Private Equity in Cina

La Repubblica popolare cinese è la destinazione più popolare per gli investimenti di private equity in Asia. Il private equity in Cina rappresenta i due terzi del totale dei fondi di investimento ricevuti in Asia.

private equity in cina

Il processo di investimento nel private equity in Cina

Il processo di investimento in private equity in Cina varia a seconda che il fondo di private equity sia un fondo off-shore o un fondo on-shore:

  • Off-shore fondi: holding off-shore sono comunemente chiamati società di chip “rosso”, perché in possesso di beni indirettamente o direttamente in Cina. In questo tipo di fondo di private equity, uno Special Purpose Vehicle (SPV) acquisisce o investe nelle azioni della holding off-shore della società target. Spesso, la holding detiene una partecipazione del 100% in una società di intermediazione di Hong Kong (HK), che a sua volta ha una partecipazione del 100% in una filiale della Repubblica popolare cinese. Le partecipazioni al 100% nella filiale della RPC assumono la forma di una "impresa interamente di proprietà estera" (WFOE). La holding off-shore è intesa come veicolo di quotazione in un'IPO all'estero in futuro. Gli investitori di private equity in una società offshore escono dopo l'IPO della holding.
    • Tuttavia, se la società target è un'entità domestica cinese che non ha una holding off-shore, come condizione di chiusura, gli investitori di private equity spesso richiedono alla società target di ristrutturarsi in una struttura off-shore in modo che gli investitori diventino azionisti di una holding off-shore. Va notato che le Disposizioni sull'acquisizione di imprese nazionali da parte di investitori stranieri (Circolare 10) emesse nel 2006 rendono difficile la conversione di una società nazionale della RPC in una società off-shore. I fondatori / proprietari di società cinesi nazionali necessitano di consulenti esperti per portare a termine il complicato e costoso processo di ristrutturazione. Se il processo di ristrutturazione non ha successo, gli investitori stranieri di private equity devono investire direttamente nella società domestica della RPC.Ciò si traduce in una joint venture sino-straniera e una volta che la joint venture sino-straniera viene convertita in una società per azioni, diventa idonea per la quotazione in una delle borse cinesi. Tuttavia, l'approvazione dell'IPO da parte della CSRC (China Securities Regulatory Commission) richiede molto tempo. Pertanto, è difficile per gli investitori di private equity investire in una società cinese domestica se vogliono uscire utilizzando un'IPO all'estero.
    • Quando vengono utilizzati i fondi off-shore: il veicolo di quotazione è strutturato come una holding off-shore quando il fondo di private equity intende uscire in futuro attraverso un'IPO estera, cioè attraverso un'IPO quotata su un mercato azionario al di fuori della RPC. Il veicolo di investimento off-shore è costituito come società in una giurisdizione off-shore (come le Isole Cayman).
  • Fondi on-shore : in questo tipo di fondo di private equity, il fondo di private equity investe in un'entità societaria nazionale onshore della RPC attraverso un SPV off-shore. La società di private equity diventa così azionista dell'entità societaria on-shore interessata.
    • Quando vengono utilizzati fondi on shore: il veicolo di quotazione è incorporato come società per azioni della RPC onshore se gli investitori di private equity intendono uscire quotando la società target in una borsa valori della RPC.

Ruolo dei fondatori nel private equity in Cina

Gli incentivi alla gestione e i meccanismi di guadagno sono popolari nelle transazioni di PE in Cina. Inoltre, i fondatori sono spesso vincolati per contratto a non uscire fino all'offerta pubblica iniziale (IPO) o un particolare evento scatenante, come una fusione o un'acquisizione. Durante la strutturazione dei termini dell'accordo, gli investitori in PE in Cina si concentrano spesso sulle responsabilità e sui ruoli del management e dei fondatori. Particolare enfasi è posta sulla strutturazione degli incentivi per il management aziendale e per i fondatori perché sono un fattore chiave per il successo di un'azienda in Cina.

