Che cos'è l'adeguamento della valutazione del credito (CVA)?

Credit Valuation Adjustment (CVA) è il prezzo che un investitore pagherebbe per coprire il rischio di credito della controparte di uno strumento derivato Derivati ​​I derivati ​​sono contratti finanziari il cui valore è legato al valore di un'attività sottostante. Sono strumenti finanziari complessi che vengono utilizzati per vari scopi, inclusa la copertura e l'accesso ad attività o mercati aggiuntivi. . Riduce il valore mark al valore di mercato di un'attività per il valore del CVA.

Adeguamento della valutazione del credito (CVA)Figura 1. Rettifica della valutazione del credito

L'adeguamento della valutazione del credito è stato introdotto come nuovo requisito per la contabilità al valore equo durante la crisi finanziaria globale 2007/08. Dalla sua introduzione, ha attirato dozzine di partecipanti al mercato dei derivati ​​e la maggior parte di loro ha incorporato CVA nel prezzo delle trattative.

Formula per il calcolo dell'adeguamento della valutazione del credito

La formula per il calcolo del CVA è scritta come segue:

Formula

Dove:

  • T = periodo di scadenza della transazione più lunga
  • B t = valore futuro di un'unità della valuta di base investita al tasso di interesse corrente alla scadenza T.
  • R = Frazione del valore del portafoglio che può essere rimossa in caso di default
  • T = Tempo di default
  • d PD (0, t) = probabilità neutra al rischio di insolvenza della controparte (tra i tempi se t)
  • E (t) = Esposizione al tempo T

Storia dell'adeguamento della valutazione del credito

Il concetto di gestione del rischio di credito, che include l'aggiustamento della valutazione del credito, è stato sviluppato a causa dell'aumento del numero di insolvenze nazionali e aziendali e di ricadute finanziarie. Scandali contabili. Miliardi di dollari sono stati persi a causa di questi disastri finanziari. In questo . In tempi recenti, ci sono stati casi di insolvenze di entità sovrane, come l'Argentina (2001) e la Russia (1998). Allo stesso tempo, un gran numero di grandi aziende è crollato prima, durante e dopo la crisi finanziaria del 2007/08, comprese WorldCom, Lehman Brothers ed Enron.

Inizialmente, la ricerca sul rischio di credito Rischio di credito Il rischio di credito è il rischio di perdita che può derivare dal mancato rispetto da parte di una parte dei termini e delle condizioni di qualsiasi contratto finanziario, incentrato principalmente sull'identificazione di tale rischio. In particolare, l'attenzione si è concentrata sul rischio di credito della controparte, che si riferisce al rischio che una controparte possa non adempiere ai propri obblighi finanziari.

Prima della crisi finanziaria del 2008, gli operatori di mercato consideravano le grandi controparti in derivati ​​troppo grandi per fallire e, pertanto, non consideravano mai il rischio di credito della loro controparte. Il rischio è stato spesso ignorato a causa dell'elevato rating di credito delle controparti e delle ridotte dimensioni delle esposizioni in derivati. Il presupposto era che le controparti non potessero essere inadempienti ai propri obblighi finanziari come altre parti.

Tuttavia, durante la crisi finanziaria del 2008, il mercato ha subito decine di crolli societari, comprese le grandi controparti in derivati. Di conseguenza, gli operatori di mercato hanno iniziato a incorporare l'aggiustamento della valutazione del credito nel calcolare il valore di over-the-counter (OTC) Over-the-counter (OTC) è la negoziazione di titoli tra due controparti eseguita al di fuori di scambi formali e senza la supervisione di un regolatore dei cambi. Il trading OTC viene effettuato nei mercati over-the-counter (un luogo decentralizzato senza posizione fisica), attraverso reti di dealer. strumenti derivati.

Sfide al rischio di credito di controparte

Gli strumenti derivati ​​possono essere classificati come unilaterali o bilaterali, a seconda della natura del payoff.

1. Strumenti derivati ​​unilaterali

Per un detentore di strumenti derivati ​​unilaterali, l'esposizione alla perdita si verifica se una controparte viene meno ai propri obblighi finanziari. L'importo della perdita che un investitore subisce è pari al fair value dello strumento al momento del default.

