Cos'è il mercantilismo?

Il mercantilismo è una teoria economica che enfatizza l'autosufficienza attraverso una bilancia commerciale favorevole. Bilancia commerciale (BOT) La bilancia commerciale (BOT), nota anche come bilancia commerciale, si riferisce alla differenza tra il valore monetario delle importazioni di un paese e esporta in un determinato periodo di tempo. Una bilancia commerciale positiva indica un surplus commerciale mentre una bilancia commerciale negativa indica un deficit commerciale. . Le politiche mercantiliste si concentrano sull'accumulo di ricchezza e risorse mantenendo una bilancia commerciale positiva con gli altri paesi. Massimizzando le esportazioni e riducendo al minimo le importazioni, il mercantilismo è visto anche come una forma di protezionismo economico.

Mercantilismo

Nato nell'Europa del XVI secolo, il mercantilismo è ora visto come una teoria economica per lo più obsoleta, sostituita dalle forze di domanda e offerta dell'economia di mercato Economia di mercato L'economia di mercato è definita come un sistema in cui la produzione di beni e servizi è impostata secondo cambiare i desideri e le capacità del mercato. Il mercantilismo attuale si riferisce comunemente a politiche economiche che limitano l'importazione di merci straniere.

Sommario

  • Il mercantilismo è una teoria economica che enfatizza l'autosufficienza attraverso una bilancia commerciale favorevole.
  • Le politiche economiche mercantiliste si basano sull'intervento del governo per limitare le importazioni e proteggere le industrie nazionali.
  • Le politiche mercantiliste moderne includono tariffe, sovvenzioni alle industrie nazionali, svalutazione delle valute e restrizioni alla migrazione della manodopera straniera.

Storia del mercantilismo

Nato nell'Europa del XVI secolo, il mercantilismo iniziò con l'emergere dello stato-nazione. La teoria economica dominante era che l'offerta globale di ricchezza fosse finita ed era nel miglior interesse della nazione accumularne il più possibile. Durante quel periodo, la ricchezza era misurata dalla quantità di argento e oro di un paese. Per accumulare più ricchezza, i paesi europei, come la Gran Bretagna e la Francia, si concentrerebbero sulla massimizzazione delle loro esportazioni e sulla riduzione al minimo delle importazioni, il che si traduce in una bilancia commerciale favorevole.

Per i paesi con una bilancia commerciale negativa con un paese mercantilista, la differenza sarebbe rimborsata in argento o oro. Per mantenere una bilancia commerciale favorevole, i primi paesi mercantilisti avrebbero attuato politiche imperialiste creando colonie in nazioni più piccole.

L'obiettivo era quello di estrarre la materia prima da rispedire nel paese d'origine, dove sarebbe stata raffinata in manufatti. Le merci sarebbero quindi state rivendute alle colonie, consentendo alle prime nazioni mercantiliste di accumulare ricchezza attraverso una bilancia commerciale positiva.

Ideologia mercantilista

Come teoria economica, il mercantilismo si basa sull'intervento del governo per regolare il commercio internazionale e proteggere le industrie nazionali. Le politiche mercantiliste implicano la protezione delle società nazionali attraverso regolamenti e la promozione di surplus commerciali. Nel contesto del commercio internazionale, una bilancia commerciale favorevole si ottiene attraverso regolamenti governativi, come tariffe e restrizioni sulle importazioni.

Sul lato interno, le politiche mercantilistiche supportano le industrie nazionali stabilendo monopoli Monopolio Un monopolio è un mercato con un unico venditore (chiamato monopolista) ma molti acquirenti. A differenza dei venditori in un mercato perfettamente competitivo, un monopolista esercita un controllo sostanziale sul prezzo di mercato di una merce / prodotto. e allocare il capitale per incoraggiare la crescita. Tali politiche sono una forma di protezionismo economico inteso a incoraggiare l'autosufficienza e sono in diretta opposizione all'economia del libero mercato del commercio e della globalizzazione.

