Cos'è la distribuzione di Pareto?

La distribuzione Pareto prende il nome dall'economista e sociologo italiano Vilfredo Pareto. A volte è indicato come il principio di Pareto o la regola 80-20. La distribuzione di Pareto viene utilizzata per descrivere i fenomeni sociali, scientifici e geofisici in una società. Pareto ha creato una formula matematica all'inizio del XX secolo che descriveva le disuguaglianze nella distribuzione della ricchezza Disuguaglianza economica La disuguaglianza economica si riferisce molto spesso alle disparità di ricchezza e reddito che possono esistere in alcune società. La disuguaglianza economica è una metrica che molte giurisdizioni e governi monitorano per valutare l'impatto dei cambiamenti politici. che esisteva nel suo paese natale, l'Italia.

Distribuzione di Pareto

Pareto ha osservato che l'80% della ricchezza del paese era concentrata nelle mani di solo il 20% della popolazione. La teoria è ora applicata in molte discipline come i redditi Reddito annuale Il reddito annuale è il valore totale del reddito guadagnato durante un anno fiscale. Il reddito annuo lordo si riferisce a tutti i guadagni prima che vengano effettuate le detrazioni e il reddito annuo netto si riferisce all'importo che rimane dopo che tutte le detrazioni sono state effettuate. Il concetto si applica sia agli individui che alle imprese, alla produttività, alle popolazioni e ad altre variabili. La distribuzione di Pareto serve a mostrare che il livello di input e output non è sempre uguale.

Storia della distribuzione di Pareto

Il principio della distribuzione di Pareto è stato utilizzato per la prima volta in Italia all'inizio del XX secolo per descrivere la distribuzione della ricchezza tra la popolazione. Nel 1906 Vilfredo Pareto introdusse il concetto di distribuzione Pareto quando osservò che il 20% dei baccelli di pisello era responsabile dell'80% dei piselli piantati nel suo giardino. Ha collegato questo fenomeno alla natura della distribuzione della ricchezza in Italia e ha scoperto che l'80% della ricchezza del paese era di proprietà di circa il 20% della sua popolazione. In termini di proprietà della terra, l'italiano ha osservato che l'80% della terra era di proprietà di una manciata di cittadini ricchi, che comprendeva circa il 20% della popolazione.

La definizione di distribuzione Pareto è stata successivamente ampliata negli anni '40 dal Dr. Joseph M. Juran, un importante guru della qualità dei prodotti. Juran ha applicato il principio di Pareto al controllo di qualità per la produzione aziendale per dimostrare che il 20% dei difetti del processo di produzione è responsabile dell'80% dei problemi nella maggior parte dei prodotti.

Secondo Juran, concentrarsi sul 20% delle cause dei difetti ha consentito alle organizzazioni di implementare misure di controllo della qualità più efficaci e fare un uso migliore delle proprie risorse. Le aggiunte di Juran al concetto di distribuzione di Pareto erano contenute nel suo libro del 1951 intitolato "Manuale di controllo della qualità".

Formula di distribuzione di Pareto

La formula per calcolare la distribuzione di Pareto è la seguente:

F (x) = 1 - (k / x) α

Dove:

  • x - variabile casuale
  • k - limite inferiore sui dati
  • α - parametro di forma

In un grafico, la distribuzione di Pareto è rappresentata da una coda in lento declino, come mostrato di seguito:

Pareto Distribution CharrtFonte: Wikipedia Commons

Il grafico è definito dalle variabili α e x. Fornisce due applicazioni principali. Una delle applicazioni è modellare la distribuzione della ricchezza tra gli individui in un paese. Il grafico mostra la misura in cui una grande porzione della ricchezza in un paese è posseduta da una piccola percentuale delle persone che vivono in quel paese.

La seconda applicazione consiste nel modellare la distribuzione della popolazione urbana, dove una grande percentuale della popolazione è concentrata nei centri urbani e una quantità inferiore nelle aree rurali. La popolazione nei centri urbani continua ad aumentare mentre la popolazione rurale continua a diminuire mentre i membri più giovani della popolazione migrano verso i centri urbani.

Applicazioni pratiche della distribuzione di Pareto

1. Gestione aziendale

Una delle applicazioni del concetto di Pareto è nella gestione aziendale. Un'azienda può osservare che il 20% dello sforzo dedicato a una specifica attività aziendale genera l'80% dei risultati aziendali. Un'azienda può utilizzare questo rapporto per identificare i segmenti più importanti su cui può concentrarsi e quindi aumentare la propria efficienza.

