Come negoziare lo stipendio dopo un'offerta di lavoro

L'errore più comune che le persone commettono dopo aver ricevuto un'offerta di lavoro è non negoziare lo stipendio. Questo è perfettamente comprensibile per paura di mettere a repentaglio l'offerta di lavoro e finire per lasciare la stanza dei colloqui a mani vuote. Tuttavia, ciò di cui molte persone in cerca di lavoro non sono consapevoli è il fatto che la maggior parte delle aziende crea effettivamente uno spazio di negoziazione per la retribuzione Retribuzione La retribuzione è qualsiasi tipo di compenso o pagamento che un individuo o un dipendente riceve come pagamento per i propri servizi o il lavoro che svolge per un'organizzazione o azienda. Include lo stipendio base che un dipendente riceve, insieme ad altri tipi di pagamento che maturano nel corso del loro lavoro, quali e i benefici che forniscono.

Solo circa un terzo delle persone negozia effettivamente il proprio stipendio dopo un'offerta di lavoro. Può sembrare innocuo, ma se guardiamo più da vicino un lavoratore neoassunto che avrebbe potuto guadagnare $ 1.000 in più al mese se avesse negoziato, avrebbe guadagnato altri $ 12.000 in più il primo anno. Quindi, considerando possibili aumenti di stipendio, l'importo potrebbe essere molto più alto.

Circa il 42% dei datori di lavoro, quasi la metà, è disponibile a negoziare lo stipendio per le posizioni di primo livello. Il 75% dei datori di lavoro è disposto a negoziare elementi non salariali.

La data di inizio dell'impiego, l'orario di lavoro flessibile e le sponsorizzazioni di formazione continua tendono a essere privilegi che i datori di lavoro sono disposti a negoziare. La chiave è sapere quando e quando non negoziare lo stipendio dopo aver ricevuto un'offerta di lavoro.

Quando negoziare lo stipendio

Diamo un'occhiata ai momenti o ai casi in cui la negoziazione dello stipendio va bene.

# 1 Quando hai una lettera di offerta

Secondo i reclutatori, un errore comune dei candidati per un lavoro è cercare di negoziare prima che venga loro assicurata un'offerta di lavoro. La chiave qui è assicurarsi che un'offerta scritta sia già in atto prima di negoziare. Bisogna essere sicuri in primo luogo che il datore di lavoro li desideri davvero, come dimostra un'offerta scritta. Se l'approvazione è solo verbale, una trattativa salariale dovrebbe essere sospesa.

# 2 Quando si può quantificare chiaramente il proprio contributo all'azienda

Le spese mensili di un candidato non sono la considerazione più importante che i datori di lavoro fanno quando decidono uno stipendio, ma piuttosto l'importanza del lavoro per l'azienda. Quindi, un dipendente pronto a dichiarare chiaramente quanto può offrire all'azienda può sicuramente negoziare.

# 3 Quando il lavoro richiede molto lavoro e ore extra in ufficio

Certo, ci sono alcuni lavori più impegnativi di altri ed è giusto che le persone che svolgono questi lavori siano giustamente compensate. Un nuovo assunto dovrebbe considerare come si sentirà riguardo al suo stipendio nei prossimi mesi. È probabile che se all'inizio lo stipendio non fosse sufficiente, in futuro non sarebbe diverso.

Quando NON negoziare

Nel frattempo, i seguenti casi richiedono ai nuovi assunti di riflettere attentamente prima di effettuare una negoziazione salariale.

# 1 Quando l'accordo è concluso

Supponiamo che un nuovo assunto abbia ricevuto una lettera di offerta e le cifre lì lo eccitassero così tanto che firmò immediatamente la lettera. Sulla strada di casa, chiama un amico che ha anche lo stesso lavoro in un'altra azienda e viene a sapere che il suo stipendio è di $ 10.000 inferiore a quello del suo amico. Senza dubbio, una trattativa non sarebbe più appropriata e così facendo il dipendente potrebbe essere messo in cattiva luce.

# 2 Quando hanno dato la loro migliore offerta

Ogni azienda ha un budget entro il quale deve rimanere. Se hanno già dato la loro migliore offerta, potrebbero non essere più aperti alla negoziazione.

