità di produzione si riferisce all'idea che in una data economia, fattori di produzione come il lavoro La forza lavoro KPI Come possiamo monitorare la forza lavoro? I governi e gli economisti di solito fanno riferimento a tre principali indicatori chiave di prestazione (KPI) per valutare la forza della forza lavoro di una nazione e il capitale è scarso. Pertanto, c'è solo una quantità finita di un bene che può essere prodotto e le risorse scarse devono essere attentamente assegnate alla produzione di molti beni.

Frontiera delle possibilità di produzione

Come funziona la frontiera delle possibilità di produzione?

Considera l'economia A, che produce solo due beni (per semplicità): patate e carote. Entrambi i beni richiedono due input principali per essere prodotti. Economia della produzione La produzione si riferisce al numero di unità che un'azienda produce in un dato periodo di tempo. Da un punto di vista microeconomico, un'azienda che opera in modo efficiente: lavoro e capitale, che sono scarsi nell'economia A. Pertanto, le possibilità di produzione per l'economia A sarebbero così:

Frontiera delle possibilità di produzione

Qui possiamo vedere graficamente la "frontiera". Ci dice che se l'economia A dovesse dedicare il 100% del suo lavoro e del suo capitale alla produzione di carote, sarebbe in grado di produrre 500 unità. Vediamo anche che se l'Economia A dedicasse tutte le risorse alla produzione di patate, sarebbe in grado di produrre 500 unità. Tuttavia, se supponiamo che l'economia veda redditività in entrambi i beni e voglia produrli entrambi, incontriamo l'idea del trade-off.

Guardando la pendenza della frontiera nel grafico sopra, vediamo che c'è un compromesso di 1 unità tra la produzione di carote e patate. Ciò significa che per ogni carota in più prodotta, l'economia A dovrà ridurre la produzione di patate di 1 unità a causa dei suoi scarsi input di produzione.

Supponiamo che in un caso base, l'Economia A produca all'equilibrio quantità di 250 patate e 250 carote. Quest'anno, a causa di una siccità in un produttore di carote concorrente, il prezzo delle carote aumenta e l'economia A vuole capitalizzarlo producendo più carote rispetto al caso base. Pertanto, l'economia decide di produrre 400 carote e, in seguito alla circostanza di scambio di 1 unità che esiste in questa economia, ci saranno solo 100 patate prodotte come risultato.

Come può cambiare la pendenza della Frontiera delle possibilità di produzione?

I cambiamenti nella pendenza della PPF sono principalmente legati ai costi di produzione delle merci nell'economia. Prendendo come esempio l'economia A, supponiamo che il lavoro totale e gli input di capitale necessari per produrre beni siano riassunti dalla variabile k. Il trade-off 1 a 1 sarebbe valido solo se carote e patate avessero entrambe lo stesso valore k , diciamo 100 nelle attuali condizioni economiche.

Supponiamo che il costo per produrre 1 patata aumenti fino a k = 200 e il costo per produrre 1 carota rimanga costante. In un tale scenario, il compromesso cambierebbe, poiché la produzione di 1 patata richiederebbe all'economia di rinunciare alla produzione di 2 carote. Al contrario, produrre 1 carota significherebbe che l'economia dovrebbe rinunciare alla produzione di 0,5 patate. Una situazione del genere renderebbe le carote molto più attraenti da produrre (assumendo che i profitti generati dalla vendita di carote e patate rimangano costanti).

Come può essere spostata la frontiera delle possibilità di produzione?

I cambiamenti verso l'esterno o verso l'interno della PPF possono essere causati principalmente da cambiamenti nella quantità totale di fattori di produzione disponibili o da progressi tecnologici. Se la quantità totale di fattori di produzione come il lavoro o il capitale aumenta, l'economia è in grado di produrre più beni in qualsiasi punto lungo la frontiera. Al contrario, durante i periodi di alta disoccupazione e offerta di moneta limitata, la frontiera si ritirerà verso l'interno e la quantità totale di beni che possono essere prodotti diminuirà.

Se vengono sviluppate nuove tecnologie che consentono di produrre beni con meno fattori di produzione, il capitale dell'economia sperimenterà essenzialmente un aumento della parità del potere d'acquisto. e gli standard di vita dei diversi paesi. Il potere d'acquisto è misurato dal prezzo di uno specifico paniere di beni e servizi. Pertanto, la parità tra due paesi implica che un'unità di valuta in un paese comprerà. Pertanto, l'economia sarà in grado di produrre di più in qualsiasi punto lungo la frontiera, il che significa che la frontiera si è effettivamente spostata verso l'esterno. In teoria potrebbero verificarsi cambiamenti verso l'interno della PPF collegati a regressioni tecnologiche, ma poiché la tecnologia ha dimostrato di migliorare continuamente nel tempo,un tale scenario è abbastanza improbabile che si concretizzi nella vita reale.

Più risorse

Finance offre la certificazione FMVA® Financial Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari per coloro che desiderano portare la propria carriera a un livello superiore. Per ulteriori informazioni sugli argomenti correlati, consulta le seguenti risorse finanziarie:

  • Prodotto interno lordo (PIL) Prodotto interno lordo (PIL) Il prodotto interno lordo (PIL) è una misura standard della salute economica di un paese e un indicatore del suo tenore di vita. Inoltre, il PIL può essere utilizzato per confrontare i livelli di produttività tra diversi paesi.
  • Economia di mercato Economia di mercato L'economia di mercato è definita come un sistema in cui la produzione di beni e servizi è impostata in base ai mutevoli desideri e capacità del mercato
  • Effetto Pigou Effetto Pigou L'effetto Pigou è una teoria proposta dal famoso economista anti-keynesiano Arthur Pigou. Spiega una relazione tra consumo, occupazione e produzione economica durante i periodi di deflazione e inflazione.
  • Domanda e offerta Domanda e offerta Le leggi della domanda e dell'offerta sono concetti microeconomici che affermano che in mercati efficienti, la quantità offerta di un bene e la quantità richiesta di quel bene sono uguali tra loro. Il prezzo di quel bene è anche determinato dal punto in cui domanda e offerta sono uguali tra loro.

Raccomandato

Come valuti un asset minerario?
Cos'è un raid all'alba?
Come valutare una gestione efficace?