Qual è il rendimento atteso?

Il rendimento atteso di un investimento è il valore atteso della distribuzione di probabilità dei possibili rendimenti che può fornire agli investitori. Il ritorno sull'investimento è una variabile sconosciuta che ha valori diversi associati a probabilità diverse. Il rendimento atteso viene calcolato moltiplicando i risultati potenziali (rendimenti) per le possibilità che ogni risultato si verifichi, quindi calcolando la somma di tali risultati (come mostrato di seguito).

Formula e diagramma di rendimento atteso

A breve termine, il ritorno su un investimento può essere considerato una variabile casuale Teoria del Cammino Casuale La Teoria del Cammino Casuale o Ipotesi del Cammino Casuale è un modello matematico del mercato azionario. I sostenitori della teoria credono che i prezzi di ciò possano assumere qualsiasi valore all'interno di un dato intervallo. Il rendimento atteso si basa su dati storici, che possono o meno fornire previsioni affidabili dei rendimenti futuri. Quindi, il risultato non è garantito. Il rendimento atteso è semplicemente una misura delle probabilità intesa a mostrare la probabilità che un determinato investimento generi un rendimento positivo e quale sarà il rendimento probabile.

Lo scopo del calcolo del rendimento atteso di un investimento è fornire a un investitore un'idea del probabile profitto rispetto al rischio. Ciò fornisce all'investitore una base per il confronto con il tasso di rendimento privo di rischio. Il tasso di interesse sui buoni del Tesoro USA a 3 mesi viene spesso utilizzato per rappresentare il tasso di rendimento privo di rischio.

Nozioni di base sulla distribuzione delle probabilità

Per una data variabile casuale, la sua distribuzione di probabilità è una funzione che mostra tutti i possibili valori che può assumere. È limitato a un determinato intervallo derivato dai valori massimi e minimi statisticamente possibili. Le distribuzioni possono essere di due tipi: discrete e continue. Le distribuzioni discrete mostrano solo valori specifici entro un determinato intervallo. Una variabile casuale che segue una distribuzione continua può assumere qualsiasi valore all'interno dell'intervallo dato. Lanciare una moneta ha due possibili esiti ed è quindi un esempio di distribuzione discreta. Una distribuzione dell'altezza dei maschi adulti, che può assumere qualsiasi valore possibile entro un intervallo stabilito, è una distribuzione di probabilità continua.

Tema di ritorno previstoRitorno previsto

Scarica il modello gratuito

Inserisci il tuo nome e la tua email nel modulo sottostante e scarica subito il modello gratuito!

Calcolo del rendimento atteso per un singolo investimento

Prendiamo un investimento A, che ha una probabilità del 20% di dare un ritorno sull'investimento del 15%, una probabilità del 50% di generare un rendimento del 10% e una probabilità del 30% di provocare una perdita del 5%. Questo è un esempio di calcolo di una distribuzione di probabilità discreta per potenziali rendimenti.

Le probabilità di ogni potenziale risultato di rendimento derivano dallo studio dei dati storici sui rendimenti precedenti dell'attività di investimento oggetto di valutazione. Le probabilità dichiarate, in questo caso, potrebbero derivare dallo studio dell'andamento del bene negli ultimi 10 anni. Supponiamo che abbia generato un ritorno sull'investimento del 15% durante due di questi 10 anni, un rendimento del 10% per cinque dei 10 anni e abbia subito una perdita del 5% per tre dei 10 anni.

Il ritorno sull'investimento atteso A sarebbe quindi calcolato come segue:

Rendimento atteso di A = 0,2 (15%) + 0,5 (10%) + 0,3 (-5%)

(Cioè, una probabilità del 20% o 0,2 volte un rendimento del 15% o 0,15; più un rendimento del 50% o 0,5 volte del 10% o 0,1; più un rendimento del 30%, o .3, probabilità di un rendimento negativo del 5%, o -.5)

= 3% + 5% - 1,5%

= 6,5%

Pertanto, il probabile rendimento medio a lungo termine dell'investimento A è del 6,5%.

Calcolo del rendimento atteso di un portafoglio

Il calcolo del rendimento atteso non si limita ai calcoli per un singolo investimento. Può anche essere calcolato per un portafoglio. Il rendimento atteso per un portafoglio di investimenti è la media ponderata del rendimento atteso di ciascuna delle sue componenti. I componenti sono ponderati in base alla percentuale del valore totale del portafoglio che ciascuno rappresenta. Anche l'esame della media ponderata delle attività del portafoglio può aiutare gli investitori a valutare la diversificazione del proprio portafoglio di investimenti.

Per illustrare il rendimento atteso per un portafoglio di investimenti, supponiamo che il portafoglio sia composto da investimenti in tre asset: X, Y e Z. $ 2.000 vengono investiti in X, $ 5.000 investiti in Y e $ 3.000 vengono investiti in Z. Supponiamo che il i rendimenti attesi per X, Y e Z sono stati calcolati e sono risultati pari rispettivamente al 15%, 10% e 20%. Sulla base dei rispettivi investimenti in ciascuna attività componente, il rendimento atteso del portafoglio può essere calcolato come segue:

Rendimento atteso del portafoglio = 0,2 (15%) + 0,5 (10%) + 0,3 (20%)

= 3% + 5% + 6%

= 14%

Pertanto, il rendimento atteso del portafoglio è del 14%.

