Cosa sono gli atti antitrust?

Gli atti antitrust sono leggi che vietano alle aziende di impegnarsi in determinate pratiche ritenute anticoncorrenziali e che limitano il commercio. Alcune delle pratiche anticoncorrenziali possono includere la discriminazione di prezzo Discriminazione di prezzo La discriminazione di prezzo si riferisce a una strategia di prezzo che addebita ai consumatori prezzi diversi per beni o servizi identici. Diversi tipi di prezzo, fissazione dei prezzi, segmentazione del mercato e acquisizioni ostili Acquisizione ostile Un'acquisizione ostile, in fusioni e acquisizioni (M&A), è l'acquisizione di una società target da parte di un'altra società (indicata come acquirente) andando direttamente al azionisti della società target, mediante un'offerta pubblica di acquisto o un voto per delega. La differenza tra un ostile e un amichevole.Impegnarsi in tali pratiche avvantaggia solo le grandi aziende che le praticano svantaggiando le piccole imprese e i consumatori che dipendono dai prodotti offerti sul mercato.

 Atti antitrust

Le leggi antitrust si applicano a tutti i settori. Il Congresso degli Stati Uniti ha approvato varie leggi antitrust dal 1890. Le leggi mirano a promuovere una concorrenza leale, proteggere i consumatori e le piccole imprese e prevenire pratiche commerciali anticoncorrenziali.

Atti antitrust popolari negli Stati Uniti

Vari statuti antitrust sono stati formulati e approvati dal Congresso degli Stati Uniti nel tentativo di proteggere i consumatori e le piccole imprese da pratiche commerciali anticoncorrenziali. Le piccole imprese costituiscono la maggior parte delle imprese negli Stati Uniti. Sono maggiormente colpiti quando le grandi aziende sono autorizzate a intraprendere pratiche commerciali predatorie Prezzi predatori Una strategia di prezzi predatori, un termine comunemente usato nel marketing, si riferisce a una strategia di prezzo in cui beni o servizi sono offerti a un prezzo molto basso. Nel corso degli anni, le leggi antitrust si sono evolute continuamente per stare al passo con le interruzioni del mercato e per proteggersi da aspiranti monopoli. Alcune di queste leggi antitrust includono:

1. Sherman Antitrust Act

Lo Sherman Antitrust Act è la legislazione più antica per limitare i poteri di monopoli e cartelli. La legge fu proposta nel 1890 dal senatore John Sherman dell'Ohio, esperto di regolamentazione del commercio. La legge aveva lo scopo di affrontare la questione del commercio interstatale regolamentando i trust che concentravano il potere nelle mani di poche entità.

Il disegno di legge è stato proposto durante la "Gilded Age", quando gli Stati Uniti hanno sperimentato una rapida crescita economica, che ha dato origine a monopoli nelle industrie chiave. Ad esempio, società come la Standard Oil sono state accusate di monopolizzare l'industria energetica e di allontanare i piccoli concorrenti.

Lo Sherman Act comprende tre sezioni. La prima sezione della legge proibisce le pratiche anticoncorrenziali che limitano il commercio. Alcune di queste pratiche includono accordi per fissare i prezzi, combinazioni per formare conglomerati Conglomerato Un conglomerato è una società o una società molto grande, composta da diverse società combinate, formata da acquisizioni o fusioni. Nella maggior parte dei casi, un conglomerato fornisce una varietà di beni e servizi che non sono necessariamente correlati tra loro. , accordo per escludere altri concorrenti da determinati segmenti di mercato, ecc.

La seconda sezione dello Sherman Antitrust Act vieta la monopolizzazione o i tentativi di monopolizzazione e regola fusioni e acquisizioni che concentrano troppo potere nelle mani di poche entità. Le aziende devono ottenere l'approvazione della Federal Trade Commission e del Dipartimento di giustizia prima di completare una transazione di fusione e acquisizione. L'ultima sezione dello Sherman Act estende le disposizioni della prima e della seconda sezione al Distretto di Columbia e ai Territori degli Stati Uniti.

2. Legge Clayton Antitrust

Il Clayton Antitrust Act è stato emanato come miglioramento dello Sherman Act del 1890. Il legislatore americano Henry De Lamar Clayton dell'Alabama ha proposto il disegno di legge. Ha cercato di espandere l'elenco delle pratiche anticoncorrenziali fuorilegge per consentire parità di condizioni per tutte le imprese. Il disegno di legge è stato approvato nel giugno 1914 e firmato in legge nell'ottobre 1914 dal presidente Woodrow Wilson.

Alcune delle pratiche anticoncorrenziali vietate dal Clayton Antitrust Act includono la discriminazione di prezzo, i contratti di vendita esclusiva, le fusioni anticoncorrenziali e la riduzione dei prezzi locali. A differenza dello Sherman Act, il Clayton Act ha reso legali le attività dei sindacati. Ciò significava che pratiche come picchetti, boicottaggi, scioperi agricoli e manifestazioni pacifiche non sarebbero state considerate anticoncorrenziali in un tribunale. La legislazione comprende un totale di 26 sezioni, alcune delle quali sono più popolari di altre.

