Cos'è la disinflazione?

La disinflazione viene utilizzata per descrivere il rallentamento dell'inflazione dei prezzi. Inflazione L'inflazione è un concetto economico che si riferisce all'aumento del livello dei prezzi dei beni in un determinato periodo di tempo. L'aumento del livello dei prezzi significa che la valuta in una data economia perde potere d'acquisto (cioè, si può comprare meno con la stessa quantità di denaro). . In altre parole, è una diminuzione del tasso di inflazione. Il termine non deve essere confuso con la deflazione Deflazione La deflazione è una diminuzione del livello generale dei prezzi di beni e servizi. In altre parole, la deflazione è inflazione negativa. Quando si verifica, il valore della valuta cresce nel tempo. Pertanto, più beni e servizi possono essere acquistati per la stessa quantità di denaro. , utilizzato per descrivere un tasso di inflazione negativo.

Disinflazione vs deflazione

I termini disinflazione e deflazione sono comunemente confusi. Le definizioni dei due termini sono messe in contrasto di seguito, seguite da un diagramma che illustra inflazione, disinflazione e deflazione:

Disinflazione : una situazione in cui l'inflazione aumenta a un ritmo più lento.

Deflazione : una situazione in cui l'inflazione è negativa (ovvero, una diminuzione dei prezzi di beni e servizi nell'economia).

Disinflazione

Come illustrato dal grafico:

  • I periodi di aumento dell'inflazione sono definiti inflazione
  • I periodi di inflazione decrescente sono definiti disinflazione
  • I periodi di inflazione negativa sono definiti deflazione

Un modo semplice per distinguere rapidamente tra deflazione e disinflazione è che la prima è sempre negativa mentre la seconda è positiva ma in diminuzione. Come mostrato dal grafico, decrescente anno su anno YoY (Year over Year) YoY sta per Anno su anno ed è un tipo di analisi finanziaria utilizzata per confrontare i dati delle serie temporali. Utile per misurare la crescita e rilevare le tendenze, l'inflazione è chiamata disinflazione mentre un tasso di inflazione negativo è definito deflazione.

Cause primarie di disinflazione

È importante notare che l'inflazione è causata da un aumento dell'offerta di moneta nell'economia. Pertanto, un rallentamento dell'offerta di moneta dell'economia attraverso una politica monetaria più restrittiva è una causa alla base della disinflazione.

In alcuni casi, durante una recessione economica può verificarsi anche un rallentamento del tasso di inflazione. Ad esempio, in una recessione, le aziende possono astenersi dall'aumentare i loro livelli di prezzo per acquisire più clienti (provocando la disinflazione).

CPI come misura per determinare la disinflazione

Una misura ampiamente utilizzata dell'inflazione è chiamata Indice dei prezzi al consumo (CPI) Indice dei prezzi al consumo (CPI) L'indice dei prezzi al consumo (CPI) è una misura del livello dei prezzi aggregati in un'economia. Il CPI consiste in un insieme di beni e servizi di comune acquisto. Il CPI misura le variazioni del potere d'acquisto della valuta di un paese e il livello dei prezzi di un paniere di beni e servizi. . L'IPC misura le variazioni del livello dei prezzi dei beni di consumo e dei servizi ed è una delle statistiche economiche più osservate dagli investitori e dalla Federal Reserve. La variazione percentuale del CPI viene utilizzata come misura dell'inflazione.

Ad esempio, supponiamo che l'IPC sia stato il seguente rispettivamente per il 2016, il 2017 e il 2018:

  • CPI 2016: 101,7
  • CPI 2017: 102,3
  • CPI 2018: 102,6

Se prendiamo la variazione percentuale del CPI di ogni anno, è possibile determinare il tasso di inflazione annuale. Utilizzando il 2016 come anno base, l'inflazione per il 2017 è stata dello 0,6% (102,3 / 101,7 - 1) e l'inflazione per il 2018 è stata dello 0,3% (102,5 / 102,3 - 1). Poiché i tassi di inflazione per il 2017 e il 2018 erano rispettivamente dello 0,6% e dello 0,3%, ciò dimostra un periodo di disinflazione.

Esempio di disinflazione

I seguenti sono i CPI di un'economia ipotetica per diversi anni. In qualità di analista, il tuo manager vuole sapere se l'economia ha subito inflazione, disinflazione o deflazione dal 2013 al 2017:

  • CPI 2013: 100
  • CPI 2014: 101
  • CPI 2015: 102,1
  • CPI 2016: 102,9
  • CPI 2017: 103,3

Per determinare se l'economia ha subito inflazione, disinflazione o deflazione, dobbiamo prima determinare l'inflazione su ogni anno determinando la variazione annuale del CPI tra gli anni. In questo modo ci fornisce il tasso di inflazione per ogni periodo di tempo. Utilizzando il 2013 come anno base (inizio):

  • Inflazione dal 2013 al 2014: 101/100 - 1 = 1%
  • Inflazione dal 2014 al 2015: 102,1 / 101 - 1 = 1,1%
  • Inflazione dal 2015 al 2016: 102,9 / 102,1 - 1 = 0,8%
  • Inflazione dal 2016 al 2017: 103,3 / 102,9 - 1 = 0,4%

Dal 2013 al 2015, l'economia ha registrato un aumento dell'inflazione. L'inflazione è stata dell'1% dal 2013 al 2014 e dell'1,1% dal 2014 al 2015.

Dal 2015 in poi, il paese ha sperimentato la disinflazione. L'inflazione è stata dello 0,8% dal 2015 al 2016 ed è ulteriormente diminuita allo 0,4% dal 2016 al 2017.

Risorse addizionali

Finance è il fornitore ufficiale della certificazione FMVA® Global Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari, progettato per aiutare chiunque a diventare un analista finanziario di livello mondiale . Per continuare a far avanzare la tua carriera, le risorse finanziarie aggiuntive di seguito saranno utili:

  • Domanda e offerta aggregata Domanda e offerta aggregata Domanda e offerta aggregata si riferisce al concetto di domanda e offerta ma applicato su scala macroeconomica. Sia l'offerta aggregata che la domanda aggregata vengono tracciate rispetto al livello dei prezzi aggregati in una nazione e alla quantità aggregata di beni e servizi scambiati
  • Consumer Surplus Consumer Surplus Il surplus del consumatore, noto anche come surplus dell'acquirente, è la misura economica del vantaggio di un cliente. Un surplus si verifica quando la disponibilità del consumatore a pagare per un prodotto è maggiore del suo prezzo di mercato.
  • Depressione economica Depressione economica Una depressione economica è un evento in cui un'economia è in uno stato di turbolenza finanziaria, spesso il risultato di un periodo di attività negativa basato sul tasso del prodotto interno lordo (PIL) del paese. È molto peggio di una recessione, con un calo significativo del PIL e di solito dura molti anni.
  • Teoria della quantità della moneta Teoria della quantità della moneta La teoria della quantità della moneta si riferisce all'idea che la quantità di moneta disponibile (offerta di moneta) cresce alla stessa velocità dei livelli dei prezzi nel lungo periodo. Quando i tassi di interesse diminuiscono o le tasse diminuiscono e l'accesso al denaro diventa meno limitato, i consumatori diventano meno sensibili alle variazioni di prezzo

Raccomandato

Cos'è il margine di variazione?
Cos'è Reverse Morris Trust?
CFI vs Breaking Into Wall Street (BIWS)