Cos'è un benchmark?

Un benchmark è una misura utilizzata da investitori individuali e istituzionali per analizzare il rischio e il rendimento di un portafoglio per capire come si sta comportando rispetto ad altri segmenti di mercato. Alcuni dei benchmark consolidati per l'analisi standard includono S&P 500, Barclays US Aggregate Bond Index, Russell 2000 Russell 2000 Il Russell 2000 è un indice del mercato azionario che replica la performance di 2.000 titoli azionari statunitensi a bassa capitalizzazione dell'indice Russell 3000. L'indice Russell 2000 è ampiamente citato come benchmark per i fondi comuni di investimento costituiti principalmente da azioni a bassa capitalizzazione. e S&P United States REIT per il settore immobiliare. Gli investitori assegnano i benchmark al gestore del portafoglio, che li utilizza per confrontare la performance del portafoglio e prendere decisioni di investimento tenendo presente la performance attesa.

Prova delle prestazioni

Sommario

  • Un benchmark è una misura utilizzata per analizzare la performance di un portafoglio rispetto alla performance di altri segmenti di mercato.
  • Alcuni dei benchmark consolidati includono Dow Jones Industrial Average, Russell 2000 e S&P 500.
  • Il benchmark selezionato dovrebbe corrispondere allo stile di investimento di un investitore e al rendimento atteso di un benchmark.

Benchmark di un portafoglio

Un buon benchmark dovrebbe corrispondere allo stile di investimento di un investitore e ai rendimenti attesi dal portafoglio. Significa che determinati benchmark saranno appropriati per determinati portafogli, mentre, allo stesso tempo, saranno inappropriati per altri portafogli. Ad esempio, l'S & P 500 può essere utilizzato come benchmark per un portafoglio comprendente azioni statunitensi a grande capitalizzazione.

Tuttavia, l'S & P 500 non sarà un benchmark appropriato per misurare un portafoglio che investe in azioni internazionali nei mercati emergenti. È perché il benchmark può produrre informazioni fuorvianti per l'investitore e il gestore del portafoglio.

I benchmark più popolari per misurare il rischio e il rendimento di un portafoglio sono indici di mercato come Russell 1000, Russell 2000, Dow Jones Industrial Average Dow Jones Industrial Average (DJIA) The Dow Jones Industrial Average (DJIA), anche comunemente indicato come "il Dow Jones" o semplicemente "il Dow", è uno degli indici di borsa più popolari e ampiamente riconosciuti e l'S & P 500. Ci sono altri indici che sono specifici del settore, classi di sicurezza (come le piccole capitalizzare i titoli growth) e altri segmenti di mercato Un'alternativa consiste nell'utilizzare altri portafogli per stabilire parametri di riferimento che verranno utilizzati per misurare la performance del portafoglio.

Come utilizzare un benchmark per misurare la performance del portafoglio

Di seguito sono riportati i passaggi coinvolti nella valutazione della performance di un portafoglio rispetto a un benchmark:

1. Scegli il portafoglio da misurare

Il primo passo è scegliere il portafoglio o il conto di cui misurare la performance. Può essere un singolo conto di investimento, un intero portafoglio di investimenti o una raccolta di conti. Ad esempio, un intero portafoglio di investimenti può includere conti di investimento, conti pensionistici e conti di risparmio universitario.

2: Considera l'asset allocation

Il passaggio successivo consiste nel considerare l'asset allocation nel portafoglio o nel conto. Gli investimenti possono essere classificati in azioni statunitensi a grande e piccola capitalizzazione, azioni internazionali (paesi sviluppati ed emergenti), obbligazioni statunitensi Nota del Tesoro USA a 10 anni La nota del Tesoro USA a 10 anni è un obbligo di debito emesso dal Tesoro Dipartimento del governo degli Stati Uniti e ha una scadenza di 10 anni. Paga interessi al titolare ogni sei mesi a un tasso di interesse fisso che è determinato all'emissione iniziale. , immobili e contanti. Ad esempio, l'asset allocation di un conto di risparmio universitario può includere il 60% di azioni statunitensi a grande capitalizzazione, il 20% di azioni internazionali (paesi sviluppati), il 10% di immobili e il 10% di obbligazioni statunitensi.

3: identificare i benchmark appropriati

La terza fase prevede la scelta di un benchmark appropriato che verrà utilizzato per confrontare la performance di un portafoglio. Quando si sceglie un benchmark, è necessario abbinare le classi di attività nel portafoglio a un benchmark appropriato. Ad esempio, puoi utilizzare S&P 500 come benchmark in un portafoglio con la maggior parte delle azioni statunitensi a grande capitalizzazione.

