Qual è la propensione media al consumo (APC)?

La propensione media al consumo (APC) è una misura della frazione del reddito disponibile totale consumato. È considerato un concetto significativo sia per i singoli consumatori che per gli economisti.

Propensione media al consumo (APC)

L'APC può essere utilizzato da un individuo per determinare dove viene utilizzato il proprio reddito, mentre un economista può utilizzarlo per monitorare la spesa e il comportamento di risparmio di un'intera nazione.

Si dice che le famiglie a basso reddito dimostrino una maggiore propensione al consumo rispetto ai lavoratori ad alto reddito. In ogni caso, il rapporto è determinato dividendo il consumo totale delle famiglie per il reddito disponibile totale delle famiglie.

Sommario

  • La propensione media al consumo (APC) è la misura cumulativa della frazione di reddito speso.
  • L'APC è rappresentato graficamente dalla pendenza della funzione di consumo.
  • Una stima della propensione media al consumo mostra non solo la quota di reddito familiare risparmiata ma anche l'importo totale risparmiato.

Comprensione della propensione media al consumo

In senso economico, una spesa media dei consumatori elevata può essere un buon indicatore. La spesa legata alle famiglie è il pilastro economico che svolge un ruolo significativo nel mantenere in vita l'economia.

L'elevata spesa delle famiglie crea una domanda di beni e servizi Prodotti e servizi Un prodotto è un elemento tangibile che viene immesso sul mercato per acquisizione, attenzione o consumo mentre un servizio è un elemento immateriale, che deriva da ciò che mantiene le imprese redditizie e facilita il assunzione di più lavoratori. Al contrario, una propensione media al consumo inferiore può essere dannosa per l'economia.

Un alto tasso di risparmio fa diminuire la domanda di prodotti e servizi, il che, a sua volta, provoca la chiusura delle attività e, alla fine, la perdita di posti di lavoro. In generale, una maggiore propensione al consumo è associata alle famiglie a basso reddito.,

Il fatto è spiegato dall'ipotesi che le famiglie a basso reddito spesso si dedicano al risparmio. Spesso riducono il reddito disponibile per necessità o prendono in prestito a fronte del reddito futuro.

Al contrario, le famiglie a reddito medio mostrano una bassa propensione media al consumo, dato che stanno risparmiando per la vecchiaia o ripagando i debiti precedenti. Gli esperti economici monitorano da vicino le famiglie a reddito medio. Dimostrano fiducia nella loro salute finanziaria, dati i loro modelli di spesa e risparmio.

È importante notare che la propensione media al consumo varia inversamente al reddito nel tempo, dato che il reddito da lavoro effettivo aumenterà e diminuirà insieme alla media di lungo periodo.

La propensione media al consumo è strettamente correlata alla propensione marginale al consumo. Propensione marginale al consumo. La propensione marginale al consumo (MPC) si riferisce alla sensibilità del consumo in una data economia alle variazioni unitarie dei livelli di reddito. Il concetto di MPC funziona in modo simile all'elasticità del prezzo, in cui è possibile trarre nuove intuizioni osservando l'entità del cambiamento nel consumo. Tuttavia, la propensione marginale al consumo differisce leggermente dalla prima in quanto rappresenta la variazione del consumo totale in risposta a una variazione del reddito familiare totale.

Graficamente, la propensione media al consumo è rappresentata dalla pendenza della retta che collega la funzione punto di consumo al punto di origine. La propensione marginale al consumo è invece rappresentata dalla pendenza della funzione di consumo.

Propensione media al risparmio vs. propensione media al consumo

Nell'economia, la somma di queste due metriche è sempre uguale a uno. Questa uguaglianza si basa sul fatto che una famiglia deve risparmiare o spendere tutto il suo reddito disponibile.

In altre parole, la propensione media al risparmio è l'inverso della propensione media al consumo. Il rapporto di risparmio si basa sulla percentuale del reddito familiare disponibile che viene risparmiata.

Per determinare una misura realistica, la propensione personale al consumo è determinata utilizzando il dato del reddito disponibile. Il tasso di risparmio della popolazione attuale può essere associato a fattori quali la composizione per età della popolazione di un paese e il comportamento futuro del piano di risparmio.

