Cos'è XVA (X-Value Adjustment)?

XVA, o X-Value Adjustment, è un termine collettivo che copre i diversi tipi di aggiustamenti di valutazione relativi ai contratti derivati. Le rettifiche vengono effettuate per tenere conto del finanziamento in conto, rischio di credito Rischio di credito Il rischio di credito è il rischio di perdita che può verificarsi a causa del mancato rispetto da parte di una delle parti dei termini e delle condizioni di qualsiasi contratto finanziario, principalmente, e dei costi di capitale. Quando avviano nuove negoziazioni nel mercato dei derivati, i trader incorporano XVA nel prezzo dello strumento derivato.

XVA (regolazione valore X)

Tradizionalmente, il prezzo degli strumenti derivati ​​Derivati ​​I derivati ​​sono contratti finanziari il cui valore è legato al valore di un'attività sottostante. Sono strumenti finanziari complessi che vengono utilizzati per vari scopi, inclusa la copertura e l'accesso ad attività o mercati aggiuntivi. ha fatto affidamento sul quadro di determinazione dei prezzi neutrale al rischio di Black-Scholes. È stato utilizzato sulla base del presupposto che il finanziamento fosse effettuato al tasso privo di rischio. XVA è stato introdotto per affrontare le carenze del modello di prezzo di Black-Scholes. Regola il telaio Black-Scholes per tenere conto dei rischi che il modello non riesce a catturare.

Tipi di aggiustamenti del valore X.

1. Adeguamento della valutazione del credito (CVA)

Credit Valuation Adjustment (CVA) Credit Valuation Adjustment (CVA) Credit Valuation Adjustment (CVA) è il prezzo che un investitore pagherebbe per coprire il rischio di credito della controparte di uno strumento derivato. Riduce il valore mark al valore di mercato di un'attività per il valore del CVA. stima il valore del rischio di credito della controparte. Tiene conto della possibilità che l'altra parte nella transazione risulti inadempiente. È la differenza tra il portafoglio privo di rischio e il valore reale del portafoglio.

Formula CVA

Formula CVA

Dove:

  • L * è le perdite effettive che possono verificarsi nell'intervallo di tempo.
  • Q è la probabilità neutra al rischio
  • è l'ora specifica in cui avverrà l'impostazione predefinita

L * si ottiene come segue:

Formula L *

Dove:

  • LDG è la perdita in base all'impostazione predefinita
  • EE è l'esposizione stimata
  • PD è la probabilità di default

Supponendo che il tasso di recupero al momento del default sia una costante nota, l'espressione generale del CVA è la seguente:

CVA - Formula generale

L'espressione matematica di cui sopra conferma che esiste una correlazione tra l'esposizione bancaria e la qualità del credito della controparte.

Scrivania CVA

Nelle banche di investimento di primo livello, viene creato un desk CVA al di fuori del trading desk. Il segreto per gestire un desk CVA è trovare un equilibrio tra assunzione di rischi e copertura attiva. Il desk CBA copre le potenziali perdite causate dal default della controparte. L'altra funzione è quella di ridurre il capitale richiesto dal calcolo di Basilea III.

2. Adeguamento della valutazione del finanziamento (FVA)

FVA si riferisce al costo di finanziamento di uno strumento derivato OTC non garantito che ha un prezzo superiore al tasso privo di rischio Tasso privo di rischio Il tasso di rendimento privo di rischio è il tasso di interesse che un investitore può aspettarsi di guadagnare su un investimento che non comporta rischi. In pratica, il tasso privo di rischio è comunemente considerato pari all'interesse pagato su un buono del tesoro governativo a 3 mesi, generalmente l'investimento più sicuro che un investitore può fare. . Si tratta di stimare il valore attuale dei costi di finanziamento del mercato nella determinazione del prezzo di un derivato il primo giorno piuttosto che ripartire il costo lungo la vita del derivato. Il FVA dipende dalle dimensioni e dai tempi delle esposizioni sottostanti e dai tassi di finanziamento del mercato

Un costo di finanziamento netto (dove FVA è maggiore di zero) o un vantaggio (dove FVA è minore di zero) si verifica quando un derivato non garantito è coperto con contratti compensati che richiedono garanzie in contanti. L'adeguamento della valutazione del finanziamento è influenzato dalla differenza tra il costo dei fondi della banca e il tasso di interesse utilizzato dalla stanza di compensazione. Le banche ottengono i loro fondi al LIBOR LIBOR LIBOR, che è un acronimo di London Interbank Offer Rate, si riferisce al tasso di interesse che le banche britanniche addebitano ad altre istituzioni finanziarie per un prestito a breve termine con scadenza da un giorno a 12 mesi nel futuro. Il LIBOR funge da base di riferimento per i tassi di interesse a breve termine, mentre le stanze di compensazione utilizzano il tasso privo di rischio sui depositi in contanti.

