Cos'è una politica dei dividendi?

La politica dei dividendi di una società determina l'ammontare dei dividendi pagati dalla società ai suoi azionisti e la frequenza con cui i dividendi vengono pagati. Quando un'azienda realizza un profitto, deve prendere una decisione su cosa farne. Possono trattenere i profitti della società (utili non distribuiti sul bilancio Stato patrimoniale Il bilancio è uno dei tre rendiconti finanziari fondamentali. Questi rendiconti sono fondamentali sia per la modellazione finanziaria che per la contabilità. Il bilancio mostra le attività totali della società, e come queste attività vengono finanziate, tramite debito o capitale proprio (attività = passività + capitale proprio), oppure possono distribuire il denaro agli azionisti sotto forma di dividendi.

Politica dei dividendi

Cos'è un dividendo?

Un dividendo è la quota dei profitti distribuita agli azionisti Azionista Un azionista può essere una persona, una società o un'organizzazione che detiene azioni in una determinata società. Un azionista deve possedere almeno una quota delle azioni o di un fondo comune di una società per renderlo un proprietario parziale. nella società e il ritorno che gli azionisti ricevono per il loro investimento nella società. La direzione dell'azienda deve utilizzare i profitti per soddisfare i suoi vari stakeholder, ma agli azionisti viene data la prima preferenza in quanto affrontano il rischio più elevato all'interno dell'azienda. Alcuni esempi di dividendi includono:

1. Dividendo in contanti

Un dividendo che viene pagato in contanti e ridurrà le riserve di cassa di una società.

2. Azioni bonus

Le bonus share riferite alle azioni della società sono distribuite gratuitamente agli azionisti. Di solito è fatto in aggiunta a un dividendo in contanti, non al suo posto.

Esempi di politiche sui dividendi

La politica dei dividendi utilizzata da una società può influire sul valore dell'impresa. La politica scelta deve essere in linea con gli obiettivi dell'azienda e massimizzare il suo valore per i suoi azionisti. Mentre gli azionisti sono i proprietari della società, è il consiglio di amministrazione Consiglio di amministrazione Un consiglio di amministrazione è essenzialmente un gruppo di persone elette per rappresentare gli azionisti. Ogni azienda pubblica è legalmente tenuta a istituire un consiglio di amministrazione; organizzazioni senza scopo di lucro e molte società private, sebbene non obbligate a farlo, istituiscono anche un consiglio di amministrazione. che decidono se i profitti saranno distribuiti o trattenuti.

Gli amministratori devono tenere in considerazione molti fattori quando prendono questa decisione, come le prospettive di crescita dell'azienda e progetti futuri. Esistono varie politiche sui dividendi che un'azienda può seguire, ad esempio:

1. Regolare politica dei dividendi

In base alla politica dei dividendi regolari, la società paga dividendi ai suoi azionisti ogni anno. Se la società realizza profitti anomali (profitti molto alti), i profitti in eccesso non saranno distribuiti agli azionisti ma saranno trattenuti dalla società come utili non distribuiti. Se la società subisce una perdita, agli azionisti verrà comunque pagato un dividendo in base alla polizza.

La politica dei dividendi regolari viene utilizzata da società con un flusso di cassa costante e utili stabili. Le aziende che pagano dividendi in questo modo sono considerate investimenti a basso rischio perché, sebbene i pagamenti dei dividendi siano regolari, potrebbero non essere molto alti.

2. Stabile politica dei dividendi

In base alla politica dei dividendi stabili, la percentuale dei profitti pagati come dividendi è fissa. Ad esempio, se un'azienda imposta il tasso di pagamento al 6%, è la percentuale dei profitti che verrà pagata indipendentemente dall'ammontare dei profitti guadagnati per l'esercizio.

Se una società guadagna $ 1 milione o $ 100.000, verrà pagato un dividendo fisso. Investire in una società che segue tale politica è rischioso per gli investitori poiché l'ammontare dei dividendi varia con il livello dei profitti. Gli azionisti affrontano molta incertezza poiché non sono sicuri del dividendo esatto che riceveranno.

3. Politica dei dividendi irregolare

In base alla politica dei dividendi irregolari, la società non è obbligata a pagare i propri azionisti e il consiglio di amministrazione può decidere cosa fare degli utili. Se realizzano un profitto anormale in un certo anno, possono decidere di distribuirlo agli azionisti o di non pagare alcun dividendo e invece di mantenere i profitti per l'espansione aziendale e per progetti futuri.

La politica dei dividendi irregolari è utilizzata dalle società che non godono di un flusso di cassa costante o mancano di liquidità Liquidità Nei mercati finanziari, la liquidità si riferisce alla velocità con cui un investimento può essere venduto senza influire negativamente sul suo prezzo. Più un investimento è liquido, più velocemente può essere venduto (e viceversa) e più facile è venderlo a un valore equo. A parità di condizioni, le attività più liquide vengono scambiate a un premio e le attività illiquide vengono scambiate con uno sconto. . Gli investitori che investono in una società che segue la politica devono affrontare rischi molto elevati in quanto esiste la possibilità di non ricevere dividendi durante l'esercizio.

4. Nessuna politica sui dividendi

In base alla politica senza dividendi, la società non distribuisce dividendi agli azionisti. È perché tutti i profitti guadagnati vengono trattenuti e reinvestiti nell'attività per la crescita futura. Le aziende che non distribuiscono dividendi sono in costante crescita ed espansione e gli azionisti investono in esse perché il valore delle azioni della società si apprezza. Per l'investitore, l'apprezzamento del prezzo delle azioni è più prezioso del pagamento di un dividendo.

Parola finale

I dividendi e la politica dei dividendi di una società sono fattori importanti che molti investitori considerano quando decidono in quali azioni investire. I dividendi possono aiutare gli investitori a ottenere un elevato ritorno sul loro investimento e la politica di pagamento dei dividendi di una società è un riflesso della sua performance finanziaria.

Risorse addizionali

Finance offre la certificazione FMVA® Financial Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari per coloro che desiderano portare la propria carriera a un livello superiore. Per continuare ad apprendere e far progredire la tua carriera, le seguenti risorse saranno utili:

  • Capital Gains Yield Capital Gains Yield Capital Gains Yield (CGY) è l'apprezzamento del prezzo di un investimento o di un titolo espresso in percentuale. Poiché il calcolo del Capital Gain Yield coinvolge il prezzo di mercato di un titolo nel tempo, può essere utilizzato per analizzare la fluttuazione del prezzo di mercato di un titolo. Vedi calcolo ed esempio
  • Dividend Discount Model Dividend Discount Model Il Dividend Discount Model (DDM) è un metodo quantitativo per valutare il prezzo delle azioni di una società basato sul presupposto che il prezzo equo corrente di un'azione
  • Date importanti per i dividendi Date importanti per i dividendi Al fine di comprendere le azioni che pagano dividendi, è fondamentale conoscere le date importanti dei dividendi. Un dividendo si presenta tipicamente sotto forma di una distribuzione in contanti che viene pagata dagli utili dell'azienda agli investitori.
  • Utili non distribuiti Utili non distribuiti La formula degli utili non distribuiti rappresenta tutto l'utile netto accumulato compensato da tutti i dividendi pagati agli azionisti. Gli utili non distribuiti fanno parte del patrimonio netto dello stato patrimoniale e rappresentano la parte degli utili dell'azienda che non vengono distribuiti come dividendi agli azionisti ma sono invece riservati per il reinvestimento

Raccomandato

Cosa sono i tasti di scelta rapida di PowerPoint
Qual è il coefficiente di determinazione?
Cos'è la surrogazione?