Cos'è l'allocazione dei costi?

L'allocazione dei costi è il processo di identificazione, accumulo e assegnazione dei costi a oggetti di costo quali reparti, prodotti, programmi o una filiale di un'azienda. Implica l'identificazione degli oggetti di costo in una società, l'identificazione dei costi sostenuti dagli oggetti di costo e quindi l'assegnazione dei costi agli oggetti di costo in base a criteri specifici.

Allocazione dei costi

Quando i costi sono allocati nel modo giusto, l'azienda è in grado di tracciare gli oggetti di costo specifici che stanno realizzando profitti o perdite per l'azienda. Se i costi vengono allocati agli oggetti di costo errati, la società potrebbe assegnare più risorse agli oggetti di costo che non producono i profitti previsti.

Tipi di costi

Esistono diversi tipi di costi che un'organizzazione deve definire prima di allocare i costi ai propri oggetti di costo specifici. Questi costi includono:

1. Costi diretti

I costi diretti sono costi che possono essere attribuiti a un prodotto o servizio specifico e non devono essere allocati all'oggetto di costo specifico. È perché l'organizzazione sa quali spese vanno ai reparti specifici che generano profitti e i costi sostenuti per la produzione di prodotti o servizi specifici Prodotti e servizi Un prodotto è un elemento tangibile che viene immesso sul mercato per acquisizione, attenzione o consumo mentre un il servizio è un elemento immateriale, da cui deriva. Ad esempio, gli stipendi pagati ai lavoratori di fabbrica assegnati a una divisione specifica sono noti e non devono essere assegnati nuovamente a quella divisione.

2. Costi indiretti

I costi indiretti sono costi che non sono direttamente correlati a un oggetto di costo specifico come una funzione, un prodotto o un reparto. Sono costi necessari per il bene delle operazioni e della salute dell'azienda. Alcuni esempi comuni di costi indiretti includono costi di sicurezza, costi di amministrazione, ecc. I costi vengono prima identificati, raggruppati e quindi assegnati a oggetti di costo specifici all'interno dell'organizzazione.

I costi indiretti possono essere suddivisi in costi fissi e variabili. I costi fissi sono costi fissi per un prodotto o reparto specifico. Un esempio di costo fisso è la remunerazione di un supervisore di progetto assegnato a una specifica divisione. L'altra categoria di costi indiretti sono i costi variabili, che variano con il livello di produzione. I costi indiretti aumentano o diminuiscono con le variazioni del livello di produzione.

3. Costi generali

I costi generali sono costi indiretti che non fanno parte dei costi di produzione. Non sono correlati ai costi di manodopera o materiali sostenuti per la produzione di beni o servizi. Supportano i processi di produzione o vendita di beni o servizi. Le spese generali vengono addebitate al conto spese e devono essere continuamente pagate indipendentemente dal fatto che la società stia vendendo beni o meno.

Alcuni esempi comuni di costi generali sono le spese di affitto, utenze, assicurazioni, spese postali e di stampa, spese amministrative e legali. SG&A SG&A include tutte le spese non di produzione sostenute da una società in un determinato periodo. Ciò include spese come affitto, pubblicità, marketing, contabilità, contenzioso, viaggi, pasti, stipendi della direzione, bonus e altro. A volte, può includere anche ammortamenti e costi di ricerca e sviluppo.

Meccanismo di allocazione dei costi

Di seguito sono riportate le fasi principali dell'allocazione dei costi agli oggetti di costo:

1. Identificare gli oggetti di costo

Il primo passaggio durante l'allocazione dei costi è identificare gli oggetti di costo per i quali l'organizzazione deve stimare separatamente il costo associato. L'identificazione di oggetti di costo specifici è importante perché l'organizzazione non può allocare i costi a qualcosa che non è ancora noto.

L'oggetto di costo può essere un marchio, un progetto, una linea di prodotti, una divisione / reparto o un ramo dell'azienda. L'azienda dovrebbe anche determinare la base di allocazione dei costi, che è la base utilizzata per allocare i costi agli oggetti di costo.

