Cos'è una crisi valutaria?

Una crisi valutaria può essere definita a grandi linee come qualsiasi situazione nei mercati dei cambi in cui una valuta perde improvvisamente e / o inaspettatamente un valore sostanziale rispetto ad altre valute. Nella maggior parte dei casi, una crisi valutaria non è un evento isolato e di solito segue una crisi finanziaria o socio-politica.

Crisi valutaria

Sebbene le crisi valutarie moderne siano associate a una rapida iperinflazione Iperinflazione In economia, l'iperinflazione viene utilizzata per descrivere situazioni in cui i prezzi di beni e servizi aumentano in modo incontrollabile in un periodo di tempo definito. In altre parole, l'iperinflazione è un'inflazione estremamente rapida. e il degrado prolungato delle istituzioni politiche e finanziarie, l'iperinflazione e le crisi valutarie sono fenomeni separati. Esempi storici di crisi valutarie includono la Germania dopo la prima guerra mondiale, lo Zimbabwe negli anni 2000, l'Argentina nel 2018 e la Turchia nel 2018.

Segni di una crisi valutaria

1. Aumento dell'inflazione e inflazione attesa

Una crisi valutaria è quasi sempre preceduta da un periodo di inflazione crescente e aspettative di inflazione. Ad esempio, tra il 2010 e il primo trimestre del 2018, l'economia turca è cresciuta a un ritmo costante e l'economia del paese ha vissuto un periodo prolungato di inflazione in costante aumento. Inoltre, durante lo stesso periodo, anche le aspettative di inflazione, ovvero ciò che la gente pensava che sarebbe stato il tasso di inflazione della Turchia in futuro, sono aumentate in modo significativo.

2. Crisi bancaria locale

Una crisi valutaria di solito inizia con le istituzioni finanziarie nazionali che rinnegano i pagamenti del debito. Ad esempio, dopo la prima guerra mondiale, le banche tedesche hanno preso in prestito ingenti somme di denaro da istituti di credito internazionali per aiutare a finanziare la ricostruzione postbellica. A causa del crollo del mercato azionario del 1929 Martedì Nero Il Martedì Nero è il crollo del mercato azionario avvenuto il 29 ottobre 1929. È considerato il crollo del mercato più disastroso nella storia degli Stati Uniti. L'evento del Black Tuesday è stato preceduto dal crollo della Borsa di Londra e del Black Monday e dalla conseguente crisi finanziaria, gli istituti di credito internazionali (per lo più banche americane) hanno richiamato i loro prestiti alle banche tedesche. Tuttavia, le istituzioni finanziarie tedesche non sono state in grado di effettuare il pagamento del debito a causa dello stato dell'economia nazionale. Di conseguenza,La Germania ha sperimentato una grave iperinflazione e una crisi valutaria, che ha visto il governo crollare.

Crisi valutaria moderna - Turchia 2018

Crisi valutaria moderna - Turchia 2018

La Turchia è la diciassettesima economia più grande del mondo ed è una delle più grandi economie di mercato emergenti nel mondo, con una popolazione di 79,81 milioni. Negli anni 2000, il governo turco ha promulgato una serie di riforme politiche ed economiche per attrarre investimenti stranieri. Dopo la crisi finanziaria globale 2008-2009 Crisi finanziaria globale 2008-2009 La crisi finanziaria globale del 2008-2009 si riferisce alla massiccia crisi finanziaria che il mondo ha dovuto affrontare dal 2008 al 2009. La crisi finanziaria ha avuto un impatto su individui e istituzioni in tutto il mondo, con milioni di americani che ne sono stati profondamente colpiti. Le istituzioni finanziarie hanno iniziato ad affondare, molte sono state assorbite da entità più grandi e il governo degli Stati Uniti è stato costretto a offrire salvataggi, la Turchia ha subito un rapido afflusso di capitali stranieri.Ciò è stato in parte dovuto alle riforme e anche al fatto che la maggior parte dei paesi di grandi dimensioni ha abbassato i tassi di interesse dopo la crisi per promuovere gli investimenti e stimolare la domanda aggregata.

Nel 2018 la lira turca (TRY) è scesa di quasi il 45% rispetto al dollaro USA (USD). Tra il 2010 e il 2018, la Turchia ha registrato un PIL medio Il prodotto interno lordo (PIL) è una misura standard della salute economica di un paese e un indicatore del suo tenore di vita. Inoltre, il PIL può essere utilizzato per confrontare i livelli di produttività tra diversi paesi. crescita di circa il 6,5%. Durante il periodo, le imprese e le banche turche hanno preso in prestito enormi quantità di denaro da investitori internazionali. La maggior parte del debito era denominato in dollari, il che significava che la Turchia era eccezionalmente suscettibile alla politica monetaria statunitense.

La crisi è iniziata quando la Federal Reserve statunitense (The Fed), la Federal Reserve, è la banca centrale degli Stati Uniti ed è l'autorità finanziaria dietro la più grande economia di libero mercato del mondo. ha aumentato i tassi di interesse nella prima metà del 2018. Il cambiamento di politica ha aumentato i pagamenti del debito totale che le aziende e le banche turche dovevano effettuare. Inoltre, gli investitori globali hanno iniziato a perdere fiducia nella capacità del governo del presidente turco Recep Erdogan di sostenere il boom edilizio che in precedenza consentiva alla Turchia di crescere così rapidamente. Tutti questi fattori hanno contribuito a un drastico calo della domanda della lira turca sui mercati dei cambi.

Il calo della domanda ha aumentato la pressione al ribasso affrontata dalla lira e ha portato a ulteriori diminuzioni del TRY / USD. La riduzione del tasso di cambio ha ulteriormente aumentato il valore nominale del debito denominato in USD dovuto da banche e società turche. Si è così creata una sorta di circolo vizioso che ha dato origine a una crisi valutaria.

Risorse addizionali

Finance offre la certificazione FMVA® Financial Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari per coloro che desiderano portare la propria carriera a un livello superiore. Per continuare ad apprendere e far progredire la tua carriera, saranno utili le seguenti risorse finanziarie:

  • Economic Collapse Economic Collapse Il collasso economico si riferisce a un periodo di crisi economica nazionale o regionale in cui l'economia è in difficoltà per un lungo periodo, che può variare da pochi anni a diversi decenni. Durante i periodi di difficoltà economica, un paese è caratterizzato da caos sociale, disordini sociali, bancarotte, volumi commerciali ridotti
  • Tassi di cambio fissi e con pegging Tassi di cambio fissi e con pegging I tassi di cambio delle valute estere misurano la forza di una valuta rispetto a un'altra. La forza di una valuta dipende da una serie di fattori come il suo tasso di inflazione, i tassi di interesse prevalenti nel suo paese d'origine o la stabilità del governo, per citarne alcuni.
  • Guadagni / perdite su cambi Guadagni / perdite su cambi Un guadagni / perdite su cambi si verifica quando una persona vende beni e servizi in una valuta estera. Il valore della valuta estera, una volta convertito nella valuta locale del venditore, varierà a seconda del tasso di cambio prevalente. Se il valore della valuta aumenta dopo la conversione, il venditore avrà realizzato un guadagno in valuta estera.
  • La Grande Depressione La Grande Depressione La Grande Depressione è stata una depressione economica mondiale che ha avuto luogo dalla fine degli anni '20 agli anni '30. Per decenni si sono svolti dibattiti su ciò che ha causato la catastrofe economica e gli economisti rimangono divisi su diverse scuole di pensiero.

Raccomandato

Modello di costo delle merci vendute (COGS)
Cos'è un mercato verticale?
Calcolatore di inflazione