# 3 Quando non c'è motivo di negoziare

Prima di venire a un colloquio di lavoro, un candidato responsabile avrà già studiato le tariffe nel settore. Quando l'offerta è giusta o all'interno di tale intervallo, non è più necessaria una negoziazione salariale.

Come negoziare lo stipendio

Ora viene il modo in cui si dovrebbe negoziare lo stipendio senza compromettere le sue possibilità di ottenere il lavoro.

# 1 Sii pronto

Come accennato in precedenza, un candidato responsabile non verrà al colloquio senza avere la conoscenza di cosa aspettarsi dal punto di vista salariale. La ricerca aiuta molto, poiché ci sono molti siti web che indicano lo stipendio medio per varie posizioni in diverse città.

# 2 Sii vago sulle aspettative salariali e sulla storia

È normale che i datori di lavoro chiedano informazioni sulla storia salariale e sulle aspettative di un candidato dopo aver offerto il lavoro. Rispondere può essere rischioso, in quanto potrebbe spegnere il datore di lavoro se le cifre fornite sono troppo alte. Per stare sul sicuro, un dipendente può dire che sarebbe meglio se sapesse prima cosa comporta il lavoro in modo che poi lo stipendio possa essere discusso.

# 3 Non saltare direttamente alla prima offerta

Ciò è particolarmente vero se la prima offerta non sembra abbastanza alta. Abbiamo già accennato all'inizio che gli stipendi vengono aumentati in base al tasso precedente. Con ciò, un dipendente può chiedere attentamente qual è il tasso di stipendio massimo dell'azienda e poi passare da lì.

# 4 Non negoziare solo lo stipendio

Sebbene lo stipendio sia la motivazione più grande per svolgere il proprio lavoro, non è l'unica cosa che può compensare il duro lavoro. Ad esempio, un nuovo assunto può richiedere un ambiente di lavoro o un programma più flessibile o l'iscrizione a un'organizzazione professionale. I risultati della negoziazione di benefici non salariali non possono essere sottovalutati.

Pensieri finali

È diritto di ogni nuova assunzione alla negoziazione salariale e i datori di lavoro lo sanno bene. Ha solo bisogno degli strumenti giusti per avere successo. Una negoziazione salariale non dovrebbe essere spaventosa, solo una sfida per un grande compenso.

Risorse addizionali

Finance offre la certificazione FMVA® Financial Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari per coloro che desiderano portare la propria carriera a un livello superiore. Per continuare ad apprendere e far progredire la tua carriera, le seguenti risorse saranno utili:

  • Employee Stock Ownership Plan (ESOP) Employee Stock Ownership Plan (ESOP) Un Employee Stock Ownership Plan (ESOP) si riferisce a un piano di benefici per i dipendenti che assegna ai dipendenti una quota di partecipazione nella società. Il datore di lavoro assegna una percentuale delle azioni della società a ciascun dipendente idoneo senza alcun costo iniziale. La distribuzione delle azioni può essere basata sulla scala salariale del dipendente, termini di
  • Compensazione basata su azioni Compensazione basata su azioni La compensazione basata su azioni (chiamata anche Compensazione basata su azioni o Compensazione azionaria) è un modo per pagare i dipendenti e gli amministratori di una società con quote di proprietà nell'azienda. Viene tipicamente utilizzato per motivare i dipendenti al di là del normale compenso in contanti e per allineare i loro interessi a quelli dell'azienda.
  • Come scrivere una lettera di dimissioni (con modello) Lettera di dimissioni Una lettera di dimissioni è una lettera ufficiale inviata da un dipendente al proprio datore di lavoro che comunica che non lavorerà più presso l'azienda. L'obiettivo di una lettera di dimissioni è creare un record ufficiale di preavviso, fornire dettagli sull'ultimo giorno del dipendente, i passaggi successivi, ecc. Questo modello di lettera
  • Corsi più popolari di finanza

Raccomandato

Cos'è un privilegio volontario?
Cosa sono i fondi del mercato monetario?
Cos'è il Pairs Trading?