Vantaggi dell'investimento in private equity in Cina

Investire in Cina conferisce i seguenti vantaggi ai fondi di private equity:

  • Rendimenti elevati: il mercato cinese del private equity offre rendimenti sugli investimenti (ROI) più elevati rispetto alla maggior parte delle opportunità di private equity nei paesi occidentali.
  • Capacità di scalare il private equity: date le grandi dimensioni dell'economia cinese, un fondo di private equity, una volta costituito, ha molte opportunità per espandere la propria attività. Ciò è ulteriormente facilitato dalla crescente ricchezza dei consumatori cinesi, dalle opportunità create dal “Made in China 2025” nel settore manifatturiero e dalla convergenza dei canali di vendita offline e online in Cina.
  • Aumento delle opportunità di investimento : mentre la Cina continua la sua transizione verso un'economia di mercato, l'attività imprenditoriale e la concorrenza aumenteranno. Ciò si tradurrà in un numero crescente di aziende che raggiungeranno la crescita, le dimensioni e la qualità di gestione necessarie per diventare idonee a ricevere finanziamenti da fondi di private equity. Inoltre, poiché il flusso di affari nell'economia cinese continua ad espandersi, anche le società con una crescita più lenta della media diventeranno potenziali obiettivi di private equity. Pertanto, il pool di opportunità di investimento aumenterà per i fondi PE.
  • Maggiore convertibilità dello yuan: l'inclusione dello yuan cinese nel paniere dei diritti speciali di prelievo (DSP) del Fondo monetario internazionale ha migliorato la negoziabilità e la convertibilità del RMB.

Sfide affrontate dai fondi di private equity in Cina

Il private equity in Cina deve affrontare le seguenti sfide:

