Che cos'è il prodotto interno lordo (PIL) nominale e quello reale?

Il prodotto interno lordo nominale (PIL) e il PIL reale quantificano entrambi il valore totale di tutti i beni prodotti in un paese in un anno. Tuttavia, il PIL reale Prodotto interno lordo (PIL) Il prodotto interno lordo (PIL) è una misura standard della salute economica di un paese e un indicatore del suo tenore di vita. Inoltre, il PIL può essere utilizzato per confrontare i livelli di produttività tra diversi paesi. è aggiustato per l'inflazione, mentre il PIL nominale no. Pertanto, il PIL reale è quasi sempre leggermente inferiore alla sua cifra nominale equivalente. Nella maggior parte dei casi, il PIL reale (e il PIL reale pro capite) mostra un quadro più accurato della performance economica di un paese. Indicatori economici Un indicatore economico è una metrica utilizzata per valutare, misurare e valutare lo stato di salute generale della macroeconomia.Indicatori economici poiché può essere più facilmente confrontato con i dati passati. Quindi, possiamo dedurre se un paese sta davvero meglio o peggio di anno in anno.

PIL nominale

Come viene calcolato il PIL nominale?

Il PIL nominale viene calcolato utilizzando la seguente equazione:

PIL

Dove:

C - Consumo privato

I - Investimento lordo

G - Investimenti governativi

X - Esportazioni

M - Importazioni

Ad esempio, se un paese dichiara $ 5 trilioni di consumi privati, $ 10 trilioni di investimenti lordi, $ 4 trilioni di investimenti governativi, esportato $ 2 trilioni di merci e importato $ 1 trilione, il suo PIL nominale sarebbe:

Esempio di PIL

Il PIL sarebbe di $ 20 trilioni.

Come viene calcolato il PIL reale?

Per calcolare il PIL reale, dobbiamo scontare il PIL nominale con un deflatore del PIL. Il deflatore del PIL è una misura dei livelli dei prezzi dei nuovi beni disponibili nel mercato interno di un paese. Include i prezzi per le imprese, il governo e i consumatori privati. Il deflatore del PIL rimuove essenzialmente l'inflazione. Inflazione L'inflazione è un concetto economico che si riferisce all'aumento del livello dei prezzi dei beni in un determinato periodo di tempo. L'aumento del livello dei prezzi significa che la valuta in una data economia perde potere d'acquisto (cioè, si può comprare di meno con la stessa quantità di denaro). dall'equazione e ci consente di confrontare il PIL di un anno recente con il PIL di un anno target (o "base").

In teoria, nel calcolo del PIL potrebbero essere utilizzati anche indici di prezzo diversi, come l'indice dei prezzi al consumo. Tuttavia, il CPI considera solo i prezzi dei beni di consumo e quindi ignora una parte sostanziale dell'economia. Pertanto, il deflatore del PIL è la misura preferita. L'equazione per calcolare il PIL reale è:

Formula del PIL reale

Dove:

GDPD - Deflatore del PIL

Diciamo che nel 2018 il PIL nominale di un paese era di 8 trilioni di dollari. Utilizzando l'anno 2000 come anno base (ovvero con un valore di 100), il deflatore del PIL 2018 restituisce un valore di 140. Pertanto, possiamo convertire da nominale a reale:

Esempio di PIL reale

Pertanto, il PIL reale sarebbe di $ 7,1 trilioni . Possiamo quindi confrontare l'importo risultante con il PIL nominale nel 2000 per trarre informazioni sulla performance dell'economia rispetto alle aspettative nel periodo di tempo specificato.

Più risorse

Finance offre la certificazione FMVA® Financial Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari per coloro che desiderano portare la propria carriera a un livello superiore. Per ulteriori informazioni sugli argomenti correlati, consulta le seguenti risorse finanziarie:

  • Elasticità al prezzo Elasticità al prezzo L'elasticità al prezzo si riferisce a come la quantità richiesta o fornita di un bene cambia quando il suo prezzo cambia. In altre parole, misura la reazione delle persone a una variazione del prezzo di un articolo.
  • Teoria dell'utilità Teoria dell'utilità Nel campo dell'economia, l'utilità (u) è una misura del beneficio che i consumatori traggono da determinati beni o servizi. Da un punto di vista finanziario, si riferisce al vantaggio che gli investitori ottengono dalla performance del portafoglio.
  • Domanda e offerta Domanda e offerta Le leggi della domanda e dell'offerta sono concetti microeconomici che affermano che in mercati efficienti, la quantità offerta di un bene e la quantità richiesta di quel bene sono uguali tra loro. Il prezzo di quel bene è anche determinato dal punto in cui domanda e offerta sono uguali tra loro.
  • Esposizione economica Esposizione economica L'esposizione economica, a volte chiamata anche esposizione operativa, è una misura della variazione del valore attuale netto (NPV) di una società come risultato delle fluttuazioni del flusso di cassa causate dalle variazioni dei tassi di cambio (FX). Questa esposizione non può essere facilmente mitigata perché correlata a

Raccomandato

Cosa sono le quote di importazione?
Cos'è la liquidità?
Cos'è un paradiso fiscale?