Cos'è un rapporto di liquidità?

Un rapporto di liquidità è un tipo di rapporto finanziario utilizzato per determinare la capacità di una società di pagare i propri debiti a breve termine. La metrica aiuta a determinare se una società può utilizzare le proprie attività correnti, o liquide, per coprire le proprie passività correnti Passività correnti Le passività correnti sono obbligazioni finanziarie di un'entità aziendale che sono dovute e pagabili entro un anno. Una società le mostra in bilancio. Una passività si verifica quando una società ha subito una transazione che ha generato un'aspettativa per un futuro deflusso di denaro o altre risorse economiche. .

Coefficiente di liquidità

Vengono comunemente utilizzati tre rapporti di liquidità: rapporto corrente, rapporto rapido e rapporto di cassa. In ciascuno dei rapporti di liquidità, l'importo delle passività correnti è posto al denominatore dell'equazione e l'importo delle attività liquide è posto al numeratore.

Data la struttura del rapporto, con attività in cima e passività in basso, si cercano rapporti superiori a 1,0. Un rapporto di 1 significa che un'azienda può saldare esattamente tutte le sue passività correnti con le sue attività correnti. Un rapporto inferiore a 1 (ad esempio 0,75) implicherebbe che un'azienda non è in grado di soddisfare le proprie passività correnti.

Un rapporto maggiore di 1 (ad esempio, 2,0) implicherebbe che un'azienda è in grado di soddisfare le sue bollette attuali. In effetti, un rapporto di 2,0 significa che un'azienda può coprire le sue passività correnti due volte di più. Un rapporto di 3,0 significherebbe che potrebbero coprire le loro passività correnti tre volte e così via.

Sommario

  • Un coefficiente di liquidità viene utilizzato per determinare la capacità di un'azienda di pagare i propri debiti a breve termine.
  • I tre principali rapporti di liquidità sono il rapporto corrente, il rapporto rapido e il rapporto di cassa.
  • Quando si analizza una società, investitori e creditori vogliono vedere una società con rapporti di liquidità superiori a 1,0. È più probabile che un'azienda con rapporti di liquidità sani venga approvata per il credito.

Tipi di coefficienti di liquidità

1. Rapporto corrente

Rapporto corrente = Attività correnti / Passività correnti

Il rapporto corrente è il rapporto di liquidità più semplice da calcolare e interpretare. Chiunque può facilmente trovare le attività correnti Attività correnti Le attività correnti sono tutte attività che possono essere ragionevolmente convertite in contanti entro un anno. Sono comunemente usati per misurare la liquidità di un'azienda. voci delle passività correnti nel bilancio di una società. Dividi le attività correnti per le passività correnti e arriverai al rapporto corrente.

2. Rapporto rapido

Rapporto rapido = (contanti + crediti verso clienti + titoli negoziabili) / passività correnti

Il rapporto rapido è un test di liquidità più rigoroso rispetto al rapporto attuale. Entrambi sono simili nel senso che le attività correnti è il numeratore e le passività correnti è il denominatore.

Tuttavia, il rapporto rapido considera solo alcune attività correnti. Considera le attività più liquide come contanti, conti attivi Contabilità clienti Contabilità clienti (AR) rappresenta le vendite a credito di un'azienda, che non sono ancora completamente pagate dai suoi clienti, un'attività corrente in bilancio. Le aziende consentono ai propri clienti di pagare in un periodo di tempo ragionevole ed esteso, a condizione che i termini siano concordati. e titoli negoziabili. Tralascia le attività correnti come il magazzino e le spese anticipate perché le due sono meno liquide. Quindi, il rapporto rapido è più un vero test della capacità di un'azienda di coprire i propri obblighi a breve termine.

3. Rapporto di cassa

Rapporto di cassa = (Liquidità + Titoli negoziabili) / Passività correnti

Il rapporto di cassa supera ulteriormente la prova della liquidità. Questo rapporto considera solo le attività più liquide di una società: contanti e titoli negoziabili. Sono le attività più prontamente disponibili per un'azienda per pagare obbligazioni a breve termine.

In termini di quanto siano rigorosi i test di liquidità, puoi visualizzare il rapporto corrente, il rapporto rapido e il rapporto di cassa come facile, medio e difficile.

Note importanti

Poiché i tre rapporti variano in base a ciò che viene utilizzato nel numeratore dell'equazione, un rapporto accettabile sarà diverso tra i tre. È logico perché il rapporto di cassa considera solo contanti e titoli negoziabili Titoli negoziabili I titoli negoziabili sono strumenti finanziari a breve termine senza restrizioni che vengono emessi per titoli di capitale o per titoli di debito di una società quotata in borsa. La società emittente crea questi strumenti con il preciso scopo di raccogliere fondi per finanziare ulteriormente le attività aziendali e l'espansione. al numeratore, mentre il rapporto corrente considera tutte le attività correnti.

