Previsione finanziaria: azioni, debiti e interessi

Questo articolo sulla previsione finanziaria è la terza parte del modello di previsione finanziaria in quattro fasi in Excel e si concentra su come modellare equità, debito e interessi. Dopo aver completato le previsioni di ricavo fino all'EBIT per il conto economico Conto economico Il Conto economico è uno dei principali bilanci di una società che mostra i profitti e le perdite su un periodo di tempo. L'utile o la perdita è determinato prendendo tutti i ricavi e sottraendo tutte le spese dalle attività sia operative che non operative. Questa dichiarazione è una delle tre dichiarazioni utilizzate sia nella finanza aziendale (inclusa la modellazione finanziaria) che nella contabilità. e attività operative previste per lo stato patrimoniale Stato patrimoniale Lo stato patrimoniale è uno dei tre prospetti finanziari fondamentali. Queste dichiarazioni sono fondamentali sia per la modellazione finanziaria che per la contabilità.Il bilancio mostra le attività totali della società e il modo in cui queste attività vengono finanziate, tramite debito o capitale proprio. Attività = Passività + Patrimonio netto, ora possiamo passare al completamento dello stato patrimoniale e del conto economico prevedendo il finanziamento del debito e del capitale proprio.

Previsione finanziaria: capitale, debito e interessi

Entro la fine di questo articolo, sarai in grado di:

  • Previsione del finanziamento del debito e relativi costi per interessi
  • Previsione finanziamento azionario e dividendi Dividendo Un dividendo è una quota di utili e utili non distribuiti che un'azienda paga ai propri azionisti. Quando una società genera un profitto e accumula utili non distribuiti, tali utili possono essere reinvestiti nell'attività o pagati agli azionisti come dividendo.
  • Usa approcci sia iterativi che analitici per gestire i riferimenti circolari

Bilancio previsionale

Previsione della struttura del capitale Struttura del capitale La struttura del capitale si riferisce all'importo del debito e / o del capitale impiegato da un'impresa per finanziare le sue operazioni e finanziare le sue attività. La struttura del capitale di un'azienda influisce sia sul bilancio che sul conto economico attraverso voci diverse, inclusi dividendi e interessi passivi. La previsione dell'equità richiede la previsione dell'emissione e del riacquisto di azioni, nonché delle variazioni degli utili non distribuiti. Variazioni degli utili non distribuiti Utili non distribuiti La formula degli utili non distribuiti rappresenta tutto l'utile netto accumulato compensato da tutti i dividendi pagati agli azionisti.Gli utili non distribuiti fanno parte del patrimonio netto in bilancio e rappresentano la parte degli utili dell'azienda che non vengono distribuiti come dividendi agli azionisti ma che invece sono riservati per il reinvestimento saranno fortemente guidati dall'utile netto e dai dividendi previsti. Quando si prevedono variazioni degli utili non distribuiti in un modello, gli utenti devono completare una sezione del programma di supporto degli utili non distribuiti, in modo molto simile a come abbiamo utilizzato una nota per prevedere PP&E nella previsione degli elementi di bilancio.

La previsione del debito richiede la previsione del debito sia a breve che a lungo termine, nonché i costi degli interessi associati. Una volta completata la previsione di finanziamento, possiamo completare la sezione cassa, completando così il bilancio. In breve, la liquidità è determinata semplicemente come la cifra di bilanciamento nel bilancio.

Struttura di finanziamento

Previsione della struttura del capitale

La prima domanda da porsi nella previsione della struttura finanziaria è: quale dovrebbe essere la divisione tra finanziamento tramite capitale e finanziamento tramite debito?

Per rispondere a questa domanda, dobbiamo considerare i rapporti di leva, come il debito rispetto al capitale, e i rapporti di copertura, come l'EBIT agli interessi passivi.

Rapporti di leva e rapporti di copertura

In genere, i covenant finanziari sui contratti di prestito determinano i rapporti di leva finanziaria massimi e i rapporti di copertura minimi che possono essere presi in considerazione nel nostro modello. Tuttavia, se le informazioni sulla leva finanziaria o sulla copertura non sono disponibili, possiamo almeno considerare la disponibilità del management ad assumere ulteriore debito o capitale proprio. Inoltre, possiamo utilizzare l'attuale livello di accesso della società ai mercati del capitale di debito e azionario.

Gli aspetti pratici della previsione finanziaria

Ci sono molte questioni pratiche di modellazione che devono essere considerate nella previsione della finanza, in particolare nella previsione della struttura del capitale, inclusi capitale proprio, debito e interessi.

Una domanda utile da porre all'inizio è:

Aspetti pratici di previsione finanziaria

In altre parole, è necessario prevedere i livelli del debito come un multiplo del patrimonio netto? Se non è necessario prevedere i livelli di debito come multiplo del patrimonio netto, prendere in considerazione l'utilizzo del debito di apertura per calcolare gli interessi e supporre che le passività a lungo termine siano costanti. Ciò manterrà il tuo modello semplice e diretto. Ancora più importante, ridurrà al minimo la possibilità di riferimenti circolari. Ci sono molte questioni pratiche di modellazione che devono essere prese in considerazione nella previsione della struttura del capitale.