2. Accumula i costi in un pool di costi

Dopo aver identificato gli oggetti di costo, il passaggio successivo consiste nell'accumulare i costi in un pool di costi, in attesa dell'allocazione agli oggetti di costo. Quando si accumulano i costi, è possibile creare diverse categorie in cui i costi verranno raggruppati in base alla base di allocazione dei costi utilizzata. Alcuni esempi di pool di costi includono l'utilizzo di elettricità, acqua, metratura, assicurazione, spese di affitto Spese di affitto Le spese di affitto si riferiscono al costo totale di utilizzo della proprietà in affitto per ciascun periodo di rendicontazione. Di solito è tra le spese maggiori che le aziende riportano. Solitamente solo due spese sono superiori al canone di locazione: costo della merce venduta (COGS) e spesa di compensazione (salario). , consumo di carburante e manutenzione dei veicoli a motore.

Cos'è un fattore di costo?

Un driver di costo provoca una modifica del costo associato a un'attività. Alcuni esempi di fattori di costo includono il numero di ore macchina, il numero di lavoro diretto Lavoro diretto Lavoro diretto si riferisce agli stipendi e salari pagati ai lavoratori che sono direttamente coinvolti nella fabbricazione di un prodotto specifico o nell'esecuzione di un servizio ore lavorate, il numero di pagamenti elaborati, il numero di ordini di acquisto e il numero di fatture inviate ai clienti.

Vantaggi dell'allocazione dei costi

Di seguito sono riportati alcuni dei motivi per cui l'allocazione dei costi è importante per un'organizzazione:

1. Aiuta nel processo decisionale

L'allocazione dei costi fornisce alla direzione dati importanti sull'utilizzo dei costi che possono utilizzare per prendere decisioni. Mostra gli oggetti di costo che assorbono la maggior parte dei costi e aiuta a determinare se i reparti oi prodotti sono sufficientemente redditizi da giustificare i costi allocati. Per oggetti di costo non redditizi, la direzione dell'azienda può ridurre i costi allocati e dirottare il denaro verso altri oggetti di costo più redditizi.

2. Aiuta a valutare e motivare il personale

L'allocazione dei costi aiuta a determinare se il costo assegnato a reparti specifici restituisce i ricavi previsti. Se l'oggetto di costo non è redditizio, l'azienda può valutare le prestazioni dei membri del personale per determinare se un calo della produttività è la causa della non redditività degli oggetti di costo.

D'altra parte, se l'azienda riconosce un reparto specifico come il reparto più redditizio dell'azienda, i dipendenti assegnati a quel reparto saranno motivati ​​a lavorare sodo e stare un passo avanti rispetto agli altri in termini di prestazioni.

Risorse addizionali

Finance è il fornitore ufficiale della certificazione FMVA® Financial Modeling and Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari, progettato per trasformare chiunque in un analista finanziario di livello mondiale.

Per aiutarti a diventare un analista finanziario di livello mondiale e far avanzare la tua carriera al massimo delle tue potenzialità, queste risorse aggiuntive saranno molto utili:

  • Analisi in pareggio Analisi in pareggio Analisi in pareggio in economia, modellazione finanziaria e contabilità dei costi si riferisce al punto in cui costo totale e ricavo totale sono uguali.
  • Costo di produzione Costo di produzione Il costo di produzione si riferisce al costo totale sostenuto da un'azienda per produrre una quantità specifica di un prodotto o offrire un servizio. Ciò può includere cose come manodopera, materie prime o materiali di consumo. In economia, il costo di produzione è definito come le spese sostenute
  • Costi fissi e variabili Costi fissi e variabili Il costo è qualcosa che può essere classificato in diversi modi a seconda della sua natura. Uno dei metodi più diffusi è la classificazione in base ai costi fissi e ai costi variabili. I costi fissi non cambiano con l'aumento / diminuzione delle unità di volume di produzione, mentre i costi variabili sono esclusivamente dipendenti
  • Proiezione di voci di conto economico Proiezione di voci di conto economico Si illustrano i diversi metodi di proiezione delle voci di conto economico. La proiezione delle voci di conto economico inizia con il fatturato, quindi con il costo

Raccomandato

Cos'è la Borsa Valori Nazionale dell'India Limited (NSE)?
Cos'è il prezzo Matrix?
Cos'è un equity kicker?