Che cos'è APV (valore attuale rettificato)?

APV (Adjusted Present Value) è una forma modificata di Net Present Value (NPV) che tiene conto separatamente del valore attuale degli effetti di leva. APV divide i flussi di cassa finanziari e non finanziari e li attualizza separatamente. È uno strumento di valutazione più flessibile per mostrare vantaggi, come gli scudi fiscali Scudo fiscale Uno scudo fiscale è una detrazione ammissibile dal reddito imponibile che si traduce in una riduzione delle imposte dovute. Il valore di questi scudi dipende dall'aliquota fiscale effettiva per la società o l'individuo. Le spese comuni che possono essere deducibili includono ammortamenti, pagamenti ipotecari e interessi passivi, derivanti da detrazioni fiscali di interessi e costi, come difficoltà finanziarie. La formula per APV è la seguente:

APV

L'effetto netto del debito include aggiustamenti quali il valore attuale degli scudi fiscali per interessi, i costi di emissione del debito, i costi delle difficoltà finanziarie e altri effetti collaterali finanziari.

Applicazioni di APV

L'APV è una misura di valore appropriata per molte situazioni, tra cui:

  1. Imprese con leva elevata o acquisizioni con leva finanziaria (LBO) Acquisto con leva finanziaria (LBO) Un acquisto con leva finanziaria (LBO) è una transazione in cui un'azienda viene acquisita utilizzando il debito come principale fonte di corrispettivo. Una transazione LBO si verifica in genere quando un'impresa di private equity (PE) prende in prestito il più possibile da una varietà di istituti di credito (fino al 70-80% del prezzo di acquisto) per ottenere un tasso di rendimento interno IRR> 20%
  2. Imprese in difficoltà finanziarie
  3. Imprese con strutture patrimoniali dinamiche

L'approccio APV è più efficace in tali situazioni poiché implicano ipotesi di debito complesse.

Valore attuale netto vs. valore attuale rettificato

Il tipico approccio del valore attuale netto (NPV) integra tutte le ipotesi di debito nel costo del debito, che confluisce nel costo medio ponderato del capitale (WACC) WACC WACC è il costo medio ponderato del capitale di un'impresa e rappresenta il suo costo misto del capitale incluso capitale proprio e debito. La formula WACC è = (E / V x Re) + ((D / V x Rd) x (1-T)). Questa guida fornirà una panoramica di cosa è, perché viene utilizzato, come calcolarlo e fornisce anche un calcolatore WACC scaricabile. Tuttavia, il WACC è un tasso di sconto non flessibile che non tiene conto di molti effetti collaterali finanziari, come difficoltà finanziarie, scudi fiscali sugli interessi futuri, ecc. Inoltre, il WACC applica il tasso di sconto ai flussi di cassa con leva disponibili sia per i detentori di azioni che per i debiti.

Il valore attuale aggiustato (APV) distingue i flussi di cassa con leva e unlevered e li attualizza separatamente, fornendo una rappresentazione più accurata dei costi del capitale proprio e del debito e dei flussi di cassa disponibili sia per i possessori di azioni che per i debiti.

Componenti del valore attuale rettificato

1. Valore d'impresa unlevered

I flussi di cassa unlevered sono scontati al costo del capitale unlevered, che può essere calcolato con il Capital Asset Pricing Model (CAPM) Capital Asset Pricing Model (CAPM) Il Capital Asset Pricing Model (CAPM) è un modello che descrive la relazione tra il rendimento atteso e rischio di una sicurezza. La formula CAPM mostra che il rendimento di un titolo è uguale al rendimento privo di rischio più un premio per il rischio, basato sul beta di quel titolo.

APV - Formula CAPM

2. Effetto netto del debito

Calcola il valore attuale delle ipotesi di finanziamento del debito.

APV - Valore attuale del finanziamento del debito

Esecuzione di un'analisi APV

Passaggio 1: preparare i flussi di cassa previsti

Come con qualsiasi flusso di cassa scontato (DCF) Formula DCF del flusso di cassa scontato La formula DCF del flusso di cassa scontato è la somma del flusso di cassa in ciascun periodo divisa per uno più il tasso di sconto elevato alla potenza del periodo #. Questo articolo suddivide la formula DCF in termini semplici con esempi e un video del calcolo. La formula viene utilizzata per determinare il valore di una valutazione aziendale, a partire dai flussi di cassa previsti per un'azienda, una linea di business o un progetto. I flussi di cassa dovrebbero essere i flussi di cassa unlevered che sono disponibili solo per i detentori di azioni. Considera i flussi di cassa operativi al netto delle imposte, le variazioni del capitale circolante netto, le spese in conto capitale e altre variazioni delle attività al netto delle imposte.

Passaggio 2: determinare il valore terminale

I flussi di cassa previsti non possono essere previsti troppo lontano nel tempo o saranno imprecisi. Invece, viene fatta un'ipotesi di valore terminale per i flussi di cassa perpetui dopo il periodo previsto. Può essere fatto con alcuni metodi, tra cui:

  • Gordon Growth Model

Con il Gordon Growth Model, i flussi di cassa perpetui vengono calcolati con una formula perpetua che presuppone un tasso di crescita perpetuo e un costo del capitale applicato all'ultimo flusso di cassa previsto.