Pertanto, un rapporto di corrente accettabile sarà superiore a un rapporto rapido accettabile. Entrambi saranno superiori a un rapporto di cassa accettabile. Ad esempio, un'azienda può avere un rapporto corrente di 3,9, un rapporto rapido di 1,9 e un rapporto di cassa di 0,94. Tutti e tre possono essere considerati sani da analisti e investitori, a seconda dell'azienda.

Esempio pratico

Importanza degli indici di liquidità

1. Determinare la capacità di coprire gli obblighi a breve termine

I rapporti di liquidità sono importanti per investitori e creditori per determinare se una società può coprire i propri obblighi a breve termine e in quale misura. Un rapporto di 1 è migliore di un rapporto inferiore a 1, ma non è l'ideale.

Ai creditori e agli investitori piace vedere rapporti di liquidità più elevati, come 2 o 3. Più alto è il rapporto, più è probabile che un'azienda sia in grado di pagare i suoi conti a breve termine. Un rapporto inferiore a 1 significa che l'azienda deve affrontare un capitale circolante negativo e può essere in crisi di liquidità.

2. Determinare l'affidabilità creditizia

I creditori analizzano i rapporti di liquidità quando decidono se concedere o meno il credito a una società. Vogliono essere sicuri che l'azienda a cui prestano abbia la capacità di ripagarli. Qualsiasi accenno di instabilità finanziaria può squalificare un'azienda dall'ottenere prestiti.

3. Determinare la capacità di investimento

Per gli investitori, analizzeranno un'azienda utilizzando rapporti di liquidità per garantire che un'azienda sia finanziariamente sana e degna del loro investimento. Le questioni relative al capitale circolante pongono restrizioni anche al resto dell'attività. Un'azienda deve essere in grado di pagare le bollette a breve termine con un certo margine di manovra.

I bassi rapporti di liquidità sollevano una bandiera rossa, ma "più è alto, meglio è" è vero solo in una certa misura. Ad un certo punto, gli investitori si chiederanno perché i rapporti di liquidità di una società sono così alti. Sì, una società con un rapporto di liquidità di 8,5 sarà in grado di pagare con sicurezza i suoi conti a breve termine, ma gli investitori potrebbero ritenere tale rapporto eccessivo. Un rapporto anormalmente alto significa che la società detiene una grande quantità di attività liquide.

Ad esempio, se il rapporto di liquidità di un'azienda fosse 8,5, gli investitori e gli analisti potrebbero considerarlo troppo alto. La società detiene troppi contanti a portata di mano, il che non guadagna nulla più degli interessi che la banca offre per trattenere i loro soldi. Si può sostenere che la società dovrebbe destinare l'importo in contanti ad altre iniziative e investimenti che possono ottenere un rendimento maggiore.

Con i coefficienti di liquidità, c'è un equilibrio tra una società in grado di coprire in sicurezza i propri conti e un'allocazione impropria del capitale. Il capitale dovrebbe essere allocato nel modo migliore per aumentare il valore dell'azienda per gli azionisti.

Più risorse

Finance è il fornitore ufficiale della certificazione CBCA ™ CBCA ™ globale Certified Banking & Credit Analyst (CBCA) ™ L'accreditamento Certified Banking & Credit Analyst (CBCA) ™ è uno standard globale per gli analisti del credito che copre finanza, contabilità, analisi del credito, analisi del flusso di cassa , modelli di alleanze, rimborsi di prestiti e altro ancora. programma di certificazione, progettato per aiutare chiunque a diventare un analista finanziario di livello mondiale. Per continuare a far avanzare la tua carriera, le risorse finanziarie aggiuntive di seguito saranno utili:

  • Debito corrente Debito corrente In un bilancio, il debito corrente è un debito che deve essere pagato entro un anno (12 mesi) o meno. È elencato come passività corrente e parte del capitale circolante netto. Non tutte le società hanno una voce di debito corrente, ma quelle che la utilizzano esplicitamente per prestiti contratti con scadenza inferiore a un anno.
  • Quick Ratio Quick Ratio Il Quick Ratio, noto anche come Acid-test, misura la capacità di un'azienda di pagare le proprie passività a breve termine con attività prontamente convertibili in contanti
  • Proiezione di voci di stato patrimoniale Proiezione di voci di bilancio La proiezione di voci di bilancio comporta l'analisi del capitale circolante, PP&E, capitale azionario del debito e reddito netto. Questa guida spiega come calcolare
  • Analisi del rapporto Analisi del rapporto L'analisi del rapporto si riferisce all'analisi di varie informazioni finanziarie nel bilancio di un'azienda. Sono utilizzati principalmente da analisti esterni per determinare vari aspetti di un'azienda, come la sua redditività, liquidità e solvibilità.

Raccomandato

Cosa sono i tipi di variabili VBA?
Cos'è il Management Expense Ratio (MER)?
Cos'è l'indice ponderato in base al prezzo?