Tuttavia, l'S & P 500 potrebbe non essere l'ideale per misurare la performance di obbligazioni e immobili aggiunti al portafoglio come livello di sicurezza. Le obbligazioni possono utilizzare l'indice Bloomberg Barclays Aggregate come benchmark, mentre gli immobili possono essere misurati rispetto all'S & P US REIT o all'S & P Global REIT.

4: Calcola la performance effettiva rispetto alla performance del portafoglio di riferimento

L'ultimo passaggio consiste nel calcolare la performance del portafoglio e confrontarla con la performance del benchmark. L'aspettativa dell'investitore è che il portafoglio si comporti in modo tale da soddisfare i rendimenti attesi, nonché la tolleranza al rischio. Quando si confronta la performance effettiva con la performance del benchmark, l'investitore vuole determinare se il portafoglio ha ottenuto i rendimenti attesi come concordato con il gestore del portafoglio.

Gestione del rischio in un investimento di portafoglio

Uno dei modi in cui gli investitori utilizzano per gestire il rischio è diversificare il proprio portafoglio. Fanno la diversificazione includendo diversi tipi di classi di attività come azioni, azioni e obbligazioni. Inoltre, la maggior parte degli investitori che desiderano ottenere rendimenti a lungo termine sono disposti a investire maggiormente in investimenti ad alto rischio. Gli investitori possono utilizzare varie metriche di rischio per determinare la rischiosità degli investimenti. Le principali metriche di rischio utilizzate dagli investitori includono deviazione standard, beta e Sharpe Ratio.

1. Deviazione standard

La deviazione standard misura la volatilità di un portafoglio durante un determinato periodo di tempo. Un investimento con una deviazione standard più elevata ha una volatilità maggiore e quindi un rischio di perdita maggiore.

2. Beta

Beta misura il rischio sistematico Rischio sistematico Il rischio sistematico è quella parte del rischio totale causato da fattori al di fuori del controllo di una specifica azienda o individuo. Il rischio sistematico è causato da fattori esterni all'organizzazione. Tutti gli investimenti o titoli sono soggetti a rischio sistematico e, pertanto, è un rischio non diversificabile. di un portafoglio determinando la volatilità del portafoglio in relazione a un particolare benchmark. Se un investimento ha un beta inferiore a uno, è considerato meno volatile di uno. Se l'investimento ha un beta pari a uno, significa che esiste una correlazione diretta tra il rischio e il rendimento dell'investimento, ovvero, maggiore è il rischio, maggiore è la ricompensa. Se il beta è maggiore di uno, è considerato aggressivo, e quindi più volatile del benchmark.Quando si utilizza il beta come misura del rischio, utilizziamo l'S & P 500 come benchmark.

3. Rapporto di Sharpe

L'indice di Sharpe è comunemente usato come misura del rendimento corretto per il rischio. Mostra l'ammontare del rendimento in eccesso che un investitore riceverà per la volatilità extra di un asset più rischioso. Nel calcolare l'indice di Sharpe, un investitore può utilizzare la performance prevista del portafoglio e il tasso privo di rischio. Il rapporto può aiutare un investitore a determinare il rendimento più alto di quello che un investimento otterrà considerando il rischio coinvolto.

Più risorse

Finance offre la certificazione FMVA® Financial Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari per coloro che desiderano portare la propria carriera a un livello superiore. Per continuare ad apprendere e far progredire la tua carriera, le seguenti risorse saranno utili:

  • Fondi indicizzati Fondi indicizzati I fondi indicizzati sono fondi comuni di investimento o fondi negoziati in borsa (ETF) progettati per replicare la performance di un indice di mercato. I fondi indicizzati attualmente disponibili replicano diversi indici di mercato, inclusi S&P 500, Russell 2000 e FTSE 100.
  • Capitalizzazione di mercato Capitalizzazione di mercato La capitalizzazione di mercato (capitalizzazione di mercato) è il valore di mercato più recente delle azioni in circolazione di una società. La capitalizzazione di mercato è uguale al prezzo corrente delle azioni moltiplicato per il numero di azioni in circolazione. La comunità degli investitori utilizza spesso il valore della capitalizzazione di mercato per classificare le società
  • Indice di Sharpe Indice di Sharpe Lo Sharpe Ratio è una misura del rendimento corretto per il rischio, che confronta il rendimento in eccesso di un investimento con la sua deviazione standard dei rendimenti. Lo Sharpe Ratio viene comunemente utilizzato per valutare la performance di un investimento adeguandone il rischio.
  • Benchmarking della performance azionaria Benchmarking della performance azionaria Il benchmarking della performance azionaria è una strategia utilizzata dagli investitori per determinare i diversi aspetti della performance di un portafoglio di investimento. Investitori

Raccomandato

Cos'è un fattore macroeconomico?
Cos'è First-In First-Out (FIFO)?
Cosa sono gli American Depositary Receipts (ADR)?