Ad esempio, la variazione nella composizione per età definisce il tasso di risparmio nazionale, dato che durante i guadagni di punta di una coorte di nascita, c'è un tasso di risparmio relativamente più alto, e durante i redditi bassi, il tasso di risparmio è relativamente basso.

La propensione al risparmio media nazionale

Gli economisti sono interessati a stimare una propensione media nazionale al consumo perché indica la percentuale di reddito familiare che viene consumata, nonché l'importo risparmiato.

È importante scoprire dove viene utilizzato il reddito disponibile corrente. Può essere spiegato dall'idea che il tasso di risparmio è il motore dell'economia, mentre il tasso di consumo determina la componente APC del Prodotto interno lordo (PIL) Prodotto interno lordo (PIL) Il prodotto interno lordo (PIL) è una misura standard della salute economica di un paese e un indicatore del suo tenore di vita. Inoltre, il PIL può essere utilizzato per confrontare i livelli di produttività tra diversi paesi. . La propensione media al consumo viene calcolata utilizzando la seguente formula:

Propensione media al consumo - Formula

Esempio

Considera una famiglia con un consumo totale di $ 40.000 su un reddito totale di $ 70.000. La propensione al consumo di un individuo è calcolata come segue:

Propensione media al consumo = $ 40.000 / $ 70.000 = 0,571

Sebbene la propensione media possa spiegare il modello di consumo passato di una famiglia, scoprire come il consumo è influenzato da un eventuale aumento del reddito viene determinato utilizzando la propensione marginale al consumo. Rende la propensione marginale media a consumare una misura relativamente più robusta del consumo.

Supponiamo che un ipotetico reddito disponibile di un paese sia uguale al suo PIL di $ 200 miliardi per l'anno precedente. Il risparmio per l'economia è stato di 150 miliardi di dollari nello stesso anno e il resto è stato destinato a beni e servizi. Dai valori forniti, la propensione media al risparmio di un paese è di $ 150 miliardi diviso per $ 200 miliardi, che è pari a 0,75. Ciò implica che la percentuale di reddito disponibile della nazione risparmiata è 0,75.

Più risorse

Finance è il fornitore ufficiale della certificazione CBCA ™ Certified Banking & Credit Analyst (CBCA) ™ L'accreditamento Certified Banking & Credit Analyst (CBCA) ™ è uno standard globale per gli analisti del credito che copre finanza, contabilità, analisi del credito, analisi del flusso di cassa, modelli di alleanze, rimborsi di prestiti e altro ancora. programma di certificazione, progettato per trasformare chiunque in un analista finanziario di livello mondiale.

Per continuare ad apprendere e sviluppare la tua conoscenza dell'analisi finanziaria, consigliamo vivamente le risorse aggiuntive di seguito:

  • Indicatori economici Indicatori economici Un indicatore economico è una metrica utilizzata per valutare, misurare e valutare lo stato di salute generale della macroeconomia. Indicatori economici
  • Interessi attivi Interessi attivi Interessi attivi è l'importo pagato a un'entità per prestare il proprio denaro o per consentire a un'altra entità di utilizzare i suoi fondi. Su una scala più ampia, il reddito da interessi è l'importo guadagnato dal denaro di un investitore che investe in un investimento o progetto.
  • Parità del potere d'acquisto Parità del potere d'acquisto Il concetto di parità del potere d'acquisto (PPP) viene utilizzato per effettuare confronti multilaterali tra i redditi nazionali e gli standard di vita dei diversi paesi. Il potere d'acquisto è misurato dal prezzo di uno specifico paniere di beni e servizi. Pertanto, la parità tra due paesi implica che un'unità di valuta in un paese comprerà
  • Esposizione economica Esposizione economica L'esposizione economica, a volte chiamata anche esposizione operativa, è una misura della variazione del valore attuale netto (NPV) di una società come risultato delle fluttuazioni del flusso di cassa causate dalle variazioni dei tassi di cambio (FX). Questa esposizione non può essere facilmente mitigata perché correlata a

Raccomandato

Cos'è un privilegio volontario?
Cosa sono i fondi del mercato monetario?
Cos'è il Pairs Trading?