Cos'è la diversificazione?

La diversificazione è una tecnica per allocare risorse di portafoglio o capitale a un mix di investimenti diversi. L'obiettivo finale della diversificazione è ridurre la volatilità VIX Il Chicago Board Options Exchange (CBOE) ha creato il VIX (CBOE Volatility Index) per misurare la volatilità attesa a 30 giorni del mercato azionario statunitense, a volte chiamato "indice della paura". Il VIX si basa sui prezzi delle opzioni sull'indice S&P 500 del portafoglio compensando le perdite in una classe di attività. Tipi di attività I tipi comuni di attività includono correnti, non correnti, fisiche, immateriali, operative e non operative. Identificazione corretta e con guadagni in un'altra classe di attività. Una frase comunemente associata alla diversificazione: “ Non mettere tutte le uova nello stesso paniere “.

Avere "uova" in più cesti mitiga il rischio, come se un paniere si rompesse, non tutte le uova andassero perse.

Diagramma di diversificazione

Diversificazione e rischio non sistematico

La diversificazione viene utilizzata principalmente per eliminare o attenuare il rischio non sistematico. Rischio non sistematico Rischio sistemico Il rischio sistemico può essere definito come il rischio associato al collasso o al fallimento di un'azienda, industria, istituto finanziario o di un'intera economia. È il rischio di un grave fallimento di un sistema finanziario, per cui si verifica una crisi quando i fornitori di capitale perdono la fiducia negli utenti del capitale è un rischio specifico dell'impresa che colpisce solo una società o un piccolo gruppo di società. Pertanto, quando un portafoglio è ben diversificato, gli investimenti con una forte performance compensano i risultati negativi degli investimenti scarsamente performanti.

Tuttavia, la diversificazione di solito non influenza il rischio intrinseco, o sistematico, che si applica ai mercati finanziari nel loro complesso.

Un modo per pensare ai due tipi fondamentali di rischio è che uno si riferisce ai rischi specifici di un settore o di una singola impresa, mentre l'altro si riferisce ai fattori di rischio nell'economia complessiva. I rischi non sistematici possono solitamente essere controllati o mitigati, ma il rischio sistematico coinvolge fattori economici fondamentali che sono in gran parte al di fuori del potere di controllo di una singola società.

Ulteriori informazioni sul rischio sistematico e non sistematico nella pagina CAPM di Finance Finance Gli articoli di Finance sono concepiti come guide di autoapprendimento per apprendere importanti concetti di finanza online al proprio ritmo. Sfoglia centinaia di articoli!

Diversificazione

Diversificazione del portafoglio

La diversificazione del portafoglio riguarda l'inclusione di diversi veicoli di investimento con una varietà di caratteristiche. La strategia di diversificazione richiede il bilanciamento di vari investimenti che hanno solo una lieve correlazione positiva tra loro o, meglio ancora, un'effettiva correlazione negativa. Una correlazione bassa di solito significa che è improbabile che i prezzi degli investimenti si muovano nella stessa direzione.

Non c'è consenso sulla quantità perfetta di diversificazione. In teoria, un investitore può continuare a diversificare il proprio portafoglio praticamente all'infinito, a condizione che sul mercato siano disponibili investimenti non correlati con altri investimenti nel portafoglio.

Un investitore dovrebbe considerare di diversificare il proprio portafoglio in base alle seguenti specifiche:

  • Tipi di investimento: Includere diverse classi di attività, come contanti, azioni, obbligazioni, ETF Exchange Traded Fund (ETF) Un Exchange Traded Fund (ETF) è un popolare veicolo di investimento in cui i portafogli possono essere più flessibili e diversificati su un'ampia gamma di tutti le classi di attività disponibili. Scopri i vari tipi di ETF leggendo questa guida. , opzioni, ecc.
  • Livelli di rischio: gli investimenti con livelli di rischio dissimili consentono di smussare guadagni e perdite.
  • Settori: investire in società di settori distinti. Le azioni delle società che operano in settori diversi tendono a mostrare una correlazione inferiore tra loro.
  • Mercati esteri: un investitore non dovrebbe investire solo nei mercati nazionali. Esiste un'alta probabilità che i prodotti finanziari negoziati sui mercati esteri siano meno correlati con i prodotti scambiati sui mercati nazionali.

Al giorno d'oggi, indici e fondi comuni di investimento, così come gli ETF, forniscono ai singoli investitori uno strumento semplice ed economico per creare un portafoglio di investimenti diversificato.

Risorse addizionali

Finance offre la certificazione FMVA® Financial Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari per coloro che desiderano portare la propria carriera a un livello superiore. Per ulteriori informazioni sugli argomenti correlati, consulta le seguenti risorse finanziarie:

  • Strategia aziendale Strategia aziendale La strategia aziendale si concentra su come gestire le risorse, il rischio e il rendimento all'interno di un'azienda, invece di guardare ai vantaggi competitivi nella strategia aziendale
  • Analisi del settore Analisi del settore L'analisi del settore è uno strumento di valutazione del mercato utilizzato da aziende e analisti per comprendere la complessità di un settore. Ci sono tre comunemente usati e
  • Posizionamento di mercato Posizionamento di mercato Il posizionamento di mercato si riferisce alla capacità di influenzare la percezione del consumatore riguardo a un marchio o prodotto rispetto ai concorrenti. L'obiettivo del mercato
  • Alleanze strategiche Alleanze strategiche Le alleanze strategiche sono accordi tra società indipendenti per cooperare nella produzione, sviluppo o vendita di prodotti e servizi.

Raccomandato

Acquirente strategico o finanziario?
Cos'è il trading di CFD?
Cos'è la normalizzazione?