Cos'è l'accordo di libero scambio nordamericano (NAFTA)?

L'Accordo di libero scambio nordamericano (NAFTA) è un accordo che ha riunito tre paesi nordamericani, ovvero Stati Uniti, Canada e Messico, per formare un blocco commerciale in Nord America. L'accordo mirava a ridurre i costi di negoziazione e rendere il Nord America un blocco commerciale competitivo nel mercato globale.

Accordo Nord Americano per il libero commercio

NAFTA è il più grande accordo commerciale del mondo, con i tre paesi membri che segnalano un prodotto interno lordo (PIL) Prodotto interno lordo (PIL) Il prodotto interno lordo (PIL) è una misura standard della salute economica di un paese e un indicatore del suo tenore di vita . Inoltre, il PIL può essere utilizzato per confrontare i livelli di produttività tra diversi paesi. di oltre $ 20 trilioni. Attraverso l'accordo, i tre membri firmatari hanno concordato di rimuovere le barriere commerciali esistenti tra loro e di aumentare le opportunità di investimento per le piccole e medie imprese (PMI) Piccole e medie imprese (PMI) PMI o piccole e medie imprese , sono definiti in modo diverso in tutto il mondo. Il paese in cui opera una società fornisce gli Stati Uniti, il Canada e il Messico.

Sommario

  • L'Accordo di libero scambio nordamericano (NAFTA) è un accordo commerciale entrato in vigore il 1 ° gennaio 1994 e incoraggia il commercio tra Stati Uniti, Canada e Messico.
  • L'accordo ha eliminato gradualmente la maggior parte delle barriere commerciali tariffarie e non tariffarie esistenti tra i paesi commerciali.
  • Il NAFTA è il più grande accordo di libero scambio al mondo, con il prodotto interno lordo dei paesi partecipanti che supera i 20 trilioni di dollari.

Storia dell'accordo di libero scambio nordamericano

L'idea di stabilire la zona di libero scambio nordamericana fu proposta per la prima volta dal presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan come parte della sua campagna presidenziale nel 1980. La proposta del presidente Reagan fu ispirata dal successo della Comunità economica europea Zona euro Tutti i paesi dell'Unione europea che adottarono l'euro come la loro valuta nazionale forma una regione geografica ed economica nota come Eurozona. L'Eurozona costituisce una delle più grandi regioni economiche del mondo. Diciannove dei 28 paesi europei utilizzano l'euro che ha stimolato le attività commerciali tra i paesi membri.

I sostenitori dell'area di libero scambio nordamericana hanno sostenuto che la zona di libero scambio aumenterebbe il commercio e la produzione per le imprese e creerebbe milioni di posti di lavoro nei paesi membri. I paesi partecipanti trarrebbero vantaggio anche da una riduzione o eliminazione delle barriere commerciali esistenti tra i tre paesi.

Il discorso per una zona commerciale comune è stato avviato nel 1985 dal primo ministro canadese Brian Mulroney con la proposta di formulare un accordo di libero scambio Canada-USA. I negoziati iniziarono nel 1986 e i due paesi firmarono l'accordo nel 1988. L'accordo Canada-USA entrò in vigore il 1 gennaio 1989.

Nel 1990, l'allora presidente messicano Carlos Salinas ha avviato discussioni con gli Stati Uniti per entrare nella zona di libero scambio nordamericana. Di conseguenza, il successore di Reagan, il presidente George Bush, iniziò i negoziati nel 1991 per un accordo commerciale nordamericano che avrebbe riunito Stati Uniti, Messico e Canada.

Nel 1992, il presidente Bush (USA), il primo ministro Brian Mulroney (Canada) e il presidente Salinas (Messico) hanno firmato l'accordo di libero scambio nordamericano. Le parti hanno inoltre firmato due accordi integrativi sul lavoro e sulla tutela dell'ambiente. I legislatori dei tre paesi hanno ratificato l'accordo nel 1993 ed è diventato attivo il 1 ° gennaio 1994.

Punti salienti / disposizioni del NAFTA

Le seguenti sono le disposizioni chiave dell'Accordo di libero scambio nordamericano:

1. Eliminazione delle tariffe per le merci qualificate

Prima del NAFTA, le merci esportate in Messico beneficiavano delle tariffe. Tariffa Una tariffa è una forma di tassa imposta su beni o servizi importati. Le tariffe sono un elemento comune nel commercio internazionale. L'obiettivo principale di imporre il 30% o più, con le merci prodotte negli Stati Uniti che vengono addebitate tariffe più elevate rispetto ai dazi imposti sulle merci messicane esportate negli Stati Uniti. Il NAFTA ha affrontato lo squilibrio commerciale rimuovendo immediatamente alcune tariffe, mentre altre sono state gradualmente eliminate per una durata di 15 anni.

Alle importazioni dai paesi partecipanti è stato assegnato lo status di "nazione preferita", che ha vietato a qualsiasi stato o governo provinciale di imporre tariffe su tali beni. L'accordo ha garantito l'accesso esente da dazio a un vasto numero di settori, come l'edilizia, l'ingegneria, i prodotti manifatturieri, la consulenza, la gestione sanitaria, la contabilità, ecc.

2. Definizione di standard

I firmatari del NAFTA hanno inoltre raccomandato di mettere in atto standard in materia di salute, sicurezza e industria. I membri hanno inoltre convenuto di aumentare la velocità delle ispezioni e delle certificazioni dei prodotti per l'esportazione alla frontiera ed eliminare l'uso di standard nazionali come barriera al commercio.

