Qual è l'indennità per conti dubbi?

Il fondo svalutazione è un conto di contropartita associato alla contabilità clienti Contabilità clienti Contabilità clienti (AR) rappresenta le vendite a credito di un'azienda, che non sono ancora completamente pagate dai suoi clienti, un'attività corrente in bilancio. Le aziende consentono ai propri clienti di pagare in un periodo di tempo ragionevole ed esteso, a condizione che i termini siano concordati. e serve a riflettere il valore reale dei crediti. L'importo rappresenta il valore dei crediti per i quali un'azienda non si aspetta di ricevere il pagamento.

Tema di indennità per conti dubbi

Scopo dell'indennità

Ad esempio, supponiamo che un'azienda elenchi 100 clienti che acquistano a credito Contabilità fornitori La contabilità fornitori è una passività sostenuta quando un'organizzazione riceve beni o servizi dai suoi fornitori a credito. I debiti dovrebbero essere estinti entro un anno o entro un ciclo operativo (a seconda di quale sia il più lungo). L'AP è considerata una delle forme più liquide di passività correnti e l'importo totale dovuto è di $ 1.000.000. I $ 1.000.000 verranno riportati in bilancio come crediti. Lo scopo del fondo svalutazione crediti è stimare quanti clienti su 100 non pagheranno l'intero importo dovuto. Piuttosto che aspettare di vedere esattamente come funzionano i pagamenti, la società addebiterà una spesa per crediti inesigibili e un'indennità di credito per i conti dubbi.

Esempio di indennità per conti dubbi

Utilizzando l'esempio sopra, supponiamo che una società segnala un saldo di debito di una contabilità clienti di $ 1.000.000 il 30 giugno. L'azienda prevede che alcuni clienti non saranno in grado di pagare l'intero importo e stima che $ 50.000 non verranno convertiti in contanti. Inoltre, il fondo svalutazione crediti a giugno inizia con un saldo pari a zero.

Per tenere conto dei $ 50.000 stimati che non verranno convertiti in contanti:

DataTitolo dell'accountAddebitoCredito
30 giugno 2017Spese per crediti inesigibili$ 50.000
Fondo svalutazione crediti$ 50.000

Con il conto che riporta un saldo attivo di $ 50.000, il bilancio riporterà un importo netto di $ 9.950.000 per i conti attivi. Questo importo è indicato come il valore netto di realizzo dei crediti - l'importo che è probabile che venga trasformato in contanti. L'addebito alle spese inesigibili riporterebbe perdite di credito di $ 50.000 sul conto economico di giugno dell'azienda.

Sopra, abbiamo ipotizzato che il fondo svalutazione inizi con un saldo pari a zero. Se invece la detrazione per conti inesigibili fosse iniziata con un saldo di $ 10.000 a giugno, faremmo invece la seguente voce di rettifica:

$ 50.000 - $ 10.000 = $ 40.000 (regolazione della voce)

DataTitolo dell'accountAddebitoCredito
30 giugno 2017Spese per crediti inesigibili$ 40.000
Fondo svalutazione crediti$ 40.000

Esempio di cancellazione di un account

Successivamente, un cliente che ha acquistato beni per un totale di $ 10.000 il 25 giugno informa la società il 3 agosto che ha già presentato istanza di fallimento Fallimento Il fallimento è lo stato legale di un'entità umana o non umana (un'azienda o un'agenzia governativa) che non è in grado per ripagare i suoi debiti insoluti ai creditori. e non potrà pagare l'importo dovuto. La società cancellerebbe quindi il saldo del conto del cliente di $ 10.000.

Per cancellare il saldo del conto del cliente di $ 10.000:

DataTitolo dell'accountAddebitoCredito
3 agosto 2017Fondo svalutazione crediti$ 10.000
Crediti$ 10.000

Dopo aver cancellato il conto inesigibile, l'importo netto dei conti attivi rimane lo stesso: $ 9.950.000 ($ 9.990.000 - $ 40.000). Inoltre, la spesa per crediti inesigibili rimane la stessa e non è influenzata dalla cancellazione. Le spese per crediti inesigibili registrate il 30 giugno anticipavano già una perdita su crediti.

Esempio di recupero di un account

Il cliente che ha presentato istanza di fallimento il 3 agosto riesce a rimborsare alla società l'importo dovuto il 10 settembre. La società ripristinerebbe quindi il conto che era stato inizialmente cancellato il 3 agosto.

Per annullare la cancellazione:

DataTitolo dell'accountAddebitoCredito
10 settembre 2017Crediti$ 10.000
Fondo svalutazione crediti$ 10.000

Per registrare l'importo pagato all'azienda dal cliente:

DataTitolo dell'accountAddebitoCredito
10 settembre 2017denaro contante$ 10.000
Crediti$ 10.000

Stima dell'importo dell'indennità per conti dubbi

Nell'esempio sopra, abbiamo stimato un numero arbitrario per il fondo svalutazione crediti. Esistono due metodi principali per stimare l'importo dei crediti che non si prevede vengano convertiti in contanti.

1. Percentuale delle vendite a credito

Il metodo della percentuale di vendita del credito è spiegato come segue: se una società e il settore hanno segnalato che una media di lungo periodo del 2% delle vendite del credito non è esigibile, la società inserisce il 2% delle vendite del credito di ciascun periodo come debito per le spese inesigibili e un credito a fondo svalutazione crediti.

2. Scadenza della contabilità clienti

Il metodo di scadenza della contabilità clienti è un report che elenca le fatture cliente non pagate per intervalli di date e applica un tasso di default a ciascun intervallo di date.

Esempio di un grafico di invecchiamento della contabilità clienti:

Calcolo di esempio di indennità per conti inesigibili

Per calcolare il fondo svalutazione crediti:

($ 5000 x 1%) + ($ 25.000 x 20%) + ($ 6.000 x 35%) + ($ 54.000 x 60%) = $ 39.550

Se presumiamo che l'indennità per conti inesigibili abbia mostrato un saldo attivo di $ 5.000 prima dell'adeguamento, effettueremo la seguente voce di rettifica:

$ 39.550 - $ 5.000 = $ 34.550 (voce di rettifica)

DataTitolo dell'accountAddebitoCredito
31 dicembre 2017Spese per crediti inesigibili$ 34.550
Fondo svalutazione crediti$ 34.550

Lettura correlata

Grazie per aver letto questa guida finanziaria sui metodi contabili per i conti inesigibili. Per saperne di più e migliorare la tua carriera contabile, queste risorse finanziarie aggiuntive saranno utili:

  • Costo del debito Costo del debito Il costo del debito è il rendimento che un'azienda fornisce ai suoi debitori e creditori. Il costo del debito viene utilizzato nei calcoli WACC per l'analisi di valutazione.
  • Debiti in difficoltà Debiti in difficoltà Il debito in difficoltà si riferisce ai titoli di un governo o di una società che è inadempiente, è sotto protezione da bancarotta o è in difficoltà finanziarie e si sta muovendo verso le suddette situazioni nel prossimo futuro. Comprende tutti gli strumenti di credito scambiati con uno sconto significativo
  • Guida alla modellazione finanziaria Guida gratuita alla modellazione finanziaria Questa guida alla modellazione finanziaria copre suggerimenti e best practice di Excel su ipotesi, driver, previsioni, collegamento delle tre dichiarazioni, analisi DCF e altro
  • Designazione analista finanziario Certificazione FMVA® Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e Ferrari

Raccomandato

Acquirente strategico o finanziario?
Cos'è il trading di CFD?
Cos'è la normalizzazione?