Quali sono le spese dell'account?

Una spesa in contabilità è il denaro speso, o i costi sostenuti, da un'azienda nel tentativo di generare ricavi. Essenzialmente, le spese contabili rappresentano il costo per fare affari; sono la somma di tutte le attività che si traducono (si spera) in un profitto.

Spese di conti

È importante comprendere la differenza tra "costo" e "spesa" poiché hanno ciascuno un significato distinto in contabilità. Il costo è la misura monetaria (denaro contante) a cui è stata rinunciata per acquistare un'attività. Una spesa è un costo che è scaduto o è stato assorbito da attività che aiutano a generare entrate Entrate Le entrate sono il valore di tutte le vendite di beni e servizi riconosciute da un'azienda in un periodo. I ricavi (indicati anche come vendite o reddito) costituiscono l'inizio del conto economico di un'azienda ed è spesso considerato la "linea superiore" di un'azienda. . Pertanto, tutte le spese sono costi, ma non tutti i costi sono spese.

Cos'è una spesa?

Una spesa è definita nei seguenti modi:

  • Una spesa in forniture per ufficio consuma il denaro (asset)
  • Un acquisto di beni strumentali PP&E (immobili, impianti e macchinari) PP&E (immobili, impianti e macchinari) è una delle attività non correnti principali presenti in bilancio. PP&E è influenzato da investimenti, ammortamenti e acquisizioni / cessioni di immobilizzazioni. Questi beni svolgono un ruolo chiave nella pianificazione finanziaria e nell'analisi delle operazioni di un'azienda e le spese future (ad esempio, una macchina o un edificio) diminuiscono il valore contabile del bene nel corso degli anni attraverso le spese di ammortamento
  • Una spesa prepagata, come l'affitto prepagato, è un bene che si trasforma in una spesa in contanti quando l'affitto viene utilizzato ogni mese

Un riepilogo di tutte le spese è incluso nel conto economico Conto economico Il conto economico è uno dei principali bilanci di una società che mostra i profitti e le perdite in un periodo di tempo. L'utile o la perdita è determinato prendendo tutti i ricavi e sottraendo tutte le spese dalle attività sia operative che non operative. Questa dichiarazione è una delle tre dichiarazioni utilizzate sia nella finanza aziendale (inclusa la modellazione finanziaria) che nella contabilità. come detrazioni dal totale delle entrate. Le entrate meno le spese sono pari all'utile netto totale di un'azienda per un determinato periodo.

Nel sistema di contabilità in partita doppia, le spese sono uno dei cinque gruppi principali in cui sono classificate le transazioni finanziarie. Altre categorie includono il patrimonio netto del proprietario Il patrimonio del proprietario è definito come la proporzione del valore totale dei beni di una società che può essere rivendicato dai proprietari (impresa individuale o società di persone) e dagli azionisti (se si tratta di una società). Viene calcolato sottraendo tutte le passività dal valore totale di un'attività (Patrimonio = Attività - Passività). , attività, passività e entrate. Le spese nella contabilità in partita doppia sono registrate come addebito a un conto spese specifico. Viene effettuato un accredito corrispondente che ridurrà un'attività o aumenterà una passività.

L'acquisto di un bene come terreno o attrezzatura non è considerato una semplice spesa ma piuttosto una spesa in conto capitale. Le attività sono spesate per tutta la loro vita utile attraverso l'ammortamento Ammortamento L'ammortamento si riferisce all'atto di estinguere un debito attraverso pagamenti più piccoli programmati e predeterminati. In quasi tutte le aree in cui è applicabile il termine ammortamento, questi pagamenti vengono effettuati sotto forma di capitale e interessi. Il termine è anche strettamente correlato al concetto di ammortamento. .

Spese in contabilità di cassa e contabilità per competenza

Le spese sono registrate nei libri sulla base del sistema contabile scelto dall'impresa, sia per competenza che per cassa. Secondo il metodo della competenza, principio della competenza Il principio della competenza è un concetto contabile che richiede che le transazioni siano registrate nel periodo di tempo durante il quale si verificano, indipendentemente dal periodo di tempo in cui vengono ricevuti i flussi di cassa effettivi dall'operazione. L'idea alla base del principio di competenza è che gli eventi finanziari comportano l'adeguamento dei ricavi, la spesa per il bene o il servizio viene registrata quando l'obbligo legale è completo; ovvero quando le merci sono state ricevute o il servizio è stato eseguito.

Nella contabilità di cassa, la spesa viene registrata solo quando la liquidità effettiva è stata pagata. Ad esempio, una spesa per utenze sostenuta in aprile ma pagata a maggio verrà registrata come spesa in aprile con il metodo della competenza ma registrata come spesa a maggio con il metodo in contanti, poiché questo è il momento in cui il denaro viene effettivamente pagato.

La contabilità per competenza si basa sul principio di corrispondenza che garantisce che i profitti accurati siano riflessi per ogni periodo contabile. Il ricavo per ogni periodo è abbinato alle spese sostenute per ottenere quel ricavo durante lo stesso periodo contabile. Ad esempio, le commissioni spese di vendita verranno registrate nel periodo in cui vengono riportate le relative vendite, indipendentemente da quando la commissione è stata effettivamente pagata.

Tipi di spese

Le spese incidono su tutti i rendiconti contabili finanziari ma esercitano il maggior impatto sul conto economico. Compaiono nel conto economico in cinque voci principali, di seguito elencate:

1. Costo delle merci vendute (COGS)

Costo della merce venduta (COGS) Costo della merce venduta (COGS) Il costo della merce venduta (COGS) misura il "costo diretto" sostenuto nella produzione di qualsiasi bene o servizio. Comprende il costo del materiale, il costo del lavoro diretto e le spese generali di fabbrica dirette ed è direttamente proporzionale ai ricavi. Man mano che le entrate aumentano, sono necessarie più risorse per produrre i beni o servizi. COGS è spesso il costo per acquisire materie prime e trasformarle in prodotti finiti. Non include i costi di vendita e amministrativi sostenuti dall'intera società, né interessi passivi o perdite su partite straordinarie.

