Cos'è l'economia?

L'economia deriva dall'antica parola greca "oikonomikos" o "oikonomia". Oikonomikos si traduce letteralmente in "il compito di gestire una famiglia". I mercantilisti francesi usavano "economie politique" o economia politica come termine per questioni relative alla pubblica amministrazione. Politica fiscale Politica fiscale si riferisce alla politica di bilancio del governo, che coinvolge il governo che manipola il proprio livello di spesa e le aliquote fiscali all'interno dell'economia. Il governo utilizza questi due strumenti per monitorare e influenzare l'economia. È la strategia sorella della politica monetaria. .

Economia

Definizione di economia di Adam Smith

Adam Smith era un filosofo scozzese, ampiamente considerato come il primo economista moderno. Smith ha definito l'economia come "un'indagine sulla natura e le cause della ricchezza delle nazioni".

Critica della definizione di Smith

  1. La definizione di economia incentrata sulla ricchezza ne limitava la portata come soggetto ed era vista come ristretta e imprecisa. La definizione di Smith ha costretto il soggetto a ignorare tutti gli aspetti non legati alla ricchezza dell'esistenza umana.
  2. La definizione smithiana enfatizzava eccessivamente gli aspetti materiali del benessere e ignorava gli aspetti non materiali. Si presumeva che gli esseri umani agissero come agenti economici razionali che si sforzavano senza pensare di massimizzare il proprio benessere.
  3. La definizione Smithian impedisce al soggetto di esplorare il concetto di scarsità di risorse Scarsità Scarsità, noto anche come scarsità, è un termine economico usato per riferirsi a un divario tra risorse insufficienti e le molte esigenze teoriche che le persone si aspettano di essere soddisfatte da detta risorsa. Di conseguenza, le persone sono costrette a decidere il modo migliore per allocare una risorsa scarsa. L'allocazione e l'uso di risorse scarse sono visti come un argomento centrale di analisi nell'economia moderna.

Definizione di economia di Alfred Marshall

L'economista britannico Alfred Marshall ha definito l'economia come lo studio dell'uomo negli affari ordinari della vita. Marshall sosteneva che l'argomento fosse sia lo studio della ricchezza che lo studio dell'umanità. Credeva che non fosse una scienza naturale come la fisica o la chimica, ma piuttosto una scienza sociale.

Critica alla definizione di Marshall

  1. La definizione marshalliana, come la definizione smithiana, ignorava il problema delle scarse risorse, che possiedono usi potenziali illimitati.
  2. La definizione di Marshall ha limitato l'economia come soggetto ad analizzare solo gli aspetti materiali del benessere umano Social Security Social Security è un programma del governo federale degli Stati Uniti che fornisce assicurazioni sociali e benefici a persone con reddito inadeguato o nullo. Il primo Social. Gli aspetti immateriali del benessere sono stati ignorati. I critici della definizione marshalliana hanno affermato che era difficile separare gli aspetti materiali e immateriali del benessere.
  3. La definizione marshalliana non fornisce un chiaro collegamento tra l'acquisizione di ricchezza e il benessere. I critici di Marshall hanno affermato che ha lasciato l'argomento in uno stato di perpetua confusione. Ad esempio, ci sono molte attività che potrebbero generare ricchezza ma che possono ridurre il benessere umano.

Definizione di economia di Lionel Robbin

Lionel Robbin, un altro economista britannico, ha definito l'economia come il soggetto che studia l'allocazione di risorse scarse con innumerevoli usi possibili. Nel suo testo del 1932, "An Essay on the Nature and Significance of Economic Science", Robbins ha detto quanto segue sull'argomento: "L'economia è la scienza che studia il comportamento umano come relazione tra fini e mezzi scarsi che hanno usi alternativi".

Critica alla definizione di Robbin

  1. La definizione di economia di Robbin ha trasformato il soggetto da una scienza sociale normativa in una scienza positiva con un'enfasi indebita sulla scelta individuale. La sua definizione ha impedito al soggetto di analizzare argomenti come la scelta sociale e la teoria dell'interazione sociale, che sono argomenti importanti all'interno della moderna teoria microeconomica.
  2. La definizione di Robbin gli ha impedito di analizzare concetti macroeconomici come reddito nazionale e domanda e offerta aggregata Domanda e offerta aggregata Domanda e offerta aggregata si riferisce al concetto di domanda e offerta ma applicato su scala macroeconomica. Sia l'offerta aggregata che la domanda aggregata vengono tracciate rispetto al livello dei prezzi aggregati in una nazione e alla quantità aggregata di beni e servizi scambiati. Invece, l'economia è stata utilizzata semplicemente per analizzare l'azione degli individui, utilizzando modelli matematici stilizzati.

Definizione moderna di economia

La definizione moderna, attribuita all'economista del XX secolo, Paul Samuelson, si basa sulle definizioni del passato e definisce il soggetto come una scienza sociale. Secondo Samuelson, "l'economia è lo studio di come le persone e la società scelgono, con o senza l'uso del denaro, di impiegare risorse produttive scarse che potrebbero avere usi alternativi, per produrre varie merci nel tempo e distribuirle per il consumo ora e nel futuro tra varie persone e gruppi della società ".

Risorse addizionali

Finance è il fornitore ufficiale della certificazione FMVA® Global Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari, progettato per aiutare chiunque a diventare un analista finanziario di livello mondiale . Per continuare a far avanzare la tua carriera, le risorse finanziarie aggiuntive di seguito saranno utili:

  • Politica monetaria espansiva Politica monetaria espansiva Una politica monetaria espansiva è un tipo di politica monetaria macroeconomica che mira ad aumentare il tasso di espansione monetaria per stimolare la crescita dell'economia domestica. La crescita economica deve essere sostenuta da una maggiore offerta di moneta.
  • Prodotto interno lordo (PIL) Prodotto interno lordo (PIL) Il prodotto interno lordo (PIL) è una misura standard della salute economica di un paese e un indicatore del suo tenore di vita. Inoltre, il PIL può essere utilizzato per confrontare i livelli di produttività tra diversi paesi.
  • Laissez-faire Laissez-faire Laissez-faire è una frase francese che si traduce in "lasciarci in pace". Si riferisce a un'ideologia politica che rifiuta la pratica dell'intervento del governo in un'economia. Inoltre, lo stato è visto come un ostacolo alla crescita e allo sviluppo economici.
  • Socialismo contro capitalismo Socialismo contro capitalismo In un'economia, socialismo contro capitalismo rappresentano scuole di pensiero opposte, e le loro argomentazioni centrali toccano il ruolo del governo nell'economia e l'uguaglianza economica tra i cittadini

Raccomandato

Cos'è un prezzo spot?
Che cos'è una fusione conglomerata?
Cosa sono le riserve in contanti?