Cos'è un deficit di bilancio?

Un deficit di bilancio si verifica quando le spese del governo superano le entrate provenienti dalle tasse e da altre fonti. Sebbene il concetto di deficit di bilancio si applichi a qualsiasi organizzazione con entrate e spese operative, il termine è più comunemente applicato ai budget pubblici.

Deficit di bilancio

Il risparmio pubblico viene anche definito surplus di bilancio. Quando il risparmio pubblico è negativo, si dice che il governo ha un deficit di bilancio. Per spendere più di quanto consentito dalle entrate fiscali, i governi prendono in prestito denaro e gestiscono deficit di bilancio, che sono finanziati mediante prestiti.

L'importo preso in prestito viene aggiunto al debito nazionale della nazione. Ad esempio, il debito nazionale degli Stati Uniti è stimato a $ 23 trilioni a partire dal 2020. A febbraio 2020, il deficit del bilancio federale del paese ammonta a $ 625 miliardi.

Deficit di bilancio - Componenti

1. Ricavi

Per i governi nazionali, la maggior parte delle entrate proviene da imposte sul reddito, imposte sulle società, imposte sui consumi e imposte sulla previdenza sociale. Per le organizzazioni e le società non governative, i ricavi provengono dalla vendita di beni e servizi Prodotti e servizi Un prodotto è un elemento tangibile che viene immesso sul mercato per acquisizione, attenzione o consumo mentre un servizio è un elemento immateriale, che deriva da .

2. Spese

Per i governi, le spese includono la spesa pubblica per sanità, infrastrutture, difesa, sussidi, pensioni e altri elementi che contribuiscono alla salute dell'economia in generale. Per le organizzazioni e le aziende non governative, le spese includono l'importo speso per le operazioni quotidiane e i fattori di produzione, inclusi l'affitto e i salari.

Deficit di bilancio - Implicazioni

Contrariamente a quanto potrebbe sembrare, un deficit di bilancio non è sempre un indicatore negativo della salute economica. Di seguito sono descritte alcune delle implicazioni di un deficit di bilancio:

1. Aumentare la domanda aggregata

Un deficit di bilancio implica una riduzione delle tasse e un aumento della spesa pubblica, che si traduce in un aumento della domanda aggregata del paese e nella conseguente crescita economica, ceteris paribus Ceteris Paribus Ceteris Paribus è il latino per "tutte le altre cose a parità di condizioni". Viene utilizzato in situazioni per spiegare una relazione causale tra due variabili mantenendo costanti tutti i fattori esogeni. .

2. Rafforzare l'economia durante una recessione

Durante una recessione, l'economia tende a subire una diminuzione della spesa per investimenti da parte del settore privato, insieme a consumi e domanda aggregati inferiori. Un governo può scegliere di prendere in prestito e gestire un deficit per combattere la situazione adottando misure per spendere in modo efficace.

3. Aumentare la spesa pubblica

La spesa pubblica serve a molti scopi, inclusi investimenti in infrastrutture, sanità, capitale umano, sussidi di disoccupazione, programmi pensionistici e così via. Il governo di una nazione può scegliere di spendere più di quanto consentito dalle sue entrate gestendo un deficit.

4. Politica fiscale

Un deficit di bilancio può essere utilizzato per finanziare una politica fiscale espansiva Politica monetaria espansiva Una politica monetaria espansiva è un tipo di politica monetaria macroeconomica che mira ad aumentare il tasso di espansione monetaria per stimolare la crescita dell'economia interna. La crescita economica deve essere sostenuta da una maggiore offerta di moneta. , che comporta la riduzione del reddito e delle imposte sulle società (quindi la riduzione delle entrate per il governo) e l'aumento della spesa pubblica in infrastrutture e investimenti per attrarre capitali stranieri e stimolare la crescita economica.

5. Tasse più alte in futuro

Un deficit di bilancio corrente che corre persistentemente spesso implica che il governo dovrà aumentare le tasse in futuro per ripagare il debito accumulato poiché le tasse sono una delle principali fonti di entrate per il governo.

6. Tassi di interesse e rendimenti obbligazionari più elevati

Per prendere in prestito grandi somme, i governi spesso offrono tassi di interesse più elevati agli investitori e alle banche internazionali che prestano loro denaro. L'aumento del debito pubblico si traduce in tassi di interesse e rendimenti obbligazionari più elevati poiché gli investitori e le banche richiedono una compensazione per il rischio attraverso il pagamento degli interessi.

Deficit di bilancio - Teorie

1. Teoria dell'equivalenza ricardiana

La teoria dell'equivalenza ricardiana sostiene che l'utilizzo del deficit di bilancio o dell'indebitamento per stimolare l'economia non ha alcun effetto. Si basa su molte ipotesi, inclusa quella che afferma che il governo aumenterà le tasse per ripagare il deficit corrente.

Secondo la teoria, le famiglie ne tengono conto mentre prendono decisioni di investimento e risparmio e scelgono di risparmiare di più per compensare il futuro aumento delle tasse. Pertanto, il consumo nell'economia diminuisce e l'aumento della spesa pubblica finanziata da un deficit non influisce sull'economia.

2. Teoria del crowding out

La teoria del crowding out afferma che un aumento della spesa pubblica e dell'indebitamento porta a una diminuzione degli investimenti dal settore privato. È perché i governi prendono a prestito vendendo obbligazioni al settore privato e prendendo a prestito da fonti estere, come altri paesi e banche internazionali.

Tuttavia, spesso si traducono in tassi di interesse più elevati, nonché in una maggiore spesa in obbligazioni da parte del settore privato, il che porta a minori fondi per gli investimenti del settore privato e un maggiore costo del prestito (a causa di tassi di interesse più elevati).

Pertanto, l'aumento della spesa pubblica è spesso affrontato con una diminuzione relativamente minore degli investimenti del settore privato, che compensa l'effetto complessivo del movimento espansivo.

Letture correlate

Finance offre la certificazione CBCA ™ Certified Banking & Credit Analyst (CBCA) ™ L'accreditamento Certified Banking & Credit Analyst (CBCA) ™ è uno standard globale per gli analisti del credito che copre finanza, contabilità, analisi del credito, analisi del flusso di cassa, modelli di covenant, prestito rimborsi e altro ancora. programma di certificazione per coloro che desiderano portare la propria carriera a un livello superiore. Per continuare ad apprendere e far progredire la tua carriera, le seguenti risorse saranno utili:

  • Indicatori economici Indicatori economici Un indicatore economico è una metrica utilizzata per valutare, misurare e valutare lo stato di salute generale della macroeconomia. Indicatori economici
  • Bilancio equilibrato Bilancio equilibrato Un bilancio in pareggio è un budget (cioè un piano finanziario) in cui le entrate sono uguali alle spese, in modo tale che non vi sia deficit o avanzo di bilancio.
  • Debito Debito Debito è il denaro preso in prestito da una parte a un'altra per soddisfare un bisogno finanziario che altrimenti non può essere soddisfatto in modo definitivo. Molte organizzazioni usano il debito per procurarsi beni e servizi che non riescono a pagare in contanti.
  • Spesa pubblica Spesa pubblica La spesa pubblica si riferisce al denaro speso dal settore pubblico per l'acquisizione di beni e la fornitura di servizi quali istruzione, sanità, protezione sociale e difesa.

Raccomandato

Cos'è una data room?
Cosa sono le obbligazioni internazionali?
Cos'è un controller?