Che cos'è una revisione annuale del credito?

Una revisione annuale del credito è un processo di revisione che gli istituti di credito conducono sui conti correnti con credito in sospeso. Creditori, come le banche Principali banche negli Stati Uniti Secondo la Federal Deposit Insurance Corporation degli Stati Uniti, c'erano 6.799 banche commerciali assicurate dalla FDIC negli Stati Uniti a febbraio 2014. La banca centrale del paese è la Federal Reserve Bank, che è nata dopo il passaggio del Federal Reserve Act nel 1913, le agenzie di credito e le società di servizi finanziari conducono valutazioni sui clienti sia privati ​​che aziendali per valutare il loro livello di rischio e la loro capacità di onorare continuamente gli obblighi di credito in essere. Sulla base dei risultati della revisione del credito, il creditore può decidere se estendere il credito o interrompere qualsiasi rapporto esistente con il cliente.

Revisione annuale del credito

Nel settore del prestito commerciale, la revisione del credito assume la forma di un monitoraggio del conto, in cui il prestatore rivede i prestiti in essere in corso su base periodica, trimestrale, semestrale o annuale. L'obiettivo della revisione è garantire che tutti i prestiti in essere sono stati erogati secondo gli standard e le regole dell'azienda. Il prestatore verifica anche il non deterioramento del merito creditizio. Merito creditizio Il merito creditizio, in parole semplici, è quanto "degno" o meritevole sia del credito. Se un prestatore è sicuro che il mutuatario onorerà il suo debito in modo tempestivo, il mutuatario è considerato affidabile. dei mutuatari con linee di credito in essere.

Riepilogo rapido

  • Una revisione annuale del credito è una valutazione annuale condotta da istituti di credito e creditori sui clienti con un prestito o linee di credito in essere.
  • I risultati della revisione del credito aiutano il prestatore a decidere se estendere il credito o cessare di concedere credito al mutuatario.
  • I finanziatori conducono anche revisioni del credito per determinare se i clienti con credito in essere soddisfano i criteri e gli standard di prestito esistenti.

Scopi della revisione annuale del credito

I seguenti sono i motivi principali per cui istituti di credito e creditori conducono una revisione annuale del credito:

1. Valutare l'affidabilità creditizia dei potenziali mutuatari

Un creditore può utilizzare la revisione del credito come strumento per valutare la capacità di un cliente di effettuare pagamenti di capitale e interessi in tempo. Per i clienti esistenti con prestiti in essere, il creditore è interessato a sapere se soddisfano ancora i requisiti di prestito e i criteri di prestito e se le loro condizioni finanziarie potrebbero essere cambiate.

I risultati possono aiutare il creditore a rivedere le linee di credito con l'obiettivo di aumentare o ridurre gli importi disponibili per i clienti. Il creditore può anche valutare la solidità finanziaria dei nuovi mutuatari per determinare la loro capacità di rimborsare l'importo del prestito più gli interessi in modo tempestivo.

A seconda dei risultati delle valutazioni, il finanziatore può decidere di approvare o rifiutare la domanda di prestito.

2. Esaminare la storia creditizia del potenziale mutuatario

I creditori possono anche condurre revisioni del credito con l'obiettivo di esaminare la storia creditizia di un mutuatario per conoscere il suo track record in termini di importo del credito preso in prestito in passato, schemi di pagamento, storia di insolvenze e pignoramenti, ecc. Il prestatore può ottenere il rapporto di credito da una delle tre agenzie di credito principali, vale a dire, Transunion, Experian ed Equifax.

Il rapporto di credito fornisce informazioni su tutti i prestatori che hanno concesso credito al cliente, cronologia dei pagamenti, limiti di credito e coerenza nell'effettuare pagamenti tempestivi tra i diversi creditori. Il prestatore può quindi utilizzare le informazioni per decidere se approvare o rifiutare la richiesta di prestito, a seconda del livello di rischio valutato e della storia creditizia passata.

3. Rivela dati negativi sui mutuatari

Il creditore può anche utilizzare la revisione annuale del credito per esaminare la situazione finanziaria di un mutuatario per scoprire informazioni negative relative alla sua precedente storia creditizia. Ad esempio, se il mutuante scopre che un mutuatario con un prestito in sospeso ha una storia di dichiarazioni di fallimento, sentenze monetarie, pignoramenti, ecc., La linea di credito potrebbe dover essere rivalutata per riflettere le nuove informazioni.

La presenza di informazioni negative nel rapporto di credito di un mutuatario presenta un rischio maggiore per il prestatore, che può scegliere di rifiutare ulteriori richieste di prestito o ridurre la linea di credito a disposizione del mutuatario.