  • Metodo dei multipli

Con il metodo dei multipli, all'ultimo anno previsto viene applicato un multiplo come TV / EBITDA o TV / EBIT. Il multiplo può essere calcolato prendendo la media dei multipli di società comparabili nell'analisi di società comparabili.

Passaggio 3: sconto flussi di cassa e valore terminale

I flussi di cassa previsti e il valore terminale dovrebbero essere scontati al valore attuale con un tasso di sconto appropriato. Il tasso di sconto dovrebbe riflettere accuratamente il costo opportunità del capitale per i detentori di azioni, ovvero il rendimento atteso su un'attività con caratteristiche di rischio simili. I flussi di cassa scontati rappresentano il valore attuale unlevered del soggetto.

Passaggio 4: valuta gli effetti collaterali della leva

Dovrebbe essere calcolato il valore attuale degli effetti collaterali derivanti dall'uso della leva finanziaria. L'effetto collaterale più comune da valutare è lo scudo fiscale degli interessi. Gli scudi fiscali sugli interessi derivano dalla possibilità di detrarre i pagamenti degli interessi dai guadagni prima della tassazione.

Esempio

Lo scudo fiscale sugli interessi offre un vantaggio all'utilizzo della leva finanziaria. Ad esempio, una società interamente finanziata con capitale proprio con $ 1.000.000 di utili ante imposte e un'aliquota fiscale del 30% riceverebbe:

($ 1.000.000 * (1-0,3)) = $ 700.000 di guadagni e paga $ 300.000 di tasse

L'azienda non sarebbe in grado di detrarre alcuna spesa per interessi. Tuttavia, una società identica con finanziamento del debito e una spesa per interessi di $ 100.000 riceverebbe:

($ 900.000 * (1-0,3)) = $ 630.000 di guadagni e paga $ 270.000 di tasse

Dai calcoli precedenti, è chiaro che una società con leva finanziaria di solito pagherà meno tasse rispetto a una società senza leva. Tuttavia, va notato che se si assume una leva finanziaria eccessiva, la rischiosità dell'attività aumenterà e il costo del capitale unlevered aumenterà drasticamente, il che compenserà i benefici dello scudo fiscale.

Il valore attuale degli effetti collaterali dovrebbe essere preso con un costo del capitale Costo del capitale Il costo del capitale è il tasso minimo di rendimento che un'azienda deve guadagnare prima di generare valore. Prima che un'azienda possa realizzare un profitto, deve almeno generare un reddito sufficiente per coprire il costo del finanziamento della sua attività. che, simile al costo unlevered del capitale, riflette la rischiosità degli effetti collaterali. Può essere calcolato aggiungendo uno spread di default al tasso privo di rischio, tracciando una curva dei rendimenti del debito esistente o con il costo al netto delle imposte del debito implicito dagli interessi passivi storici.

Passaggio 5: aggiungi i valori attuali insieme

Infine, il valore attuale unlevered e il valore attuale degli effetti di leva possono essere sommati per arrivare al valore attuale corretto. L'approccio APV è molto flessibile; gli utenti dell'approccio APV possono adattare l'approccio alle loro esigenze, apportando adeguamenti ai tassi di sconto e ai flussi di cassa per riflettere il rischio appropriato.

Letture correlate

Finance offre la certificazione CBCA ™ Certified Banking & Credit Analyst (CBCA) ™ L'accreditamento Certified Banking & Credit Analyst (CBCA) ™ è uno standard globale per gli analisti del credito che copre finanza, contabilità, analisi del credito, analisi del flusso di cassa, modelli di covenant, prestito rimborsi e altro ancora. programma di certificazione per coloro che desiderano portare la propria carriera a un livello superiore. Per continuare ad apprendere e sviluppare la tua knowledge base, esplora le risorse pertinenti aggiuntive di seguito:

  • Analisi di società comparabili Analisi di società comparabili Come eseguire analisi di società comparabili. Questa guida mostra passo dopo passo come costruire analisi aziendali comparabili ("Comps"), include un modello gratuito e molti esempi. Comps è una metodologia di valutazione relativa che esamina i rapporti di società pubbliche simili e li utilizza per ricavare il valore di un'altra attività
  • Valore attuale netto (NPV) Valore attuale netto (NPV) Il valore attuale netto (NPV) è il valore di tutti i flussi di cassa futuri (positivi e negativi) per l'intera vita di un investimento scontato al presente. L'analisi NPV è una forma di valutazione intrinseca ed è ampiamente utilizzata in ambito finanziario e contabile per determinare il valore di un'azienda, la sicurezza dell'investimento,
  • Costo opportunità Costo opportunità Il costo opportunità è uno dei concetti chiave nello studio dell'economia ed è prevalente in vari processi decisionali. Il costo opportunità è il valore della prossima migliore alternativa scontata.
  • Costo del capitale unlevered Costo del capitale unlevered Il costo del capitale unlevered è il costo teorico di un'azienda che si finanzia per l'attuazione di un progetto di capitale, senza assumere alcun debito. Formula, esempi. Il costo del capitale unlevered è il tasso di rendimento implicito che un'azienda si aspetta di guadagnare sui propri asset, senza l'effetto del debito. Il WACC assume il capitale attuale

Raccomandato

Calcolatore di inflazione
Che cos'è il reddito netto al netto delle imposte (NIAT)?
Cos'è il profitto contro il contante?