  • Crescente difficoltà nella fase di selezione: la fase di selezione sta diventando sempre più difficile per i fondi di private equity stranieri perché:
    • I buoni affari stanno diventando scarsi in Cina; di conseguenza, i fondatori godono di un maggiore potere contrattuale nei confronti dei fondi PE mentre negoziano i termini della transazione e la valutazione della società target.
    • Le valutazioni delle società rimangono molto più alte della media.
  • Rischio di investimento: le società target nel mercato cinese sono diventate sopravvalutate perché un gran numero di fondi di private equity sta inseguendo un piccolo numero di società target. Pertanto, a causa della sopravvalutazione delle imprese target, il rischio di investimento sta gradualmente aumentando in Cina.
  • Due diligence più rigorose del solito: data la mancanza di trasparenza nelle informazioni fornite dal governo della RPC, è difficile ottenere dati affidabili sull'attività economica del paese e di un'azienda target. Pertanto, la tradizionale lista di controllo della due diligence non è sufficiente per esaminare la solidità delle società in Cina. Gli investitori stranieri sono tenuti a esaminare la validità dei certificati aziendali della società target, il background familiare del fondatore, valutare i loro guanxi (ovvero un sistema di influenti reti sociali che facilitano gli affari), considerare gli scandali in cui è stato coinvolto il fondatore, e così e così via.
  • Problemi di governo societario: nella fase di strutturazione, gli investitori stranieri e / oi nuovi membri del consiglio spesso entrano in conflitto con i membri del consiglio esistenti a causa delle differenze nello stile / nelle norme di gestione.
  • Difficoltà nella valutazione delle operazioni: i modelli occidentali di valutazione si basano su input accurati. Tuttavia, questi input spesso non sono disponibili in Cina perché molte piccole società private cinesi non hanno bilanci certificati. Pertanto, la valutazione in Cina si basa spesso sull'approccio della "valutazione emotiva", che è spesso arbitrario e contrasta con l'approccio dei numeri rigidi.
  • Preoccupazioni legali: gli investitori stranieri in PE devono spesso affrontare opposizione al cambiamento nella fase di gestione. Inoltre, le società target spesso non rispettano i loro contratti e le sanzioni per il mancato rispetto dei contratti vengono ignorate. Questo perché un gran numero di aziende cinesi ritiene che i contratti siano negoziabili, anche dopo l'esecuzione. L'applicabilità dei contratti è ulteriormente problematizzata dalla mancanza di un forte ecosistema giudiziario (aziendale) in Cina.
  • Incapacità di uscire: esistono molte barriere all'uscita dagli investimenti in PE nella Repubblica popolare cinese. Pertanto, è possibile che gli investimenti stranieri restino intrappolati negli accordi di private equity cinesi. Le preoccupazioni per lo stesso aumentano perché il valore e il numero delle uscite stanno diminuendo. Inoltre, il meccanismo di uscita è più complicato in Cina che negli Stati Uniti. Questo perché gli investimenti in PE in Cina hanno una quota di minoranza invece che di maggioranza (come di solito accade negli Stati Uniti). Ciò riduce la flessibilità di uscita perché gli investitori di minoranza devono negoziare con i fondatori della società target per raggiungere un accordo, a differenza degli investitori di maggioranza che possono guidare l'uscita nella direzione desiderata da loro.
  • Rischio Paese: le decisioni normative prese dal governo cinese non tengono conto solo di fattori economici e politici, ma tengono conto anche di fattori culturali come il nazionalismo e il guanxi. Pertanto, c'è molta incertezza riguardo al processo di approvazione normativa in Cina.
  • Rischio di cambio / rischio di cambio : fino al 2005, il RMB era ancorato all'USD ed era quindi relativamente stabile. Tuttavia, nel 2006 il governo cinese è passato a un sistema fluttuante gestito di gestione del tasso di cambio. In breve, il RMB può fluttuare entro un intervallo predeterminato. Se il RMB supera l'intervallo stabilito, la banca centrale cinese interviene per stabilizzare la valuta. Il sistema fluttuante gestito aumenta la volatilità e allo stesso tempo non trasmette la vera valutazione della valuta cinese. Inoltre, poiché il tasso di cambio è gestito, significa che la valuta può essere svalutata o apprezzata senza preavviso (come si è visto nella svalutazione della valuta del 2015). Pertanto, gli investitori stranieri affrontano un rischio valutario considerevole mentre investono in Cina.

Scopri di più

Il private equity in Cina è parte integrante del mutevole sistema economico globale. Fare clic sui seguenti collegamenti per saperne di più sul private equity e sui mercati dei capitali:

  • Private Equity Private Equity Profilo professionale Gli analisti e gli associati di private equity svolgono un lavoro simile a quello dell'investment banking. Il lavoro include modellazione finanziaria, valutazione, orari lunghi e retribuzione elevata. Il private equity (PE) è una progressione di carriera comune per i banchieri di investimento (IB). Gli analisti in IB sognano spesso di "laurearsi" dal lato acquisti,
  • Le prime 10 società di PE Top 10 società di private equity Chi sono le prime 10 società di private equity al mondo? Il nostro elenco delle prime dieci maggiori aziende di PE, ordinato per capitale totale raccolto. Le strategie comuni all'interno di PE includono acquisizioni con leva finanziaria (LBO), capitale di rischio, capitale di crescita, investimenti in sofferenza e capitale mezzanino.
  • Equity Capital Markets Equity Capital Market (ECM) Il mercato del capitale azionario è un sottoinsieme del mercato dei capitali, in cui istituzioni finanziarie e società interagiscono per negoziare strumenti finanziari
  • Investing for Dummies Finanza Gli articoli di finanza sono progettati come guide di autoapprendimento per apprendere importanti concetti di finanza online al proprio ritmo. Sfoglia centinaia di articoli!

Raccomandato

Calcolatore di inflazione
Che cos'è il reddito netto al netto delle imposte (NIAT)?
Cos'è il profitto contro il contante?