Si noti che sebbene la media semplice del rendimento atteso dei componenti del portafoglio sia del 15% (la media del 10%, 15% e 20%), il rendimento atteso del portafoglio del 14% è leggermente inferiore a quella cifra media semplice. Ciò è dovuto al fatto che metà del capitale dell'investitore è investito nell'attività con il rendimento atteso più basso .

Analisi del rischio di investimento

Oltre a calcolare il rendimento atteso, gli investitori devono anche considerare le caratteristiche di rischio delle attività di investimento. Ciò aiuta a determinare se i componenti del portafoglio sono adeguatamente allineati con la tolleranza al rischio e gli obiettivi di investimento dell'investitore.

Ad esempio, si supponga che due componenti di portafoglio abbiano mostrato rispettivamente i seguenti rendimenti negli ultimi cinque anni:

Componente di portafoglio A: 12%, 2%, 25%, -9%, 10%

Componente del portafoglio B: 7%, 6%, 9%, 12%, 6%

Calcolando il rendimento atteso per entrambe le componenti del portafoglio si ottiene la stessa cifra: un rendimento atteso dell'8%. Tuttavia, quando ogni componente viene esaminato per il rischio, sulla base di deviazioni da un anno all'altro dai rendimenti attesi medi, si scopre che il componente di portafoglio A comporta un rischio cinque volte maggiore rispetto al componente di portafoglio B (A ha una deviazione standard del 12,6%, mentre La deviazione standard di B è solo del 2,6%). La deviazione standard rappresenta il livello di varianza che si verifica dalla media.

Il ruolo della tolleranza al rischio e altri fattori

Il concetto di rendimento atteso fa parte del processo complessivo di valutazione di un potenziale investimento. Sebbene gli analisti di mercato abbiano escogitato formule matematiche semplici per il calcolo del rendimento atteso, i singoli investitori possono prendere in considerazione fattori aggiuntivi quando mettono insieme un portafoglio di investimenti che corrisponde bene ai loro obiettivi di investimento personali e al livello di tolleranza al rischio.

Ad esempio, un investitore potrebbe considerare le condizioni economiche o climatiche di investimento esistenti specifiche che sono prevalenti. In periodi di estrema incertezza, gli investitori tendono a propendere per investimenti generalmente più sicuri e con minore volatilità, anche se l'investitore è normalmente più propenso al rischio. Pertanto, un investitore potrebbe rifuggire da azioni con deviazioni standard elevate dal loro rendimento medio, anche se i loro calcoli mostrano che l'investimento offre un rendimento medio eccellente.

È anche importante tenere presente che il rendimento atteso viene calcolato in base alle prestazioni passate di un titolo. Tuttavia, se un investitore ha una conoscenza di un'azienda che lo porta a credere che, in futuro, supererà in modo sostanziale rispetto alle sue norme storiche, potrebbe scegliere di investire in un titolo che non sembra così promettente basato esclusivamente su calcoli del rendimento atteso. Una metrica finanziaria utile da considerare oltre al rendimento atteso è il ROI Formula ROI (Ritorno sull'investimento) Il ritorno sull'investimento (ROI) è un rapporto finanziario utilizzato per calcolare il vantaggio che un investitore riceverà in relazione al proprio costo di investimento. Viene più comunemente misurato come reddito netto diviso per il costo del capitale originario dell'investimento. Maggiore è il rapporto, maggiore è il vantaggio ottenuto. ,un rapporto di redditività che confronta direttamente il valore dei maggiori profitti che un'azienda ha generato attraverso l'investimento di capitale nella propria attività.

Sebbene non sia un predittore garantito della performance del titolo, la formula del rendimento atteso si è dimostrata un eccellente strumento analitico che aiuta gli investitori a prevedere i probabili rendimenti degli investimenti ea valutare il rischio di portafoglio e la diversificazione.

Lettura correlata

Finance è il fornitore globale ufficiale del programma di certificazione FMVA® Certification Financial Modeling and Valuation Analyst Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e Ferrari. Per continuare ad apprendere e costruire la tua carriera come analista finanziario, queste risorse aggiuntive saranno utili:

  • Investire: una guida per principianti Investire: una guida per principianti La guida Finance's Investing for Beginners ti insegnerà le basi dell'investimento e come iniziare. Scopri le diverse strategie e tecniche per il trading e i diversi mercati finanziari in cui puoi investire.
  • Capital Asset Pricing Model Capital Asset Pricing Model (CAPM) Il Capital Asset Pricing Model (CAPM) è un modello che descrive la relazione tra rendimento atteso e rischio di un titolo. La formula CAPM mostra che il rendimento di un titolo è uguale al rendimento privo di rischio più un premio per il rischio, in base al beta di quel titolo
  • Analisi tecnica: una guida per principianti Analisi tecnica - una guida per principianti L'analisi tecnica è una forma di valutazione degli investimenti che analizza i prezzi passati per prevedere l'azione futura dei prezzi. Gli analisti tecnici ritengono che le azioni collettive di tutti i partecipanti al mercato riflettano accuratamente tutte le informazioni rilevanti e, pertanto, assegnino continuamente un valore di mercato equo ai titoli.
  • Rischio di base Rischio di base Il rischio di base è il rischio che il prezzo dei futures non si muova in correlazione normale e costante con il prezzo dell'attività sottostante, in modo da negare l'efficacia di una strategia di copertura nel ridurre al minimo l'esposizione di un trader a potenziali perdite. Il rischio di base è accettato nel tentativo di coprire il rischio di prezzo.

Raccomandato

Cosa sono gli asset a lungo termine?
Cos'è la curva di Laffer?
Cos'è un monopolio?