Ad esempio, se il marketing ha contribuito all'aumento dei risultati di business, l'azienda può allocare più tempo e risorse nelle attività di marketing 5 P di Marketing Le 5 P di Marketing - Prodotto, Prezzo, Promozione, Luogo e Persone - sono elementi chiave di marketing utilizzati per posizionarsi un business strategicamente. Le 5 P per aumentare i ricavi e i profitti dell'azienda.

2. Ricavi aziendali

La regola di Pareto 80-20 può anche essere applicata nella valutazione della fonte dei ricavi dell'azienda. Ad esempio, quando la società osserva che l'80% dei ricavi annuali riportati Ricavi Ricavi è il valore di tutte le vendite di beni e servizi riconosciute da una società in un periodo. I ricavi (indicati anche come vendite o reddito) costituiscono l'inizio del conto economico di un'azienda ed è spesso considerato la "linea superiore" di un'azienda. provengono dal 20% dei suoi attuali clienti, può concentrare la propria attenzione sull'aumento della soddisfazione dei clienti influenti.

Da questa osservazione, l'azienda può anche dedurre che l'80% dei reclami dei clienti proviene dal 20% dei clienti che costituiscono la maggior parte delle sue transazioni. Inoltre, concentrarsi sulla risoluzione dei reclami del 20% dei propri clienti può aumentare la soddisfazione complessiva dei clienti dell'azienda. L'azienda dovrebbe concentrarsi sul mantenimento del 20% dei suoi clienti influenti e sull'acquisizione di nuovi clienti.

3. Valutazione dei dipendenti

Un'azienda può anche utilizzare la regola 80-20 per valutare le prestazioni dei propri dipendenti. L'azienda può osservare che l'80% della sua produzione complessiva è il risultato diretto di circa il 20% dei suoi dipendenti. Utilizzando il rapporto, l'azienda può concentrarsi sulla ricompensa del 20% dei dipendenti più produttivi come un modo per motivarli e incoraggiare il gruppo inferiore di dipendenti a lavorare di più. Il rapporto di produttività potrebbe anche mostrare all'azienda che l'80% dei problemi delle risorse umane sono causati dal 20% dei dipendenti dell'azienda.

Limitazioni della distribuzione di Pareto

Sebbene la regola di distribuzione di Pareto 80-20 si applichi a molte discipline, non significa necessariamente che l'input e l'output debbano essere uguali al 100%. Ad esempio, il 20% dei clienti dell'azienda potrebbe contribuire al 70% dei ricavi dell'azienda. Il rapporto porta un totale del 90%. Mostra che il concetto di Pareto è semplicemente un'osservazione che suggerisce che l'azienda dovrebbe concentrarsi su determinati input più di altri.

Risorse addizionali

Finance è il fornitore ufficiale della certificazione FMVA® Financial Modeling and Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari, progettato per trasformare chiunque in un analista finanziario di livello mondiale.

Per continuare ad apprendere e sviluppare la tua conoscenza dell'analisi finanziaria, consigliamo vivamente le risorse finanziarie aggiuntive riportate di seguito:

  • Esternalità Esternalità Un'esternalità è un costo o un vantaggio di un'attività economica sperimentata da una terza parte non correlata. Il costo o il vantaggio esterno non si riflette nel costo o nel vantaggio finale di un bene o servizio. Pertanto, gli economisti generalmente considerano le esternalità un problema serio che rende i mercati inefficienti
  • Indicatori chiave di prestazione (KPI) Indicatori chiave di prestazione (KPI) Gli indicatori chiave di prestazione (KPI) sono metriche utilizzate per monitorare e valutare periodicamente le prestazioni di un'organizzazione verso il raggiungimento di obiettivi specifici. Sono anche utilizzati per valutare le prestazioni complessive di un'azienda
  • Normative Economics Normative Economics L'economia normativa è una scuola di pensiero che crede che l'economia come materia debba trasmettere dichiarazioni di valore, giudizi e opinioni su politiche economiche, dichiarazioni e progetti. Valuta le situazioni e gli esiti del comportamento economico come moralmente buoni o cattivi.
  • Sostenibilità Sostenibilità La sostenibilità è fondamentalmente la capacità di provvedere ai bisogni della generazione attuale utilizzando le risorse disponibili senza provocare le generazioni future

Raccomandato

Che cos'è l'interesse da pagare?
Cosa sono le tracce dipendenti?
What is an Offering Memorandum?