Di seguito le principali rettifiche dei componenti di FVA:

1. Adeguamento del beneficio di finanziamento

L'adeguamento del beneficio di finanziamento si verifica quando la banca acquisisce un derivato in una posizione di passività. Ad esempio, una banca acquista un derivato con un valore di mercato negativo in cambio di contanti. La liquidità può quindi essere investita in iniziative generatrici di entrate. In assenza di contanti, la banca ricorre alla raccolta di finanziamenti esterni, che possono essere costosi per l'azienda.

2. Adeguamento dei costi di finanziamento

È l'opposto dell'adeguamento del beneficio del finanziamento. Un adeguamento del costo della provvista si verifica quando una banca acquista un derivato con un valore positivo. Piuttosto che ricevere denaro, la banca paga in contanti per il derivato sulla posizione dell'attività. Il costo sostenuto per finanziare l'acquisto è visto come una forma di raccolta di fondi per investimenti.

3. Rettifica della valutazione del capitale (KVA)

L'adeguamento della valutazione del capitale differisce dall'adeguamento della valutazione del credito. Le banche sono tenute per legge a detenere ampie riserve di capitale in preparazione a perdite di mercato e operative impreviste. Successivamente, BASILEA III Basilea III L'accordo Basilea III è un insieme di riforme finanziarie che è stato sviluppato dal Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria (CBVB), con l'obiettivo di rafforzare i requisiti di riserva di capitale per le banche che detengono contratti derivati. L'adeguamento della valutazione del credito acquisisce il capitale regolamentare aggiuntivo. L'aggiustamento è associato a tutti i contratti derivati, ma tende ad essere più punitivo sulle negoziazioni di derivati ​​OTC che non sono compensati.

Attualmente, l'utilizzo di aggiustamenti della valutazione del credito presenta difficoltà a causa delle differenze nei modelli di capitale tra le banche. Le banche con modelli di capitale standard sono spesso restrittive nel tener conto delle future variazioni di capitale nel mercato dei derivati.

D'altro canto, le banche che utilizzano metodi avanzati sono favorevoli alle future modifiche del capitale regolamentare. Tali misure sono volte a proteggere la banca dalla stipula di contratti a lungo termine che potrebbero essere influenzati da futuri requisiti patrimoniali regolamentari.

Letture correlate

Finance è il fornitore ufficiale della certificazione FMVA® Financial Modeling and Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari, progettato per trasformare chiunque in un analista finanziario di livello mondiale.

Per continuare ad apprendere e sviluppare la tua conoscenza dell'analisi finanziaria, consigliamo vivamente le risorse aggiuntive di seguito:

  • Futures e contratti a termine Futures e contratti a termine I contratti future e forward (più comunemente denominati future e forward) sono contratti utilizzati da aziende e investitori per coprire i rischi o speculare. Futures e forward sono esempi di attività derivate che derivano il loro valore dalle attività sottostanti.
  • Guida al commercio di materie prime Guida ai segreti del commercio di materie prime I commercianti di materie prime di successo conoscono i segreti del commercio di materie prime e distinguono tra diversi tipi di mercati finanziari. Il trading di materie prime è diverso dal trading di azioni.
  • Accordo di copertura Accordo di copertura L'accordo di copertura si riferisce a un investimento il cui scopo è ridurre il livello dei rischi futuri in caso di movimento avverso del prezzo di un'attività. La copertura fornisce una sorta di copertura assicurativa per proteggere dalle perdite derivanti da un investimento.
  • Modelli di prezzo delle opzioni Modelli di prezzi delle opzioni I modelli di prezzi delle opzioni sono modelli matematici che utilizzano determinate variabili per calcolare il valore teorico di un'opzione. Il valore teorico di un file

Raccomandato

Calcolatore di inflazione
Che cos'è il reddito netto al netto delle imposte (NIAT)?
Cos'è il profitto contro il contante?