L'accordo prevedeva anche sanzioni amministrative, civili e penali che sarebbero state imposte alle imprese che violassero le procedure doganali concordate e i requisiti degli standard.

3. Eliminazione delle barriere non tariffarie

Oltre all'eliminazione delle tariffe, i firmatari del NAFTA hanno convenuto di snellire i requisiti di elaborazione e autorizzazione alle frontiere e di ridurre i tempi di attesa per lo sdoganamento delle merci. I paesi membri hanno deciso di aprire i loro confini e interni ad altri membri per facilitare le attività commerciali.

4. Accordi supplementari

Il NAFTA includeva due principali accordi supplementari che rispondevano alle preoccupazioni che le imprese avrebbero trasferito i loro impianti di produzione e produzione in altri paesi partecipanti per sfruttare salari più bassi e norme di salute e sicurezza dei lavoratori indulgenti.

Il primo accordo è stato l'accordo nordamericano sulla cooperazione del lavoro (NAALC) che proteggeva i lavoratori delle fabbriche da potenziali perdite di posti di lavoro. Il secondo accordo è stato l'accordo nordamericano sulla cooperazione ambientale (NAAEC). La NAAEC è stata firmata per affrontare le preoccupazioni ambientali degli ambientalisti sui potenziali impatti della rapida industrializzazione in Messico a causa della sua mancanza di esperienza nell'applicazione delle normative ambientali.

5. Protezione dei diritti di proprietà intellettuale

Il NAFTA includeva anche disposizioni che aumentavano la protezione dei diritti di proprietà intellettuale, come il software per computer e la produzione chimica. I paesi partecipanti hanno concordato di applicare regole che proteggano i diritti di proprietà intellettuale di altri membri e adottano misure punitive contro il furto industriale.

6. Risoluzione delle controversie commerciali

L'accordo commerciale prevedeva le regole per la risoluzione delle controversie commerciali tra investitori, imprese e paesi partecipanti. L'accordo richiedeva ai commercianti di promuovere una concorrenza leale e di rispettare tutte le norme del trattato.

Il Segretariato NAFTA ha il compito di prendere misure per risolvere le controversie tra le imprese. Se le parti non sono soddisfatte del risultato del processo, il Segretariato istituisce un pannello per esaminare la controversia e garantire che le parti raggiungano una soluzione amichevole.

Critiche al NAFTA

Una delle critiche al NAFTA è incentrata sulla distruzione dei posti di lavoro americani. I critici sostengono che l'accordo ha portato al trasferimento di posti di lavoro negli Stati Uniti in Messico, anche dopo che i paesi partecipanti hanno firmato l'accordo nordamericano sulla cooperazione del lavoro.

L'accordo ha interessato migliaia di lavoratori americani dopo che le società statunitensi hanno trasferito i loro impianti di produzione in Messico per trarre vantaggio dai salari più bassi e dalle normative sulla salute e sicurezza dei lavoratori meno rigide. Inoltre, secondo i critici, l'accordo ha portato al degrado ambientale dovuto alla rapida industrializzazione in Messico.

Risorse addizionali

Finance offre la certificazione CBCA ™ Certified Banking & Credit Analyst (CBCA) ™ L'accreditamento Certified Banking & Credit Analyst (CBCA) ™ è uno standard globale per gli analisti del credito che copre finanza, contabilità, analisi del credito, analisi del flusso di cassa, modelli di covenant, prestito rimborsi e altro ancora. programma di certificazione per coloro che desiderano portare la propria carriera a un livello superiore. Per continuare ad apprendere e sviluppare la tua knowledge base, esplora le risorse pertinenti aggiuntive di seguito:

  • Bilancia commerciale Bilancia commerciale (BOT) La bilancia commerciale (BOT), nota anche come bilancia commerciale, si riferisce alla differenza tra il valore monetario delle importazioni e delle esportazioni di un paese in un determinato periodo di tempo. Una bilancia commerciale positiva indica un surplus commerciale mentre una bilancia commerciale negativa indica un deficit commerciale.
  • Barriere all'ingresso Barriere all'ingresso Le barriere all'ingresso sono gli ostacoli o gli ostacoli che rendono difficile l'ingresso di nuove imprese in un determinato mercato. Questi possono includere sfide tecnologiche, regolamenti governativi, brevetti, costi di avvio o requisiti di istruzione e licenza.
  • Mercato comune Mercato comune Un mercato comune è un accordo formale in cui viene formato un gruppo tra diversi paesi in cui ogni paese membro adotta una tariffa esterna comune. In un mercato comune, i paesi consentono anche il libero scambio e la libera circolazione del lavoro e dei capitali tra i membri del gruppo. Questo accordo commerciale ha lo scopo di fornire un vantaggio economico migliore a tutti i membri
  • Accordi commerciali regionali Accordi commerciali regionali Gli accordi commerciali regionali si riferiscono a un trattato firmato da due o più paesi per incoraggiare la libera circolazione di beni e servizi attraverso i confini dei suoi membri. L'accordo prevede regole interne che i paesi membri seguono tra loro.

Raccomandato

Cos'è il London International Financial Futures and Options Exchange (LIFFE)?
Cos'è il denaro ristretto?
Cos'è lo sconto sul volume?