Informazioni raccolte durante la revisione annuale del credito

Quando gli istituti di credito concedono crediti per diversi tipi di prestiti, come mutui, prestiti auto e prestiti personali, raccolgono tipi specifici di dati sul mutuatario durante la revisione del credito. Il prestatore analizza il bilancio del mutuatario per avere un'idea della struttura del capitale Struttura del capitale La struttura del capitale si riferisce all'importo del debito e / o del capitale impiegato da un'impresa per finanziare le sue operazioni e finanziare le sue attività. La struttura del capitale di un'impresa, le prestazioni di gestione, i tassi di rotazione delle scorte Indice di rotazione delle scorte Il rapporto di rotazione delle scorte, noto anche come indice di rotazione delle scorte, è un indice di efficienza che misura l'efficienza della gestione delle scorte.La formula del rapporto di rotazione dell'inventario è uguale al costo delle merci vendute diviso per l'inventario totale o medio per mostrare quante volte l'inventario viene "trasformato" o venduto durante un periodo. , utili non distribuiti, passività esistenti a breve e lungo termine, ecc.

La maggior parte degli istituti di credito è interessata a raccogliere le seguenti informazioni durante la revisione del credito:

1. Adeguatezza delle garanzie

Quando si esegue una revisione annuale del credito, il prestatore è interessato a conoscere l'adeguatezza della garanzia costituita per il prestito. In particolare, il creditore determina se il fair value Fair Value Fair value si riferisce al valore effettivo di un'attività - un prodotto, uno stock o un titolo - concordato sia dal venditore che dall'acquirente. Il valore equo è applicabile a un prodotto venduto o scambiato nel mercato a cui appartiene o in condizioni normali - e non a uno che è in fase di liquidazione. della garanzia è sufficiente a coprire l'importo totale del prestito in caso di insolvenza del mutuatario.

Se la valutazione della garanzia da parte del mutuatario non è soddisfacente, il prestatore può istituire una valutazione indipendente dell'attività per determinarne il valore stimato dopo aver tenuto conto dei costi di ammortamento. Il prestatore può anche verificare la proprietà della garanzia richiedendo al mutuatario di fornire la prova dei documenti di proprietà, come atto di proprietà, registro, ecc.

2. Capitale

Quando concede credito a un mutuatario, il prestatore può dare la preferenza a mutuatari con capitale di riserva da risparmi, investimenti o immobili. Il capitale di riserva può essere utilizzato per rimborsare il prestito in caso di fallimento dell'impresa / attività finanziata.

Per i prestiti personali, gli istituti di credito possono facilmente approvare il credito a individui con una fonte di capitale aggiuntiva oltre al reddito familiare. La disponibilità di capitale aggiuntivo può anche dimostrare la capacità di un mutuatario di gestire le proprie finanze in modo efficiente.

3. Scopo del prestito

La revisione del credito può comportare lo sguardo allo scopo del prestito o al modo in cui il mutuatario intende utilizzare i fondi. L'istituto di credito è interessato a finanziare progetti fattibili che guadagneranno abbastanza ritorno per contribuire a finanziare il prestito. Se lo scopo del prestito non è realizzabile o non è indicato, vi è un rischio maggiore di inadempimento del prestatore e il prestatore può respingere la domanda.

Inoltre, se lo scopo del prestito è finanziare un progetto con un impatto sociale sulla comunità, il prestatore può accettare di estendere il credito in base all'impatto sociale del progetto sulla comunità.

Letture correlate

Finance offre la certificazione FMVA® Financial Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari per coloro che desiderano portare la propria carriera a un livello superiore. Per continuare ad apprendere e sviluppare la tua knowledge base, esplora le risorse pertinenti aggiuntive di seguito:

  • Analisi del rischio di credito Analisi del rischio di credito L'analisi del rischio di credito può essere considerata come un'estensione del processo di allocazione del credito. Dopo che un individuo o un'azienda ha chiesto un prestito a una banca o a un istituto finanziario, l'istituto di credito analizza i potenziali benefici e costi associati al prestito.
  • Analisi del prestito Analisi del prestito L'analisi del prestito è un metodo di valutazione che determina se i prestiti sono concessi a condizioni realizzabili e se i potenziali mutuatari possono e sono disposti a rimborsare il prestito. Verifica l'idoneità del potenziale mutuatario rispetto ai criteri stabiliti per il prestito.
  • Qualità della garanzia Qualità della garanzia La qualità della garanzia è correlata alla condizione generale di un determinato bene che una società o un individuo desidera mettere come garanzia quando prende in prestito fondi
  • Certificazioni per analisti di credito principali Certificazioni per analisti di credito principali Elenco delle certificazioni per analisti di credito principali. Ottieni una panoramica delle migliori certificazioni finanziarie per i professionisti di tutto il mondo che lavorano nel campo.

Raccomandato

Qual è la durata del dollaro?
Cos'è una spesa discrezionale?
Cosa sono i principi di valutazione?