Cos'è un costo capitalizzato?

Un costo capitalizzato è un costo sostenuto per l'acquisto di un bene fisso che si prevede produca direttamente un beneficio economico oltre un anno o il normale ciclo operativo di un'azienda.

Costo capitalizzato

Tipi di costi

Nella contabilità per competenza Contabilità per competenza Nella contabilità finanziaria o nella contabilità per competenza, i ratei si riferiscono alla registrazione dei ricavi che un'azienda può guadagnare, ma deve ancora ricevere, o le spese, ci sono due modi per classificare i costi:

1. Costi capitalizzati

2. Spese sostenute

Sebbene entrambi rappresentino un deflusso di denaro, il loro trattamento contabile è significativamente diverso, al fine di riflettere la sostanza dei costi. La contabilità per competenza è diversa dalla contabilità per cassa, in cui entrambi i tipi di costi sono trattati allo stesso modo e le modifiche al bilancio riflettono solo il movimento della liquidità.

1. Costi capitalizzati

I costi capitalizzati sono generalmente a lungo termine (superiore a un anno), immobilizzazioni che si prevede produrranno direttamente flussi di cassa o altri benefici economici in futuro. I costi sono rappresentati in bilancio come un'attività.

L'aspetto importante del costo capitalizzato è che non vengono detratti dai ricavi durante il periodo in cui sono sostenuti, ma invece il costo è ripartito sulla vita del bene sotto forma di ammortamento Metodi di ammortamento I tipi più comuni di metodi di ammortamento includono le cifre in linea retta, il doppio saldo decrescente, le unità di produzione e la somma degli anni. Esistono varie formule per il calcolo dell'ammortamento di un bene. Gli ammortamenti sono utilizzati nella contabilizzazione per allocare il costo di un'attività materiale lungo la sua vita utile. e ammortamento.

L'ammortamento e l'ammortamento accumulati rappresentano un conto di contropartita destinato a ridurre il saldo del bene capitalizzato. Gli ammortamenti rappresentano anche voci di spesa nel conto economico.

Tutte le spese sostenute per portare un bene in una condizione in cui può essere utilizzato sono capitalizzate come parte del bene. Includono spese come i costi di installazione, le spese di manodopera se deve essere costruita, i costi di trasporto, ecc.

I costi capitalizzati sono inizialmente iscritti in bilancio al costo storico. I costi storici sono un valore di misura che rappresenta un'attività al suo costo originale in bilancio. Non riflette necessariamente il valore equo corrente dell'attività.

2. Spese sostenute

I costi sostenuti sono costi che vengono riflessi a conto economico immediatamente quando sono sostenuti. Pertanto, a differenza dei costi capitalizzati, la spesa non è rappresentata nel tempo. Alcuni esempi di spese sostenute sono:

  • Spese di vendita, generali e amministrative (SG&A) SG&A SG&A include tutte le spese non di produzione sostenute da una società in un dato periodo. Ciò include spese come affitto, pubblicità, marketing, contabilità, contenzioso, viaggi, pasti, stipendi della direzione, bonus e altro. A volte, può anche includere spese di ammortamento
  • Altre spese salariali
  • Pagamenti ai fornitori
  • Forniture per ufficio

Esempi di costi capitalizzati

Molti costi diversi possono essere classificati come costi capitalizzati. Loro includono:

  • Immobili, impianti e macchinari (PP&E) PP&E (Immobili, impianti e macchinari) PP&E (Immobili, impianti e macchinari) è una delle principali attività non correnti presenti in bilancio. PP&E è influenzato da investimenti, ammortamenti e acquisizioni / cessioni di immobilizzazioni. Queste risorse svolgono un ruolo chiave nella pianificazione finanziaria e nell'analisi delle operazioni di un'azienda e delle spese future
  • Edifici
  • Costi di costruzione per la costruzione di un bene (materiali, manodopera, trasporto, imposta sulle vendite e interessi)

Anche le attività immateriali possono rappresentare costi capitalizzati. Alcuni esempi includono:

  • Marchi
  • Brevetti
  • Sviluppo software
  • Copyright

È importante notare che i costi possono essere capitalizzati solo se si prevede che producano un vantaggio economico oltre l'anno in corso o il normale corso di un ciclo operativo. Pertanto, le scorte non possono essere capitalizzate poiché producono benefici economici nel normale corso di un ciclo operativo.