Se è necessario utilizzare i valori di leva finanziaria target nel modello, la domanda successiva da porsi è: quale livello di precisione è richiesto nella modellazione della struttura del capitale? Nel caso in cui sia necessario modellare l'emissione di debito e di capitale dall'approccio dei primi principi con un'elevata complessità, si genereranno inevitabilmente riferimenti circolari che devono essere risolti. Le soluzioni per i riferimenti circolari verranno discusse più avanti in questo articolo.

Il punto a metà è costruire il tuo modello con un livello intermedio di complessità, in cui i rapporti di leva sono utilizzati per calcolare il debito, mentre il debito di apertura viene utilizzato per calcolare gli interessi.

Finanziamento del debito vs finanziamento del capitale

Riferimenti circolari

Quando calcoliamo il debito e gli interessi passivi nelle nostre previsioni finanziarie, possiamo utilizzare il debito di apertura (che è equivalente al debito di chiusura dell'anno scorso), il debito di chiusura di quest'anno o una media dei debiti di apertura e chiusura. L'utilizzo del debito medio fornirà in genere la spesa per interessi più accurata; tuttavia, può anche portare a riferimenti circolari.

Comprensione del problema: riferimenti circolari del debito medio

Per semplicità, si consideri una linea di credito (prestito) senza rimborsi del capitale e in cui l'interesse maturato viene aggiunto al capitale esistente, invece di essere pagato ogni periodo. Per ottenere il debito di chiusura, abbiamo bisogno di due cifre: il debito di apertura e gli interessi passivi maturati. Per calcolare gli interessi passivi maturati, abbiamo bisogno di altre due cifre: il tasso di interesse e il debito medio. Tuttavia, per calcolare il debito medio, abbiamo bisogno sia del debito di apertura che di quello di chiusura. In sostanza, abbiamo bisogno di chiudere il debito per calcolare il debito di chiusura. Questo problema è un esempio di un riferimento circolare.

Riferimenti circolari del debito medio

Risoluzione di riferimenti circolari con iterazione

L'iterazione sta provando diversi valori per le variabili del modello per trovare alla fine una soluzione. Ogni processo di ripetizione è chiamato iterazione e il risultato di un'iterazione viene utilizzato come punto di partenza per l'iterazione successiva. Per gli utenti di PC in Excel 2007 e versioni successive, l'iterazione è accessibile dal menu "File" o dal pulsante Office, selezionando "Opzioni", quindi selezionando "Formule". Seleziona la casella "Abilita calcolo iterazione".

Iterazione di Excel

Comando di iterazione di Excel

Per gli utenti Mac, è possibile abilitare il calcolo iterativo andando sulla barra dei menu dell'applicazione, Excel -> Preferenze -> Calcolo, quindi selezionare la casella "Usa calcolo iterativo".

Riferimenti circolari: approccio analitico

Sebbene la funzione Excel ci consenta di risolvere i riferimenti circolari, deve anche essere utilizzata con cautela, poiché Excel non avvisa più gli utenti di eventuali riferimenti circolari aggiuntivi. Invece, Excel tenterà automaticamente di risolvere questi riferimenti circolari, il che è particolarmente pericoloso se ci sono più soluzioni a un riferimento circolare.

L'equazione seguente offre una soluzione analitica che può essere utilizzata durante la modellazione dell'ammortamento del debito che ci consente di evitare di attivare la funzione di iterazione.

Equazione del debito medio

Risorse addizionali

Grazie per aver letto la guida di Finance alla previsione dei finanziamenti (azioni, debiti e interessi) nella modellazione finanziaria.

Finance offre la certificazione FMVA® Financial Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari per coloro che desiderano portare la propria carriera a un livello superiore. Per continuare ad apprendere e far progredire la tua carriera, saranno utili le seguenti risorse finanziarie:

  • Guida alla modellazione finanziaria Guida gratuita alla modellazione finanziaria Questa guida alla modellazione finanziaria copre suggerimenti e best practice di Excel su ipotesi, driver, previsioni, collegamento delle tre dichiarazioni, analisi DCF e altro
  • Migliori pratiche di modellazione finanziaria Migliori pratiche di modellazione finanziaria Questo articolo fornisce ai lettori informazioni sulle migliori pratiche di modellazione finanziaria e una guida passo passo facile da seguire per la costruzione di un modello finanziario.
  • Tipi di modelli finanziari Tipi di modelli finanziari I tipi più comuni di modelli finanziari includono: modello a 3 dichiarazioni, modello DCF, modello M&A, modello LBO, modello budget. Scopri i primi 10 tipi
  • Three Statement Model 3 Statement Model Un modello a 3 statement collega il conto economico, lo stato patrimoniale e il rendiconto finanziario in un modello finanziario connesso dinamicamente. Esempi, guida

Raccomandato

Cos'è il ciclo di reporting?
Calcolatore del fatturato dell'inventario
Cos'è uno sconto per blocco?