Cos'è la neutralità del denaro?

Un punto fermo nell'economia classica, la neutralità della moneta suggerisce che i cambiamenti nell'offerta di moneta in un'economia influenzano solo variabili economiche nominali come tassi di cambio, salari e prezzi di beni e servizi. Secondo la teoria, i cambiamenti nell'offerta di moneta non influenzano le variabili economiche reali di consumo, occupazione e prodotto interno lordo reale (PIL) Prodotto interno lordo (PIL) Il prodotto interno lordo (PIL) è una misura standard della salute economica di un paese e un indicatore del suo tenore di vita. Inoltre, il PIL può essere utilizzato per confrontare i livelli di produttività tra diversi paesi. .

Neutralità del denaro

La teoria della neutralità della moneta implica che la banca centrale Federal Reserve (The Fed) La Federal Reserve è la banca centrale degli Stati Uniti ed è l'autorità finanziaria dietro la più grande economia di libero mercato del mondo. non influisce sulle variabili reali (o principali) all'interno di un'economia. La teoria è che qualsiasi cambiamento nell'offerta di moneta è contrastato dai cambiamenti nei prezzi di beni e servizi e dai salari che un individuo guadagna.

Quando la neutralità del denaro e la crescita della popolazione dello 0% coincidono, l'economia è in equilibrio di stato stazionario, secondo la teoria.

Sommario:

  • La neutralità della moneta afferma che gli aumenti dell'offerta di moneta cambiano solo le variabili nominali dell'economia, non quelle principali, nel lungo periodo.
  • Il denaro è un mezzo di scambio; quando la sua offerta aumenta, il valore di ciascuna unità diminuisce e, quindi, non può essere scambiata per lo stesso valore / importo.
  • I critici della teoria della neutralità del denaro suggeriscono che a causa della sua natura, il denaro non è e non potrà mai essere neutrale.

Superneutralità del denaro

L'idea della superneutralità del denaro è significativamente più forte della neutralità della teoria del denaro. Supera quest'ultimo affermando che l'economia reale non è influenzata dai cambiamenti nel livello dell'offerta di moneta, ma non è nemmeno influenzata dal tasso di crescita dell'offerta di moneta. Entrambi i concetti di superneutralità e neutralità del denaro vengono utilizzati quando si esaminano modelli di economia a lungo termine.

La realtà del denaro

Il denaro è un mezzo di scambio, accettato in tutto il mondo, indipendentemente dal tipo o dalla denominazione specifica. Lo scopo letterale del denaro è quello di essere utilizzato in cambio di altre cose, vale a dire beni e servizi. Il denaro comprende una serie di sottofunzioni:

  • Riserva di valore
  • Mezzo di pagamento differito
  • Unità di conto

Tuttavia, le funzioni sono solo sottoinsiemi dello scopo principale dello scambio .

Va anche sottolineato che il denaro è di per sé un bene. Pertanto, è soggetto alle stesse regole e leggi degli altri beni. La regola che forse spicca di più è la legge dell'utilità marginale decrescente Legge dell'utilità marginale decrescente La Legge dell'utilità marginale decrescente afferma che l'utilità aggiuntiva ottenuta da un aumento del consumo diminuisce con ogni successivo aumento del livello di consumo. L'utilità marginale è la variazione dell'utilità totale dovuta a una variazione di un'unità nel livello di consumo. , il che significa che all'aumentare dello stock di moneta, il suo valore di scambio diminuirà di conseguenza. (Più l'offerta di moneta aumenta, meno varrà ogni unità di moneta, il che significa che non può essere scambiata per lo stesso valore o quantità di beni e servizi.)

Opposizione alla neutralità del denaro

I critici della teoria della neutralità del denaro suggeriscono che, per sua stessa natura, il denaro non è neutrale. Quando l'offerta di moneta aumenta, provoca un corrispondente calo del proprio valore.

Inoltre, quando l'offerta di moneta aumenta, consente a coloro che la ottengono per primi di acquistare essenzialmente beni e servizi con una variazione di prezzo minima o nulla. Man mano che il nuovo denaro scorre verso gli utenti successivi, i prezzi saranno aumentati per contrastare l'eccedenza di denaro. Ciò significa che coloro che riceveranno il denaro in seguito saranno costretti a pagare prezzi più alti. Questo è noto come effetto Cantillon.

Un aumento dell'offerta di moneta influisce anche sui consumi Consumo Il consumo è definito come l'uso di beni e servizi da parte di una famiglia. È una componente nel calcolo del prodotto interno lordo (PIL). I macroeconomisti utilizzano tipicamente il consumo come proxy dell'economia complessiva. e la produzione. La nuova moneta iniettata in un'economia provoca una necessaria variazione dei prezzi relativi, come discusso sopra. Significa che tutto costa di più, quindi cambierà quanto consumano gli individui e le famiglie. Aumenta anche i costi associati per le aziende, rendendo la produzione un'impresa più costosa.

Più risorse

Finance offre la certificazione FMVA® Financial Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari per coloro che desiderano portare la propria carriera a un livello superiore. Per continuare ad apprendere e far progredire la tua carriera, saranno utili le seguenti risorse finanziarie:

  • Indicatori economici Indicatori economici Un indicatore economico è una metrica utilizzata per valutare, misurare e valutare lo stato di salute generale della macroeconomia. Indicatori economici
  • Foreign Exchange Foreign Exchange Foreign Exchange (Forex o FX) è la conversione di una valuta in un'altra a un tasso specifico noto come tasso di cambio. I tassi di conversione per quasi tutte le valute sono costantemente fluttuanti poiché sono guidati dalle forze di mercato della domanda e dell'offerta.
  • Inflazione Inflazione L'inflazione è un concetto economico che si riferisce all'aumento del livello dei prezzi dei beni in un determinato periodo di tempo. L'aumento del livello dei prezzi significa che la valuta in una data economia perde potere d'acquisto (cioè, si può comprare meno con la stessa quantità di denaro).
  • Remunerazione Remunerazione La remunerazione è qualsiasi tipo di compenso o pagamento che un individuo o un dipendente riceve come pagamento per i propri servizi o per il lavoro svolto per un'organizzazione o azienda. Include lo stipendio base che un dipendente riceve, insieme ad altri tipi di pagamento che maturano nel corso del loro lavoro, che

Raccomandato

Qual è il rapporto di intervallo difensivo?
Che cosa sono le vendite per piede quadrato?
Che cos'è il pregiudizio di previsione?