2. Strumenti derivati ​​bilaterali

I derivati ​​bilaterali sono più complessi dei derivati ​​unilaterali, poiché il primo include il rischio di controparte a due vie. Ciò significa che sia la controparte che l'investitore sono esposti al rischio di controparte. Il vantaggio dei derivati ​​bilaterali è che il derivato può assumere una posizione di attività o passività in qualsiasi data di valutazione.

Ad esempio, se la Controparte A si trova oggi in una posizione patrimoniale positiva, è esposta alla Controparte B. Se A non adempie alla sua obbligazione, dovrà l'attività positiva a B. Lo stesso vale se B si trova in una posizione passiva negativa perché, in caso di inadempimento, deve la posizione di passività negativa ad A.

Metodi di valutazione CVA

Esistono diversi metodi utilizzati per valutare i derivati ​​e variano da metodologie semplici a metodologie avanzate. La determinazione del metodo di aggiustamento della valutazione del credito da utilizzare dipende dalla complessità dell'organizzazione e dalle risorse disponibili per i partecipanti al mercato.

1. Approccio semplice

Il metodo semplice calcola il valore mark to market dello strumento. Il calcolo viene quindi ripetuto per adeguare i tassi di sconto in base allo spread di credito della controparte. Calcola la differenza tra i due valori risultanti per ottenere l'adeguamento della valutazione del credito.

2. Valutazione di tipo Swaption

Il tipo swaption è una metodologia di aggiustamento della valutazione del credito più complessa che richiede una conoscenza avanzata delle valutazioni dei derivati ​​e l'accesso a dati di mercato specifici. Utilizza lo spread di credito della controparte per stimare il valore di sostituzione dell'attività.

3. Modellazione di simulazione

Ciò comporta la simulazione dei fattori di rischio di mercato e degli scenari dei fattori di rischio. I derivati ​​vengono quindi rivalutati utilizzando più scenari di simulazione. Il profilo di esposizione attesa di ciascuna controparte è determinato aggregando la matrice risultante. Il profilo di esposizione attesa di ciascuna controparte viene adeguato per derivare il profilo di esposizione attesa garantito.

Più risorse

Ci auguriamo che la spiegazione di Finance relativa a un aggiustamento della valutazione del credito ti sia piaciuta. Finance offre la certificazione FMVA® Financial Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari per coloro che desiderano portare la propria carriera a un livello superiore. Per continuare ad apprendere e far progredire la tua carriera, le seguenti risorse saranno utili:

  • Rischio di base Rischio di base Il rischio di base è il rischio che il prezzo dei futures non si muova in correlazione normale e costante con il prezzo dell'attività sottostante, in modo da negare l'efficacia di una strategia di copertura nel ridurre al minimo l'esposizione di un trader a potenziali perdite. Il rischio di base è accettato nel tentativo di coprire il rischio di prezzo.
  • Credit Default Swap (CDS) Credit Default Swap Un credit default swap (CDS) è un tipo di derivato creditizio che fornisce all'acquirente protezione contro il default e altri rischi. L'acquirente di un CDS effettua pagamenti periodici al venditore fino alla data di scadenza del credito. Nell'accordo, il venditore si impegna che, se l'emittente del debito è inadempiente, il venditore pagherà all'acquirente tutti i premi e gli interessi
  • Accordo di copertura Accordo di copertura L'accordo di copertura si riferisce a un investimento il cui scopo è ridurre il livello dei rischi futuri in caso di movimento avverso del prezzo di un'attività. La copertura fornisce una sorta di copertura assicurativa per proteggere dalle perdite derivanti da un investimento.
  • Opzioni: call e put Opzioni: call e put Un'opzione è una forma di contratto derivato che conferisce al titolare il diritto, ma non l'obbligo, di acquistare o vendere un'attività entro una certa data (data di scadenza) a un prezzo specificato (strike prezzo). Esistono due tipi di opzioni: call e put. Le opzioni statunitensi possono essere esercitate in qualsiasi momento

Raccomandato

Corsi di modellistica finanziaria a Toronto
Cos'è l'indicatore Vortex (VI)?
Cos'è l'analisi del credito bancario?