Cos'è un monopolio?

Un monopolio è un mercato con un unico venditore (chiamato monopolista) ma molti acquirenti. In un mercato perfettamente competitivo, con un gran numero di venditori e acquirenti, nessun singolo acquirente o venditore può influenzare il prezzo di una merce. A differenza dei venditori in un mercato perfettamente competitivo, un monopolista esercita un controllo sostanziale sul prezzo di mercato Formula del surplus del consumatore Il surplus del consumatore è una misura economica per calcolare il vantaggio (cioè il surplus) di ciò che i consumatori sono disposti a pagare per un bene o servizio rispetto al suo mercato prezzo. La formula del surplus del consumatore si basa su una teoria economica dell'utilità marginale. di una merce.

La quantità venduta dal monopolista è solitamente inferiore alla quantità che sarebbe venduta in un'impresa perfettamente competitiva e il prezzo praticato dal monopolista è solitamente superiore al prezzo che sarebbe applicato da un'impresa perfettamente competitiva. Mentre un'impresa perfettamente competitiva è un "price taker", un monopolista è un "price maker". Simile a un monopolio è un monopolio, che è un mercato con molti venditori ma un solo acquirente.

Capire il monopolio

Un monopolista può aumentare il prezzo di un prodotto senza preoccuparsi delle azioni dei concorrenti. In un mercato perfettamente competitivo, se un'impresa aumenta il prezzo dei suoi prodotti, di solito perderà quote di mercato quando gli acquirenti si spostano verso altri venditori. La chiave per comprendere il concetto di monopolio è comprendere questa semplice affermazione: il monopolista è il market maker e controlla la quantità di una merce / prodotto disponibile sul mercato.

Tuttavia, in realtà, un monopolista che massimizza il profitto non può semplicemente addebitare il prezzo che vuole. Considera il seguente esempio: la società ABC detiene il monopolio del mercato dei tavoli in legno e può applicare qualsiasi prezzo desideri. Tuttavia, la società ABC si rende conto che se addebitasse $ 10.000 per tavolo di legno, nessuno ne comprerebbe e la società dovrebbe chiudere. Questo perché i consumatori sostituirebbero altri prodotti come tavoli in ferro o tavoli in plastica con tavoli in legno. Pertanto, la Società ABC addebiterà il prezzo che le consente di ottenere il massimo profitto possibile. A tal fine, il monopolista deve prima determinare le caratteristiche della domanda di mercato.

Capire la decisione di un monopolista

Quantità (Q)PrezzoEntrate totali (TR)Entrate medie (AR)Ricavo marginale (MR) ∆TR / ∆Q
TR / Q
110101010
291898
382486
472874
563062
653050
74284-2

Considera il seguente esempio. L'azienda ABC è l'unico venditore di tavoli in legno in una piccola città. La tabella sopra mostra la curva di domanda affrontata dalla società ABC, nonché i ricavi che può guadagnare dalla vendita di tavoli in legno. Le prime due colonne mostrano la curva di domanda affrontata dal monopolista. Se il monopolista fornisce un solo tavolo di legno al mercato, può venderlo per $ 10. Se il monopolista produce e fornisce due tavoli di legno al mercato e vuole venderli entrambi, deve abbassare il prezzo a $ 9. Allo stesso modo, se il monopolista produce e fornisce tre tavoli di legno, deve abbassare il prezzo a $ 8 per venderli tutti. La terza colonna mostra le entrate totali che il monopolista può guadagnare vendendo quantità variabili di tavoli in legno. La quinta colonna mostra le entrate marginali del monopolista.Questo è il reddito aggiuntivo guadagnato dal monopolista quando aumenta la quantità venduta sul mercato di un'unità.

Per un monopolista, il ricavo marginale è sempre inferiore o uguale al prezzo della merce. Ciò si verifica perché il monopolista è l'unico venditore sul mercato e, quindi, deve affrontare una curva di domanda di mercato che è inclinata verso il basso. Ad esempio, se la società ABC aumenta la produzione e l'offerta da 3 tavoli di legno a 4 tavoli di legno, il suo ricavo totale aumenterà di soli $ 4, anche se addebita $ 7 per tavolo di legno.

I costi affrontati dal monopolista dipendono dalla natura del processo di produzione. Considera l'esempio di un monopolista che vuole espandere la produzione. La merce prodotta dal monopolista richiede una grande quantità di manodopera specializzata per la sua produzione e la manodopera qualificata scarseggia. Pertanto, quando il monopolista aumenta la produzione, deve pagare di più per la manodopera qualificata (poiché la manodopera qualificata diventa più scarsa, applica un prezzo più alto). Ciò si traduce nel monopolista di fronte a una curva dei costi marginali in aumento come mostrato di seguito.

Il monopolista produce quella quantità di merce che riflette il punto di equilibrio del ricavo marginale e del costo marginale. Costo marginale Formula del costo marginale La formula del costo marginale rappresenta i costi incrementali sostenuti per la produzione di unità aggiuntive di un bene o servizio. La formula del costo marginale = (variazione dei costi) / (variazione della quantità). I costi variabili inclusi nel calcolo sono manodopera e materiali, più aumenti dei costi fissi, amministrazione, spese generali è la variazione del costo totale di produzione quando la produzione è aumentata di un'unità. Il prezzo praticato dal monopolista dipende dalla curva di domanda del mercato.

Monopolio

Fonte: Principles of Economics di N. Gregor Mankiw

Misurare il potere di monopolio - Indice di Lerner

Una misura comune del potere di monopolio in un mercato è fornita dall'indice di Lerner.

Monopolio

L: Indice di Lerner

P: Prezzo della merce

MC: Costo marginale della merce

Letture correlate

Finance è il fornitore ufficiale della certificazione FMVA® Global Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari, progettato per aiutare chiunque a diventare un analista finanziario di livello mondiale . Per continuare ad apprendere e far progredire la tua carriera, consulta le seguenti risorse finanziarie gratuite:

  • Economia di mercato Economia di mercato L'economia di mercato è definita come un sistema in cui la produzione di beni e servizi è impostata in base ai mutevoli desideri e capacità del mercato
  • Command Economy Command Economy La maggior parte delle attività economiche nei paesi di tutto il mondo esiste in uno spettro che va da un'economia di libero mercato puro a un'economia di comando estrema. L'economia di comando è un tipo di sistema in cui il governo svolge il ruolo principale nella pianificazione e regolamentazione dei beni e dei servizi prodotti nel paese.
  • Legge dell'offerta Legge dell'offerta La legge dell'offerta è un principio fondamentale in economia che afferma che, assumendo che tutto il resto sia costante, un aumento del prezzo dei beni avrà un corrispondente aumento diretto nell'offerta degli stessi. La legge dell'offerta descrive il comportamento del produttore quando il prezzo di un bene aumenta o diminuisce.
  • Domanda anelastica Domanda anelastica La domanda anelastica è quando la domanda dell'acquirente non cambia tanto quanto cambia il prezzo. Quando il prezzo aumenta del 20% e la domanda diminuisce solo dell'1%, si dice che la domanda è anelastica.

Raccomandato

Corsi di modellistica finanziaria a Toronto
Cos'è l'indicatore Vortex (VI)?
Cos'è l'analisi del credito bancario?