Qual è il tasso di insolvenza?

Il tasso di insolvenza si riferisce alla percentuale di prestiti scaduti. Indica la qualità del portafoglio prestiti di una società di prestito o di una banca.

Tasso di insolvenza

Capire il tasso di insolvenza

Il tasso di insolvenza è comunemente utilizzato dagli analisti per determinare la qualità del portafoglio prestiti delle società di prestito o delle banche Principali banche negli Stati Uniti Secondo la Federal Deposit Insurance Corporation degli Stati Uniti, c'erano 6.799 banche commerciali assicurate dalla FDIC negli Stati Uniti a febbraio 2014 La banca centrale del paese è la Federal Reserve Bank, nata dopo l'approvazione del Federal Reserve Act nel 1913. Confronta la percentuale di prestiti scaduti con il numero totale di prestiti. Un tasso più basso è sempre auspicabile, poiché indica che ci sono meno prestiti nel portafoglio prestiti del prestatore che stanno pagando il debito in sospeso in ritardo.

Nel settore, gli istituti di credito in genere non etichettano un prestito come insolvente fino a quando non è scaduto di 60 giorni. Tuttavia, la cifra non è assoluta e varia da prestatore a prestatore. Ad esempio, un prestatore può considerare insolvente un prestito scaduto di 30 giorni, mentre un altro prestatore può considerare insolvente solo un prestito scaduto di 45 giorni.

Quando un prestito è etichettato come insolvente, le società di prestito generalmente collaborano con agenzie di recupero crediti di terze parti per recuperare il prestito. Se il prestito insolvente non può essere recuperato dopo un lungo periodo di tempo, viene cancellato dal prestatore.

Tasso di insolvenza: come funziona

Formula per il tasso di insolvenza

Tasso di insolvenza - Formula

Dove:

  • Il numero di prestiti insolventi si riferisce al numero di prestiti che hanno mancato i pagamenti; e
  • Il numero totale di prestiti si riferisce al numero totale di prestiti nel portafoglio prestiti.

Esempio pratico

Un portafoglio prestiti è attualmente composto da 45 prestiti. Dei 45 prestiti in portafoglio, 15 hanno pagamenti in ritardo. Di seguito è riportato un programma che delinea i prestiti scaduti:

Esempio pratico

Se il portafoglio prestiti definisce i prestiti insoluti come prestiti scaduti da 60 giorni o più, qual è il tasso di insolvenza del portafoglio prestiti?

Tasso di insolvenza = (7/45) x 100 = 15,55% = 16%

Interpretazione del tasso di insolvenza

Più basso è il tasso di insolvenza, maggiore è la qualità del portafoglio prestiti. Il tasso dovrebbe essere confrontato con una media del settore o tra il portafoglio prestiti dei concorrenti per determinare se il portafoglio prestiti mostra un tasso "accettabile".

Uno dei principali svantaggi è che il calcolo del tasso di insolvenza utilizza il numero di prestiti anziché il valore dei prestiti. Per gli analisti, è importante comprendere il valore dei prestiti insolventi prima di fare una valutazione sulla qualità del portafoglio prestiti.

Ad esempio, se un portafoglio di 100 prestiti del valore di $ 1.000.000 ha dieci prestiti insolventi con un valore di $ 1.000, si può sostenere che i prestiti insoluti non hanno un impatto materiale sul portafoglio prestiti complessivo. Pertanto, una modifica al tasso di insolvenza consiste nell'utilizzare il valore dei prestiti insolventi al valore del portafoglio prestiti. Il tasso di insolvenza modificato è mostrato come segue:

Tasso di insolvenza - Formula modificata

Nell'esempio sopra, il tasso di insolvenza modificato del portafoglio prestiti di $ 1 milione sarebbe ($ 1.000 / $ 1.000.000) x 100 = 0,1%. Se un analista avesse utilizzato il numero di prestiti insolventi anziché il valore dei prestiti insolventi, l'analista genererebbe un tasso di insolvenza di (10/100) x 100 = 10%.

Pertanto, il tasso di insolvenza dovrebbe essere utilizzato solo per un portafoglio di prestiti i cui prestiti sottostanti hanno un valore simile. Se il valore dei prestiti sottostanti varia notevolmente, è necessario utilizzare la versione modificata.

Risorse addizionali

Finance offre la certificazione FMVA® Financial Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari per coloro che desiderano portare la propria carriera a un livello superiore. Per continuare ad apprendere e sviluppare la tua knowledge base, esplora le ulteriori risorse finanziarie pertinenti di seguito:

  • Capacità di debito Capacità di debito La capacità di debito si riferisce all'importo totale del debito che un'azienda può contrarre e rimborsare in base ai termini del contratto di debito.
  • Servizio di prestito Servizio di prestito Il servizio di prestito è il modo in cui una società finanziaria (un prestatore) raccoglie capitale, interessi e pagamenti a garanzia che sono in scadenza o in ritardo. La pratica
  • Probabilità di inadempienza La probabilità di inadempienza La probabilità di inadempienza (PD) è la probabilità che un mutuatario sia inadempiente sul rimborso del prestito e viene utilizzata per calcolare la perdita attesa da un investimento.
  • Tasso di recupero Tasso di recupero Il tasso di recupero, comunemente usato nella gestione del rischio di credito, si riferisce all'importo recuperato quando un prestito è inadempiente. In altre parole, il tasso di recupero è l'importo, espresso in percentuale, recuperato da un prestito quando il mutuatario non è in grado di saldare l'intero importo dovuto. È sempre auspicabile un tasso più elevato.

Raccomandato

Cos'è il profitto contabile?
Cos'è il ritorno sul capitale investito?
Cosa sono le azioni autorizzate?