Cos'è il Prime Rate?

Il termine "prime rate" (noto anche come tasso di prestito primario o tasso di interesse primario) si riferisce al tasso di interesse che le grandi banche commerciali applicano sui prestiti e sui prodotti detenuti dai loro clienti con il rating di credito più elevato. In genere, i clienti con un elevato merito di credito sono le grandi società Corporation Una società è un'entità legale creata da persone fisiche, azionisti o azionisti, con lo scopo di operare a scopo di lucro. Le società possono stipulare contratti, citare in giudizio ed essere citate in giudizio, possedere beni, versare tasse federali e statali e prendere in prestito denaro da istituzioni finanziarie. che prendono in prestito dalle banche commerciali per finanziare le loro operazioni con il debito.

Prime Rate

Abbattendo Prime Rate

Banche commerciali Banche principali negli Stati Uniti Secondo la Federal Deposit Insurance Corporation degli Stati Uniti, c'erano 6.799 banche commerciali assicurate dalla FDIC negli Stati Uniti a febbraio 2014. La banca centrale del paese è la Federal Reserve Bank, che è nata dopo il passaggio di il Federal Reserve Act del 1913 di solito applica una tariffa primaria che funziona meglio con il loro gruppo personalizzato di clienti, il che significa che di solito ci sono molte tariffe diverse praticate in un'economia. A causa di questa pratica, le cifre del tasso unico sono solitamente la media di un numero di tassi principali applicati da diverse grandi banche commerciali. Poiché tali tassi sono addebitati ai clienti più affidabili di una banca, di solito sono inferiori ai tassi di interesse Tasso di interesse Un tasso di interesse si riferisce all'importo addebitato da un prestatore a un mutuatario per qualsiasi forma di debito data,generalmente espresso in percentuale del capitale. addebitato a individui, che sono più inclini al default.

Nonostante siano per lo più motivo di preoccupazione per le grandi aziende, le tariffe prime possono interessare anche gli individui della società. Questo perché il tasso può influenzare i tassi di interesse su altri prodotti finanziari come mutui, prestiti personali (carte di credito) o prestiti per piccole e medie imprese (PMI) Piccole e medie imprese (PMI) PMI, o le piccole e medie imprese, sono definite in modo diverso in tutto il mondo. Il paese in cui opera una società fornisce il.

Se i principali clienti di una banca commerciale vedono diminuire il loro credito, può essere un indicatore della pressione al ribasso esercitata dal clima economico su tutti i mutuatari della banca. Pertanto, gli addebiti sui tassi di interesse per mutui o prestiti personali probabilmente reagiranno a un aumento del tasso primario.

Prime Rate vs Overnight Rate

Il tasso primario dipende fortemente dal tasso federale (o tasso overnight). Il tasso overnight è il tasso di interesse che le banche applicano sul denaro prestato ad altre banche, che sono considerate le entità più affidabili in un'economia, accanto solo al governo.

Se il tasso overnight aumenta, può indicare che le banche commerciali stanno vedendo diminuire il loro credito. Se l'affidabilità creditizia delle entità più meritevoli di un'economia sta diminuendo, può essere un segno che l'economia generale si sta deteriorando.

Pertanto, è probabile che il tasso primario aumenti di conseguenza, poiché probabilmente anche le grandi società si trovano ad affrontare condizioni economiche più difficili. Tali circostanze possono influenzare la capacità delle grandi società di ripagare il debito esistente, il che, a sua volta, esercita una pressione al ribasso sui loro punteggi di credito e alla fine si traduce in aumenti del tasso primario.

Affidabilità creditizia e tariffe

Le grandi società possono anche influenzare il tasso primario in base alla strategia che impiegano per la loro struttura del capitale. Un'azienda può rendersi più affidabile se ripaga i propri debiti e ricorre maggiormente all'equità per finanziare i propri progetti e le proprie operazioni. Sebbene il finanziamento con capitale proprio abbia i suoi vantaggi e svantaggi rispetto al finanziamento tramite debito, entrambe le fonti sono ampiamente utilizzate dalla maggior parte delle grandi aziende.

Risorse addizionali

Finance è il fornitore ufficiale della certificazione FMVA® Financial Modeling and Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari, progettato per trasformare chiunque in un analista finanziario di livello mondiale.

Per continuare ad apprendere e sviluppare la tua conoscenza dell'analisi finanziaria, consigliamo vivamente le risorse finanziarie aggiuntive riportate di seguito:

  • Punto base Punto base (segnale acustico) Un punto base, spesso indicato come segnale acustico (utilizzando la notazione bp), è una misura di un centesimo di percento o un decimillesimo ed è un termine comunemente usato in finanza. I punti base sono comunemente usati in situazioni in cui differenze inferiori all'1% sono degne di nota.
  • Tasso di interesse annuale effettivo Tasso di interesse annuale effettivo Il tasso di interesse annuale effettivo (EAR) è il tasso di interesse che viene corretto per la capitalizzazione in un determinato periodo. In poche parole, l'efficace
  • Nota a tasso variabile Nota a tasso variabile Una nota a tasso variabile (FRN) è uno strumento di debito il cui tasso cedolare è legato a un tasso di riferimento come il LIBOR o il tasso del Tesoro USA. Pertanto, il tasso cedolare su una nota a tasso variabile è variabile. È tipicamente composto da un tasso di riferimento variabile + uno spread fisso.
  • LIBOR LIBOR LIBOR, acronimo di London Interbank Offer Rate, si riferisce al tasso di interesse che le banche britanniche addebitano ad altre istituzioni finanziarie per un prestito a breve termine con scadenza da un giorno a 12 mesi nel futuro. Il LIBOR funge da base di riferimento per i tassi di interesse a breve termine

Raccomandato

Cos'è un privilegio volontario?
Cosa sono i fondi del mercato monetario?
Cos'è il Pairs Trading?