Cos'è il Clayton Antitrust Act?

Il Clayton Antitrust Act è una legge antitrust degli Stati Uniti che è stata emanata nel 1914 con l'obiettivo di rafforzare lo Sherman Antitrust Act. Dopo l'emanazione dello Sherman Act nel 1890, le autorità di regolamentazione hanno scoperto che l'atto conteneva alcuni punti deboli che rendevano impossibile impedire completamente le pratiche commerciali anticoncorrenziali negli Stati Uniti.

Il senatore Henry Clayton dell'Alabama presentò il Clayton Antitrust Bill al Congresso degli Stati Uniti nel 1914. Il Congresso degli Stati Uniti approvò il disegno di legge nel giugno 1914 e il presidente Woodrow Wilson in seguito lo firmò in legge.

Clayton Act

Il Clayton Antitrust Act ha cercato di affrontare le debolezze dello Sherman Act ampliando l'elenco delle pratiche commerciali vietate che impedirebbero la parità di condizioni per tutte le imprese. Alcune delle pratiche su cui si concentra la legge includono la fissazione dei prezzi Fissazione dei prezzi La fissazione dei prezzi si riferisce a un accordo tra i partecipanti al mercato per aumentare, abbassare o stabilizzare collettivamente i premi per controllare l'offerta e la domanda. La pratica, rapporti esclusivi, discriminazione di prezzo Discriminazione di prezzo La discriminazione di prezzo si riferisce a una strategia di prezzo che impone ai consumatori prezzi diversi per beni o servizi identici. Diversi tipi di prezzo e pratiche commerciali sleali.

Storia della legge Clayton

Negli anni Ottanta e Novanta dell'Ottocento, gli Stati Uniti sperimentarono una rapida crescita economica. L'espansione economica ha attirato immigrati dall'Europa che sono stati allettati dai salari più alti offerti negli Stati Uniti. Molti di questi immigrati erano impiegati in industrie in rapida crescita come il trasporto ferroviario e le industrie minerarie.

A quel tempo, le grandi aziende sono diventate ancora più grandi acquisendo e fondendosi con altre società nei loro settori per formare conglomerati Conglomerato Un conglomerato è una società o una società molto grande, composta da diverse società combinate, formata da acquisizioni o fusioni. Nella maggior parte dei casi, un conglomerato fornisce una varietà di beni e servizi che non sono necessariamente correlati tra loro. . Hanno tentato di monopolizzare l'industria e il pubblico li considerava in possesso di un potere eccessivo di cui si poteva facilmente abusare. Le aziende hanno utilizzato tattiche anticoncorrenziali come la fissazione dei prezzi, prezzi predatori Prezzi predatori Una strategia di prezzi predatori, un termine comunemente usato nel marketing, si riferisce a una strategia di prezzo in cui beni o servizi sono offerti a un prezzo molto basso e altri tentativi di monopolizzare il mercato.

I proprietari di piccole imprese hanno affermato che i conglomerati hanno avuto un impatto diretto sulle loro operazioni, spingendoli fuori dal mercato. Le piccole imprese chiedevano una regolamentazione del mercato per prevenire pratiche commerciali sleali di cui beneficiavano le grandi imprese a scapito delle piccole imprese e dei consumatori.

I sostenitori delle leggi antitrust hanno affermato che la regolamentazione del mercato non solo proteggerebbe le piccole imprese, ma si tradurrebbe anche in prezzi più bassi per beni e servizi, maggiore innovazione e una maggiore varietà di prodotti.

Specifiche del Clayton Antitrust Act

A partire dal 2016, il Clayton Antitrust Act comprendeva 26 sezioni. Le seguenti sono alcune delle sezioni più importanti che influenzano le pratiche commerciali negli Stati Uniti:

Sezione 2: Discriminazione di prezzo

La sezione 2 del Clayton Act si occupa della discriminazione di prezzo, in cui una società decide di offrire prezzi diversi per lo stesso prodotto o servizio. Una tale strategia tenta di massimizzare il prezzo che ogni cliente è disposto a pagare. La discriminazione di prezzo ha lo scopo di ridurre la concorrenza o creare un monopolio.