3. Legge Hart-Scott-Rodino

L'Hart-Scott-Rodino Act, noto anche come HSR Act, è stato convertito in legge nel 1976 durante il mandato del presidente Gerald Ford. L'HSR Act richiede alle società di presentare un rapporto di notifica pre-fusione alla Federal Trade Commission (FTC) e al Dipartimento di giustizia (DOJ) prima di completare una transazione di fusione e acquisizione.

Il rapporto notifica alla FTC e al DOJ l'intenzione di fondersi in modo che le agenzie possano esaminare la transazione e fornire un verdetto. Le due istituzioni federali riesaminano la transazione con l'obiettivo di determinare se la transazione infrange le leggi antitrust esistenti. I due uffici possono approvare o rifiutare la transazione a seconda dei risultati della loro revisione. Se le autorità di regolamentazione individuano un problema anticoncorrenziale con la fusione, possono richiedere ulteriori informazioni alle entità coinvolte o chiedere un'ingiunzione del tribunale per interrompere il processo di fusione.

4. Legge Celler-Kefauver

Il Celler-Kefauver Act è stato emanato nel 1950 come miglioramento del Clayton Act del 1914. È stato introdotto per prevenire fusioni che sono state effettuate con l'obiettivo di ridurre la concorrenza tra le imprese statunitensi. Il Clayton Act ha specificamente vietato le fusioni orizzontali che hanno ridotto la concorrenza o che hanno avuto luogo per creare un monopolio. Tuttavia, la legge non ha vietato specificamente le fusioni verticali. Di conseguenza, le grandi aziende hanno manipolato la scappatoia per acquisire i propri fornitori e altre società lungo la catena di approvvigionamento.

Il Celler-Kefauver Act mirava a fusioni verticali, nonché a fusioni conglomerate che riducevano in modo significativo la concorrenza e, quindi, svantaggiavano le piccole imprese negli Stati Uniti. L'atto ha dato alla FTC e al DOJ l'autorità di rivedere queste transazioni per decidere se intendono limitare la concorrenza.

5. Williams Act

Il Williams Act del 1968 è stato introdotto dal senatore Harrison Williams del New Jersey e mirava a fusioni e acquisizioni utilizzando offerte di acquisto in contanti. A quel tempo, c'era un aumento del numero di predoni aziendali che effettuavano acquisizioni ostili. I predoni aziendali utilizzavano offerte di acquisto in contanti con tempi molto limitati per costringere gli azionisti a vendere la loro partecipazione nella società target.

Le offerte pubbliche di acquisto in contanti propongono di acquistare azioni degli azionisti della società target in cambio di contanti. Le offerte sono state date in tempi brevi, il che ha minacciato di distruggere il valore delle azioni detenute dagli azionisti costringendoli a vendere la loro partecipazione con breve preavviso. Il Williams Act richiedeva agli acquirenti di fornire informazioni importanti come la fonte dei fondi e i termini dell'offerta pubblica di acquisto alla Securities Exchange Commission e agli azionisti dell'entità target.

Risorse addizionali

Finance è il fornitore ufficiale della certificazione FMVA® Financial Modeling and Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari, progettato per trasformare chiunque in un analista finanziario di livello mondiale.

Per continuare ad apprendere e sviluppare la tua conoscenza dell'analisi finanziaria, consigliamo vivamente le risorse finanziarie aggiuntive riportate di seguito:

  • Mettere all'angolo il mercato Mettere all'angolo il mercato Mettere all'angolo il mercato significa ottenere e detenere / possedere abbastanza azioni, asset o materie prime per controllare efficacemente il prezzo di mercato di tali articoli. It
  • Processo di fusione e acquisizione Fusioni Acquisizioni Processo di fusione e acquisizione Questa guida illustra tutte le fasi del processo di fusione e acquisizione. Scopri come vengono completate fusioni, acquisizioni e accordi. In questa guida, illustreremo il processo di acquisizione dall'inizio alla fine, i vari tipi di acquirer (acquisti strategici o finanziari), l'importanza delle sinergie e i costi di transazione
  • Oligopolio Oligopolio Il termine "oligopolio" si riferisce a un settore in cui opera solo un numero limitato di imprese. In un oligopolio, nessuna singola impresa ha un grande potere di mercato. Pertanto, nessuna singola impresa è in grado di aumentare i propri prezzi al di sopra del prezzo
  • Fissazione del prezzo Fissazione del prezzo La fissazione del prezzo si riferisce a un accordo tra i partecipanti al mercato per aumentare, abbassare o stabilizzare collettivamente i premi per controllare l'offerta e la domanda. La pratica

Raccomandato

Cos'è il Dividend Coverage Ratio (DCR)?
Cos'è l'infrastruttura pubblica?
Cos'è la ricerca dell'affitto?