Importanza dei costi capitalizzati

L'importanza di capitalizzare i costi è che un'azienda può ottenere un quadro più chiaro dell'importo totale del capitale che è stato impiegato sulle attività. Aiuta la direzione dell'azienda a misurare l'ammontare dei profitti guadagnati nel tempo in modo più significativo.

Ad esempio, se una società utilizza la contabilità in contanti e acquisisce un'apparecchiatura. Nel primo anno, la società subirà un enorme flusso di cassa in uscita. Tuttavia, negli anni successivi, riceverà benefici da tale attrezzatura, ma non ci sono costi che si riflettono nel bilancio. Può risultare in rendiconti finanziari non informativi se confrontati nel tempo.

Ora, se quella società utilizza la contabilità per competenza, il primo anno non sarà un enorme flusso di cassa in uscita, ma invece, la società riceverà un bene che si deprezza durante la vita dell'attrezzatura. In sostanza, distribuisce la spesa lungo la vita delle apparecchiature, abbinando le spese ai ricavi generati.

Pertanto, l'importanza dei costi capitalizzati è di smussare le spese su più periodi invece di prenotare un grande deflusso contemporaneamente.

Inconvenienti dei costi capitalizzati

La direzione aziendale potrebbe voler capitalizzare più costi poiché la classificazione delle attività capitalizzate può manipolare il bilancio in modo tale da far apparire i dati.

Ad esempio, gli alti dirigenti che vogliono rendere il bilancio più attraente possono provare a capitalizzare più costi in modo che le attività siano sopravvalutate.

Inoltre, se la direzione desidera migliorare la redditività di un'azienda nell'anno in corso, può scegliere di capitalizzare i costi in modo che le spese si riflettano negli anni futuri. Inoltre, se un manager desidera far apparire meglio la propria redditività negli anni successivi, può scegliere di spendere immediatamente i costi.

Risorse addizionali

Finance è il fornitore ufficiale della certificazione CBCA ™ Certified Banking & Credit Analyst (CBCA) ™ L'accreditamento Certified Banking & Credit Analyst (CBCA) ™ è uno standard globale per gli analisti del credito che copre finanza, contabilità, analisi del credito, analisi del flusso di cassa, modelli di alleanze, rimborsi di prestiti e altro ancora. programma di certificazione, progettato per trasformare chiunque in un analista finanziario di livello mondiale.

Per aiutarti a diventare un analista finanziario di livello mondiale e far avanzare la tua carriera al massimo delle tue potenzialità, queste risorse aggiuntive saranno molto utili:

  • Costi fissi e variabili Costi fissi e variabili Il costo è qualcosa che può essere classificato in diversi modi a seconda della sua natura. Uno dei metodi più diffusi è la classificazione in base ai costi fissi e ai costi variabili. I costi fissi non cambiano con l'aumento / diminuzione delle unità di volume di produzione, mentre i costi variabili sono esclusivamente dipendenti
  • Attività immateriali Attività immateriali Secondo gli IFRS, le attività immateriali sono attività non monetarie identificabili e prive di consistenza fisica. Come tutte le attività, le attività immateriali sono quelle che si prevede genereranno ritorni economici per l'azienda in futuro. In quanto risorsa a lungo termine, questa aspettativa si estende oltre un anno.
  • Proiezione di voci di stato patrimoniale Proiezione di voci di bilancio La proiezione di voci di bilancio comporta l'analisi del capitale circolante, PP&E, capitale azionario del debito e reddito netto. Questa guida spiega come calcolare
  • Spese in conto capitale Spese in conto capitale Le spese in conto capitale si riferiscono a fondi utilizzati da un'azienda per l'acquisto, il miglioramento o la manutenzione di beni a lungo termine per migliorare l'efficienza o la capacità dell'azienda. Le attività a lungo termine sono generalmente fisiche e hanno una vita utile di più di un periodo contabile.

Raccomandato

Cosa sono le compagnie di riassicurazione?
Cos'è un fondo speculativo?
Cosa significa acquistare a margine?