  • Per le aziende manifatturiere, COGS include manodopera diretta, materiali diretti e spese generali di produzione.
  • Per una società di servizi, è chiamato costo dei servizi piuttosto che COGS.
  • Per un'azienda che vende sia beni che servizi, si chiama costo del venduto.

Esempi di COGS includono materiale diretto, costi diretti, spese di ammortamento e spese generali di produzione.

2. Spese operative - Vendita / Generale e Amministrazione

I costi operativi sono relativi alla vendita di beni e servizi e includono gli stipendi delle vendite, la pubblicità e l'affitto del negozio.

Le spese generali includono le spese sostenute durante la gestione della linea principale dell'attività e includono gli stipendi dei dirigenti, ricerca e sviluppo, viaggi e formazione e spese IT.

3. Spese finanziarie

Si tratta dei costi sostenuti per ottenere prestiti o ottenere proventi da investimenti finanziari. Sono spese al di fuori del core business dell'azienda. Gli esempi includono le commissioni per la creazione di prestiti e gli interessi sul denaro preso in prestito.

4. Spese straordinarie

Le spese straordinarie sono costi sostenuti per grandi eventi o transazioni una tantum al di fuori della normale attività commerciale dell'azienda. Includono licenziamento di dipendenti, vendita di terreni o cessione di un bene significativo.

5. Spese non operative

Si tratta di costi non riconducibili ai ricavi operativi. Interessi passivi Interessi passivi Gli interessi passivi derivano da una società che finanzia tramite debiti o locazioni di capitale. Gli interessi si trovano nel conto economico, ma possono essere calcolati anche attraverso la pianificazione dell'indebitamento. Il programma dovrebbe delineare tutti i principali pezzi di debito che un'azienda ha nel proprio bilancio e calcolare gli interessi moltiplicando la è la spesa non operativa più comune. L'interesse è il costo del prendere in prestito denaro. I prestiti delle banche richiedono solitamente il pagamento di interessi, ma tali pagamenti non generano alcun reddito operativo. Pertanto, sono classificati come spese non operative.

Spese non monetarie

L'unico scopo di una spesa non in contanti è ridurre l'utile netto e, infine, le tasse. Non è una categoria di conto economico. L'ammortamento è il tipo più comune di spesa non in contanti perché è conforme alla definizione che una spesa riduce il patrimonio netto del proprietario utilizzando l'attività. L'ammortamento si traduce anche in altri effetti non monetari come:

  • Un addebito su un conto di ammortamento aumenta il saldo del conto
  • Un accredito a un conto di contropartita come l'ammortamento accumulato Ammortamento accumulato L'ammortamento accumulato è l'importo totale delle spese di ammortamento assegnate a un bene specifico da quando il bene è stato messo in uso. È un conto di contropartita - un conto di attività negativo che compensa il saldo nel conto di attività a cui è normalmente associato. aumenta il saldo del conto di ammortamento
  • A conto economico il valore contabile dell'attività diminuisce di un importo pari all'ammortamento accumulato.

Le spese sono conti di conto economico che aumentano il lato di debito di un conto di contropartita. Quando la spesa viene registrata, un credito corrispondente viene registrato in un'attività o passività.

Più risorse

Grazie per aver letto la guida di Finance alle spese di account. Finance è il fornitore ufficiale della certificazione FMVA® Financial Modeling and Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari, progettato per trasformare chiunque in un analista finanziario di livello mondiale.

Per continuare ad apprendere e sviluppare la tua conoscenza dell'analisi finanziaria, consigliamo vivamente le risorse finanziarie aggiuntive riportate di seguito:

  • Spese in conto capitale Spese in conto capitale Le spese in conto capitale si riferiscono a fondi utilizzati da un'azienda per l'acquisto, il miglioramento o la manutenzione di beni a lungo termine per migliorare l'efficienza o la capacità dell'azienda. Le attività a lungo termine sono generalmente fisiche e hanno una vita utile di più di un periodo contabile.
  • Rendiconto finanziario Rendiconto finanziario Un rendiconto finanziario (chiamato ufficialmente Rendiconto finanziario) contiene informazioni sulla quantità di denaro che un'azienda ha generato e utilizzato durante un determinato periodo. Contiene 3 sezioni: contanti da operazioni, contanti da investimenti e contanti da finanziamento.
  • Capitalizzazione delle spese di ricerca e sviluppo Capitalizzazione delle spese di ricerca e sviluppo Guida alla capitalizzazione di ricerca e sviluppo rispetto alle spese di ricerca e sviluppo. Secondo i GAAP, le aziende sono tenute a spendere in ricerca e sviluppo (R&S) nell'anno in cui sono spesi. Per molte aziende, ciò porta a un'ampia volatilità nei calcoli di profitti e rendimenti e ad una misura inadeguata delle attività o del capitale investito. L'impatto della pratica
  • Avviamento Avviamento In contabilità, l'avviamento è un'attività immateriale. Il concetto di avviamento entra in gioco quando una società che cerca di acquisire un'altra società è disposta a pagare un prezzo significativamente più alto del valore equo di mercato del patrimonio netto della società. Gli elementi che compongono l'attività immateriale dell'avviamento

Raccomandato

Cos'è una chiamata di margine?
Cosa sono le capacità analitiche?
Qual è il valore attuale delle opportunità di crescita?