Cos'è un Price Taker?

Un price taker, in economia, si riferisce a un operatore di mercato che non è in grado di dettare i prezzi in un mercato. Pertanto, un acquirente del prezzo deve accettare il prezzo di mercato prevalente. Un price taker non dispone di sufficiente potere di mercato Posizionamento di mercato Il posizionamento di mercato si riferisce alla capacità di influenzare la percezione dei consumatori riguardo a un marchio o prodotto rispetto ai concorrenti. L'obiettivo del mercato di influenzare i prezzi di beni o servizi.

Acquirenti di prezzi in un mercato perfettamente competitivo

I price taker emergono in un mercato perfettamente competitivo perché:

  • Tutte le aziende vendono un prodotto identico
  • C'è un gran numero di venditori e acquirenti
  • Gli acquirenti possono accedere alle informazioni relative al prezzo praticato da altre società
  • Non ci sono barriere all'ingresso o all'uscita Barriere all'ingresso Le barriere all'ingresso sono gli ostacoli o gli ostacoli che rendono difficile l'ingresso di nuove imprese in un determinato mercato. Questi possono includere sfide tecnologiche, regolamenti governativi, brevetti, costi di avvio o requisiti di istruzione e licenza.

Un esempio di mercato perfettamente competitivo è il mercato agricolo. Le aziende che operano in un mercato agricolo sono price taker perché:

  1. Le merci sono omogenee : uno staio prodotto da un agricoltore è essenzialmente identico allo staio prodotto da un altro agricoltore. Pertanto, non c'è fedeltà alla marca.
  2. C'è un gran numero di acquirenti e venditori - C'è un gran numero di venditori, tale che nessuno di loro è in grado di influenzare il prezzo di mercato. Un agricoltore non può deviare dal prezzo di mercato di un prodotto senza correre il rischio di perdere entrate significative.
  3. Gli acquirenti possono accedere a informazioni perfette : gli acquirenti possono facilmente ottenere informazioni sui prezzi e quindi cercare il prezzo più basso.
  4. Facilità di ingresso e uscita - Sebbene la produzione agricola offra alcune barriere all'ingresso, non è difficile entrare nel mercato.

Per ribadire, in un mercato perfettamente competitivo, il mercato determina il prezzo.

Esempio

Price Taker

Ad esempio, il prezzo mondiale del grano è fissato al Prezzo * (in un mercato perfettamente competitivo, il prezzo di mercato è fissato dalla domanda e dall'offerta). Ogni fattoria può vendere quanto desidera, ma non fisserà un prezzo superiore o inferiore a Prezzo *. Se una fattoria imposta un prezzo superiore a Prezzo *, nessuno degli acquirenti acquisterà dalla fattoria. In alternativa, se l'azienda agricola fissa un prezzo inferiore a Prezzo *, non sarebbe vantaggioso. In concorrenza perfetta, ogni azienda agricola produce solo una piccola parte dell'offerta mondiale di grano e non attirerebbe una quantità significativa di domanda aggiuntiva. L'agriturismo farebbe meglio a fissare un prezzo di Prezzo *.

L'azienda agricola, quindi, deve considerare solo quanto produrre in base al prezzo fissato dal mercato. Poiché il prezzo (Price *) è costante, il ricavo marginale sarebbe lo stesso di Price *. Per massimizzare il profitto, un acquirente del prezzo deve produrre a un output in cui il ricavo marginale (MR) è uguale al costo marginale (MC). In altre parole, il reddito aggiuntivo generato dalla vendita di grano deve essere uguale al costo aggiuntivo di produzione di quel grano.

Pertanto, Prezzo * = MR = MC per massimizzare il profitto.

Esempio

Come mostrato nel diagramma sopra, in base al costo marginale dell'azienda agricola, l'output ideale sarebbe a Q * dove MR = MC.

  • Se MR> MC, l'azienda produrrebbe più grano
  • Se MR <MC, l'azienda produrrebbe meno grano

L'acquirente (l'azienda agricola) produrrebbe Q * al prezzo *.

L'esempio sopra mostra che in un mercato perfettamente competitivo in cui il prezzo è fissato dalla domanda e dall'offerta, una singola azienda non può influenzare i prezzi di mercato e deve accettare il prezzo prevalente fissato dal mercato.

Price Taker vs. Price Maker

Un price maker è l'opposto di un price taker:

Chi prende il prezzo deve accettare il prezzo di mercato prevalente e vendere ogni unità allo stesso prezzo di mercato. Gli acquirenti del prezzo si trovano in mercati perfettamente competitivi.

I produttori di prezzi sono in grado di influenzare il prezzo di mercato e godere del potere di determinazione dei prezzi. I produttori di prezzi si trovano in mercati imperfettamente competitivi come un monopolio Monopolio Un monopolio è un mercato con un unico venditore (chiamato monopolista) ma molti acquirenti. A differenza dei venditori in un mercato perfettamente competitivo, un monopolista esercita un controllo sostanziale sul prezzo di mercato di una merce / prodotto. o mercato oligopolistico.

Perché un mercato perfettamente competitivo non è realistico

È importante notare che è difficile trovare un mercato con una concorrenza perfetta (quindi, un partecipante al mercato price taker). Ad esempio, la grande maggioranza dei prodotti incorpora un certo grado di differenziazione. Prodotti semplici come l'acqua in bottiglia variano nell'identità del marchio, nel metodo di purificazione, ecc. Inoltre, diversi mercati devono affrontare costi di avvio elevati o rigide normative governative, che limitano la facilità di ingresso e uscita.

Pertanto, è improbabile che oggi si osservino mercati perfettamente competitivi nell'economia. Il mercato più vicino che mostra una concorrenza perfetta sarebbe il mercato agricolo (illustrato nell'esempio sopra).

Letture correlate

Per continuare ad apprendere e far progredire la tua carriera, consulta le seguenti risorse finanziarie gratuite.

  • Economia di mercato Economia di mercato L'economia di mercato è definita come un sistema in cui la produzione di beni e servizi è impostata in base ai mutevoli desideri e capacità del mercato
  • Legge dell'offerta Legge dell'offerta La legge dell'offerta è un principio fondamentale in economia che afferma che, assumendo che tutto il resto sia costante, un aumento del prezzo dei beni avrà un corrispondente aumento diretto nell'offerta degli stessi. La legge dell'offerta descrive il comportamento del produttore quando il prezzo di un bene aumenta o diminuisce.
  • Vantaggio assoluto Vantaggio assoluto In economia, il vantaggio assoluto si riferisce alla capacità di qualsiasi agente economico, individuo o gruppo, di produrre una quantità maggiore di un prodotto rispetto ai suoi concorrenti. Introdotto dall'economista scozzese Adam Smith, nella sua opera del 1776, "An Inquiry into the Nature and Causes of the Wealth of Nations",
  • Domanda anelastica Domanda anelastica La domanda anelastica è quando la domanda dell'acquirente non cambia tanto quanto cambia il prezzo. Quando il prezzo aumenta del 20% e la domanda diminuisce solo dell'1%, si dice che la domanda è anelastica.

Raccomandato

Cosa sono i tasti di scelta rapida di PowerPoint
Qual è il coefficiente di determinazione?
Cos'è la surrogazione?