Qual è il rapporto di conservazione?

Il rapporto di conservazione (noto anche come rapporto di ritenzione dell'utile netto) è il rapporto tra il reddito trattenuto di una società e il suo reddito netto. Sebbene sia ottenuto attraverso il conto economico, l'utile netto è utilizzato anche sia nello stato patrimoniale che nel rendiconto finanziario. . Il rapporto di conservazione misura la percentuale dei profitti di una società che vengono reinvestiti nella società in qualche modo, piuttosto che essere pagati agli investitori come dividendi Dividendo Un dividendo è una quota di profitti e utili non distribuiti che una società paga ai suoi azionisti. Quando una società genera un profitto e accumula utili non distribuiti, tali utili possono essere reinvestiti nell'attività o pagati agli azionisti come dividendo. .

Rapporto di conservazione

Formula del rapporto di ritenzione

Esiste una formula semplice per calcolare il tasso di conservazione: dividere il reddito non distribuito di un'azienda per il reddito netto. La formula seguente mostra i passaggi coinvolti:

Rapporto di ritenzione - Formula

L'utile netto può essere trovato in fondo al conto economico di un'azienda e la cifra del dividendo può essere trovata nel patrimonio netto dell'azionista Azionario azionario Azionario azionario (noto anche come patrimonio netto) è un conto nel bilancio di una società che consiste in azioni capitale più utili non distribuiti. Rappresenta anche il valore residuo delle attività meno le passività. Riorganizzando l'equazione contabile originale, si ottiene la sezione Patrimonio azionario = Attività - Passività dello stato patrimoniale o nella sezione relativa ai finanziamenti del rendiconto finanziario.

Il rapporto può essere calcolato anche per azione, utilizzando la seguente formula:

Rapporto di conservazione - Formula (per azione)

Esempio di rapporto di ritenzione

Alice possiede un'azienda di software che si concentra sul web design. È in attività da tre anni e desidera calcolare il tasso di fidelizzazione della sua attività. Nell'anno 1, Alice ha registrato un reddito netto di $ 1.000 e non ha pagato alcun dividendo. Nell'anno 2, Alice ha registrato un reddito netto di $ 5.000 e pagato $ 500 in dividendi. Nell'anno 3, Alice ha riportato un reddito netto di $ 15.000 e ha pagato un totale di $ 1.000 in dividendi.

Usando la formula sopra, possiamo calcolare il rapporto di conservazione per ogni periodo:

  • Anno 1: (1.000 - 0) / 1.000 = 100%
  • Anno 2: (5.000 - 500) / 5.000 = 90%
  • Anno 3: (15.000 - 4.000) / 15.000 = 73%

Nell'esempio sopra, possiamo vedere che il tasso di fidelizzazione per l'attività di Alice diminuisce ogni anno. Questo perché l'utile netto aumenta ogni anno ei dividendi aumentano di un importo proporzionalmente maggiore, portando a una tendenza al ribasso del rapporto.

Il cambiamento potrebbe essere indicativo della mancanza di attenzione da parte dell'azienda per la crescita in quanto sceglie di distribuire i propri guadagni agli azionisti anziché reinvestirli nell'attività. Per capire se questa è una cosa buona o cattiva, dovremmo confrontare la cifra con il rapporto tra i concorrenti di Alice nel settore.

Interpretazione del rapporto di conservazione

Un tasso di ritenzione elevato potrebbe non essere sempre indicativo di salute finanziaria. Per comprendere meglio il rapporto di fidelizzazione, dobbiamo prima capire la società per cui stiamo calcolando il rapporto.

Le aziende più piccole e più recenti segnaleranno in genere rapporti di fidelizzazione più elevati. Le piccole imprese tendono a dare la priorità allo sviluppo del business e agli investimenti in ricerca e sviluppo (R&S) Ricerca e sviluppo (R&S) Ricerca e sviluppo (R&S) è un processo mediante il quale un'azienda ottiene nuove conoscenze e le utilizza per migliorare i prodotti esistenti e introdurne di nuovi le sue operazioni. La ricerca e sviluppo è un'indagine sistematica con l'obiettivo di introdurre innovazioni nell'attuale offerta di prodotti dell'azienda. , che può essere un motivo per cui è più probabile che mantengano i propri guadagni piuttosto che distribuirli come dividendi. Un'impresa in fase di avvio potrebbe anche registrare vendite lente nelle prime fasi dell'attività, il che significherebbe che c'è meno reddito da distribuire agli azionisti, con conseguente aumento del rapporto di fidelizzazione.

Le aziende più grandi e più mature di solito pubblicheranno rapporti di fidelizzazione più bassi, poiché sono già abbastanza redditizie e non hanno bisogno di investire così tanto in ricerca e sviluppo. Pertanto, tali società possono scegliere di pagare agli investitori dividendi consistenti anziché mantenere più utili.

Parola finale

Come con qualsiasi rapporto finanziario, non c'è molto significato dietro un numero singolo o autonomo. Al fine di trarre spunti significativi, gli analisti considerano il rapporto in relazione ai rapporti di società simili operanti nello stesso settore. Ciò semplifica il confronto tra un'azienda e un'altra in termini di ritenzione degli utili.

I rapporti possono anche essere esaminati su un periodo di tempo al fine di osservare le tendenze e le variazioni di anno in anno nella metrica. Ciò consente agli analisti di valutare i cambiamenti nelle prestazioni dell'azienda in un determinato intervallo di tempo.

Risorse addizionali

Ci auguriamo che ti sia piaciuta la spiegazione di Finance del Retention Ratio. Finance è il fornitore ufficiale della certificazione FMVA® Global Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari, progettato per aiutare chiunque a diventare un analista finanziario di livello mondiale . Per continuare a far avanzare la tua carriera, le risorse finanziarie aggiuntive di seguito saranno utili:

  • Rendiconto finanziario Rendiconto finanziario Un rendiconto finanziario (chiamato ufficialmente Rendiconto finanziario) contiene informazioni sulla quantità di denaro che un'azienda ha generato e utilizzato durante un determinato periodo. Contiene 3 sezioni: contanti da operazioni, contanti da investimenti e contanti da finanziamento.
  • Utile per azione (EPS) Utile per azione (EPS) L'utile per azione (EPS) è una metrica chiave utilizzata per determinare la quota dell'azionista comune del profitto della società. L'EPS misura il profitto di ciascuna quota comune
  • Previsione delle voci di bilancio Previsione delle voci di bilancio in un modello finanziario Questo articolo mira a fornire ai lettori una guida passo passo facile da seguire per la previsione delle voci di bilancio sul modello finanziario.
  • Voci di previsione del conto economico Voci di previsione del conto economico Si illustrano i diversi metodi di proiezione delle voci di conto economico. La proiezione delle voci di conto economico inizia con il fatturato, quindi con il costo

Raccomandato

Come valuti un asset minerario?
Cos'è un raid all'alba?
Come valutare una gestione efficace?