La sezione è stata successivamente rafforzata nel 1936 attraverso il Robinson-Patman Act, che è stato progettato per proteggere i piccoli rivenditori dalle pratiche anticoncorrenziali perseguite dalle grandi catene commerciali e dai discount. Un esempio di pratiche anticoncorrenziali è la fissazione di prezzi minimi per alcuni prodotti al dettaglio.

Sezione 3: monopolio o tentativi di creare un monopolio

La sezione 3 tratta delle pratiche commerciali che tentano di creare un monopolio. La sezione impedisce alle aziende di effettuare una vendita, un contratto di locazione, un contratto di vendita o accordi che possono ridurre la concorrenza o creare un monopolio nel proprio settore specifico.

Sezione 7: Fusioni e acquisizioni

La sezione 7 impedisce alle società di fondersi o acquisire altre entità più piccole con l'obiettivo di ottenere un potere eccessivo che riduce la concorrenza. La legge si estende ad altre leggi antitrust in cui un'operazione di fusione creerebbe essenzialmente un monopolio.

Il Clayton Act è stato rafforzato dall'Hart-Scott-Rodino Antitrust Act, che richiede alle aziende che pianificano una fusione o un'acquisizione di notificarlo alla Federal Trade Commission e al Dipartimento di giustizia. Le agenzie si riservano il diritto di rifiutare o approvare una transazione di fusione a seconda dei risultati.

Applicazione del Clayton Antitrust Act

Il Clayton Antitrust Act consente alle parti lese per violazione della legge di citare in giudizio per danni. Gli individui e le società che violano l'atto possono essere citati in giudizio per tre volte l'importo dei danni subiti dalla vittima. La disposizione è ulteriormente rafforzata dal provvedimento ingiuntivo nella sezione 16 che consente al tribunale di costringere gli imputati a disporre dei beni per pagare i danni.

Ad esempio, se un consumatore ha subito danni per un valore di $ 10.000 a causa di una falsa pubblicità, il consumatore può citare in giudizio per danni fino a $ 30.000. La legge conferisce alla Federal Trade Commission il potere di far valere richieste di risarcimento danni.

Esenzioni alla legge Clayton: sindacati

A differenza dello Sherman Act, il Clayton Antitrust Act esenta i sindacati e le attività agricole dai loro regolamenti. Secondo la legge, il lavoro di un essere umano non costituisce un commercio o una merce e non dovrebbe essere soggetto alle stesse norme delle società che esercitano un'attività commerciale.

In quanto tale, il Clayton Act vieta alle aziende di impedire le attività dei sindacati come scioperi, boicottaggi, contrattazioni collettive e controversie in materia di risarcimento. I sindacati possono negoziare per migliori benefici occupazionali e salari migliori senza essere accusati di fissazione dei prezzi. I tribunali possono emettere ingiunzioni contro i sindacati solo quando le loro attività minacciano di causare danni alla proprietà.

Letture correlate

Finance è il fornitore ufficiale della certificazione FMVA® Global Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari, progettato per aiutare chiunque a diventare un analista finanziario di livello mondiale . Per continuare a far avanzare la tua carriera, le risorse finanziarie aggiuntive di seguito saranno utili:

  • Vantaggio competitivo Vantaggio competitivo Un vantaggio competitivo è un attributo che consente a un'azienda di superare i suoi concorrenti. I vantaggi competitivi consentono a un'azienda di raggiungere
  • Potere di mercato Potere di mercato Il potere di mercato è una misura della capacità di un'azienda di influenzare con successo il prezzo dei propri prodotti o servizi nel mercato globale. Fattori come la natura della domanda e gli ostacoli all'ingresso nell'industria influenzano il potere di mercato.
  • Oligopolio Oligopolio Il termine "oligopolio" si riferisce a un settore in cui opera solo un numero limitato di imprese. In un oligopolio, nessuna singola impresa ha un grande potere di mercato. Pertanto, nessuna singola impresa è in grado di aumentare i propri prezzi al di sopra del prezzo
  • Sherman Antitrust Act Sherman Antitrust Act Lo Sherman Antitrust Act è la prima legislazione antitrust approvata dal Congresso degli Stati Uniti. È stato introdotto durante il mandato del presidente degli Stati Uniti Benjamin Harrison. La legge prende il nome dal politico dell'Ohio, John Sherman, esperto di regolamentazione del commercio e del commercio.

Raccomandato

Cos'è una data room?
Cosa sono le obbligazioni internazionali?
Cos'è un controller?