Qual è la teoria quantitativa del denaro?

La teoria della quantità di denaro si riferisce all'idea che la quantità di denaro contante In finanza e contabilità, il contante si riferisce al denaro (valuta) che è immediatamente disponibile per l'uso. Può essere conservato in forma fisica, digitale o investito in un prodotto del mercato monetario a breve termine. In economia, il contante si riferisce solo al denaro che è in forma fisica. disponibile (offerta di moneta) cresce alla stessa velocità dei livelli dei prezzi nel lungo periodo. Quando i tassi di interesse Tasso di interesse Un tasso di interesse si riferisce all'importo addebitato da un prestatore a un mutuatario per qualsiasi forma di debito data, generalmente espresso come percentuale del capitale. diminuiscono o diminuiscono le tasse e l'accesso al denaro diventa meno limitato, i consumatori diventano meno sensibili alle variazioni di prezzo e, quindi,avrà una maggiore propensione al consumo. Propensione marginale al consumo. La propensione marginale al consumo (MPC) si riferisce alla sensibilità del consumo in una data economia alle variazioni unitarie dei livelli di reddito. Il concetto di MPC funziona in modo simile all'elasticità del prezzo, in cui è possibile trarre nuove intuizioni osservando l'entità del cambiamento nel consumo. Di conseguenza, la curva di domanda aggregata Curva di domanda La curva di domanda è una linea che mostra quante unità di un bene o servizio verranno acquistate a prezzi diversi. Il prezzo viene tracciato sull'asse verticale (Y) mentre la quantità viene tracciata sull'asse orizzontale (X). si sposterà a destra, aumentando così il livello dei prezzi di equilibrio.dove è possibile trarre nuove intuizioni osservando l'entità del cambiamento nei consumi. Di conseguenza, la curva di domanda aggregata Curva di domanda La curva di domanda è una linea che mostra quante unità di un bene o servizio verranno acquistate a prezzi diversi. Il prezzo viene tracciato sull'asse verticale (Y) mentre la quantità viene tracciata sull'asse orizzontale (X). si sposterà a destra, aumentando così il livello dei prezzi di equilibrio.dove è possibile trarre nuove intuizioni osservando l'entità del cambiamento nei consumi. Di conseguenza, la curva di domanda aggregata Curva di domanda La curva di domanda è una linea che mostra quante unità di un bene o servizio verranno acquistate a prezzi diversi. Il prezzo viene tracciato sull'asse verticale (Y) mentre la quantità viene tracciata sull'asse orizzontale (X). si sposterà a destra, aumentando così il livello dei prezzi di equilibrio.

Teoria quantitativa della moneta

Equazione di scambio

Per comprendere meglio la teoria della quantità della moneta, possiamo utilizzare l'equazione di scambio. L'equazione consente agli economisti di modellare la relazione tra offerta di moneta e livelli dei prezzi. L'equazione di scambio è:

Equazione di scambio

Dove:

M - si riferisce all'offerta di moneta

V - si riferisce alla Velocity of Money, che misura quanto un singolo dollaro di denaro speso contribuisce al PIL

P - si riferisce al livello di prezzo prevalente

Q - si riferisce alla quantità di beni e servizi prodotti nell'economia

Mantenendo Q e V costanti, possiamo vedere che gli aumenti dell'offerta di moneta causeranno un aumento dei livelli dei prezzi, provocando così l'inflazione. L'ipotesi che Q e V siano costanti vale nel lungo periodo poiché questi fattori non possono essere influenzati dai cambiamenti nell'offerta di moneta dell'economia.

La teoria fornisce una rapida panoramica della teoria monetarista, che afferma che i cambiamenti nell'offerta di moneta corrente causano fluttuazioni nella produzione economica complessiva; una crescita eccessiva dell'offerta di moneta provoca aumenti dell'inflazione.

Domanda di denaro

L'equazione di scambio può anche essere rimodellata nell'equazione della domanda di denaro come segue:

Domanda di denaro

Dove:

Md - Si riferisce alla domanda di denaro

P - si riferisce al livello dei prezzi nell'economia

Q - si riferisce alla quantità di beni e servizi offerti nell'economia

V - si riferisce alla velocità del denaro

Nella formula, il termine numeratore (P x Q) si riferisce al PIL nominale. Le carenze del PIL Il prodotto interno lordo (PIL) si riferisce alla produzione economica totale raggiunta da un paese in un periodo di tempo. Sebbene il PIL sia generalmente un buon indicatore della produttività economica, del benessere finanziario e del tenore di vita di un paese, presenta delle carenze. di un paese. Inoltre, l'equazione fornisce un'altra interpretazione della teoria monetarista in quanto mette in relazione il PIL con la domanda di moneta (contrariamente agli economisti keynesiani, che credono che i tassi di interesse guidino l'inflazione).

Più risorse

Finance offre la certificazione FMVA® Financial Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari per coloro che desiderano portare la propria carriera a un livello superiore. Per ulteriori informazioni sugli argomenti correlati, consulta le seguenti risorse finanziarie:

  • Inflazione Inflazione L'inflazione è un concetto economico che si riferisce all'aumento del livello dei prezzi dei beni in un determinato periodo di tempo. L'aumento del livello dei prezzi significa che la valuta in una data economia perde potere d'acquisto (cioè, si può comprare meno con la stessa quantità di denaro).
  • Domanda anelastica Domanda anelastica La domanda anelastica è quando la domanda dell'acquirente non cambia tanto quanto cambia il prezzo. Quando il prezzo aumenta del 20% e la domanda diminuisce solo dell'1%, si dice che la domanda è anelastica.
  • Elasticità al prezzo Elasticità al prezzo L'elasticità al prezzo si riferisce a come la quantità richiesta o fornita di un bene cambia quando il suo prezzo cambia. In altre parole, misura la reazione delle persone a una variazione del prezzo di un articolo.
  • Domanda e offerta Domanda e offerta Le leggi della domanda e dell'offerta sono concetti microeconomici che affermano che in mercati efficienti, la quantità offerta di un bene e la quantità richiesta di quel bene sono uguali tra loro. Il prezzo di quel bene è anche determinato dal punto in cui domanda e offerta sono uguali tra loro.

Raccomandato

Qual è il rapporto di intervallo difensivo?
Che cosa sono le vendite per piede quadrato?
Che cos'è il pregiudizio di previsione?