Dal mercantilismo all'economia di mercato

Entro la fine del XVIII secolo, studiosi, come Adam Smith e David Hume, iniziarono a valutare e criticare i meriti della teoria mercantilista. Contrariamente alle credenze stabilite, gli studiosi si resero conto che la ricchezza non era finita, ma poteva essere creata attraverso l'allocazione produttiva del lavoro.

Anche le politiche mercantiliste non hanno tenuto conto dei vantaggi del commercio, come il vantaggio comparato e le economie di scala Economie di scala Le economie di scala si riferiscono al vantaggio di costo sperimentato da un'impresa quando aumenta il suo livello di produzione. rapporto tra costo fisso unitario e quantità prodotta. Maggiore è la quantità di output prodotta, minore è il costo fisso unitario. Tipi, esempi, guida. Quando i paesi si specializzano nella produzione di beni per i quali godono di un vantaggio comparativo, il commercio può sfociare in accordi reciprocamente vantaggiosi. Tale realizzazione ha portato alla nascita dell'economia di mercato, in cui i prezzi e i mezzi di produzione sono stati guidati dalle forze della domanda e dell'offerta.

In un sistema mercantilista, la restrizione delle importazioni significava che i consumatori potevano accedere a un minor numero di merci a prezzi più elevati. In un sistema di libero scambio, i consumatori beneficiano di prezzi inferiori a causa di una maggiore concorrenza e di un maggiore accesso ai beni di tutto il mondo.

Il mercantilismo dei giorni nostri

Sebbene il mercantilismo sia per lo più visto come una teoria economica obsoleta, negli ultimi tempi si è assistito all'emergere di politiche mercantiliste. Il mercantilismo attuale si riferisce tipicamente a politiche protezionistiche che limitano le importazioni per sostenere le industrie nazionali. A volte può essere indicato come neomercantilismo.

Le moderne politiche mercantilistiche includono tariffe sulle importazioni, sovvenzioni alle industrie nazionali, svalutazione delle valute e restrizioni alla migrazione della manodopera straniera. Le politiche mercantiliste possono anche spiegare la recente escalation delle tariffe e delle restrizioni commerciali tra Stati Uniti e Cina.

Letture correlate

Finance è il fornitore ufficiale della certificazione CBCA ™ Certified Banking & Credit Analyst (CBCA) ™ L'accreditamento Certified Banking & Credit Analyst (CBCA) ™ è uno standard globale per gli analisti del credito che copre finanza, contabilità, analisi del credito, analisi del flusso di cassa, modelli di alleanze, rimborsi di prestiti e altro ancora. programma di certificazione, progettato per trasformare chiunque in un analista finanziario di livello mondiale.

Per aiutarti a diventare un analista finanziario di livello mondiale e far avanzare la tua carriera al massimo delle tue potenzialità, queste risorse aggiuntive saranno molto utili:

  • Importazioni ed esportazioni Importazioni ed esportazioni Le importazioni sono i beni e servizi che vengono acquistati dal resto del mondo dai residenti di un paese, piuttosto che acquistare articoli di produzione nazionale. Le esportazioni sono beni e servizi prodotti a livello nazionale ma poi venduti a clienti residenti in altri paesi.
  • Reaganomics Reaganomics Reaganomics si riferisce alle politiche economiche proposte dal presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan durante la sua presidenza negli anni '80. Le politiche furono introdotte per combattere un lungo periodo di lenta crescita economica, alta disoccupazione e alta inflazione che si verificò sotto i presidenti Gerald Ford e Jimmy Carter.
  • Nazionalizzazione Nazionalizzazione La nazionalizzazione è il processo in cui un paese o uno stato assume il controllo di una specifica azienda o settore. Con la nazionalizzazione, controllalo una volta
  • Barriere commerciali Barriere commerciali Le barriere commerciali sono misure legali messe in atto principalmente per proteggere l'economia nazionale di una nazione. In genere riducono la quantità di beni e servizi che possono essere importati. Tali barriere commerciali assumono la forma di tariffe o tasse e

Raccomandato

Cosa sono le quote di importazione?
Cos'è la liquidità?
Cos'è un paradiso fiscale?