Cos'è il Cash Management?

La gestione della liquidità, nota anche come gestione della tesoreria, è il processo che prevede la raccolta e la gestione dei flussi di cassa dalle attività operative, di investimento e di finanziamento di un'azienda. Negli affari, è un aspetto chiave della stabilità finanziaria di un'organizzazione.

Gestione della liquidità

La gestione della liquidità è importante sia per le aziende che per i privati, in quanto è una componente chiave della stabilità finanziaria.

Gli strumenti finanziari coinvolti nella gestione della liquidità contengono fondi del mercato monetario, Buoni del Tesoro Buoni del Tesoro (Buoni del Tesoro) I Buoni del Tesoro (o Buoni del Tesoro in breve) sono uno strumento finanziario a breve termine emesso dal Tesoro degli Stati Uniti con periodi di scadenza che vanno da un pochi giorni fino a 52 settimane (un anno). Sono considerati tra gli investimenti più sicuri poiché sono sostenuti dalla piena fiducia e credito del governo degli Stati Uniti. e certificati di deposito.

Aziende e privati ​​offrono un'ampia gamma di servizi disponibili sul mercato finanziario per aiutare con tutti i tipi di gestione della liquidità. Le banche sono in genere un fornitore di servizi finanziari primario. Esistono anche molte diverse soluzioni di gestione della liquidità sia per le aziende che per i privati ​​che cercano di ottenere il miglior ritorno sugli asset di liquidità o l'uso più efficiente del contante.

Riepilogo rapido

  • La gestione della liquidità, nota anche come gestione della tesoreria, è un processo che prevede la raccolta e la gestione dei flussi di cassa.
  • I direttori finanziari, i dirigenti aziendali e i tesorieri aziendali sono generalmente i principali responsabili delle strategie generali di gestione della liquidità, dell'analisi di stabilità e delle responsabilità relative alla liquidità.
  • Molte aziende falliscono nella gestione della liquidità e le ragioni variano. In genere, una scarsa comprensione del ciclo del flusso di cassa, profitto rispetto alla liquidità, mancanza di capacità di gestione della liquidità e cattivi investimenti di capitale sono le ragioni del fallimento nella gestione della liquidità.

L'importanza del denaro

La liquidità è la risorsa principale che gli individui e le aziende utilizzano regolarmente per saldare i propri obblighi di debito e le spese operative, ad esempio tasse, stipendi dei dipendenti, acquisti di inventario, costi pubblicitari e affitti, ecc.

La liquidità viene utilizzata come capitale di investimento da allocare ad attività a lungo termine, come immobili, impianti e macchinari (PP&E) PP&E (Property, Plant and Equipment) PP&E (Property, Plant, and Equipment) è uno dei attività correnti presenti in bilancio. PP&E è influenzato da investimenti, ammortamenti e acquisizioni / cessioni di immobilizzazioni. Queste attività svolgono un ruolo chiave nella pianificazione finanziaria e nell'analisi delle operazioni di un'azienda, delle spese future e di altre attività non correnti. La liquidità in eccesso dopo la contabilizzazione delle spese spesso va alla distribuzione di dividendi.

Le aziende con una moltitudine di flussi di cassa in entrata e in uscita devono essere gestite adeguatamente per mantenere un'adeguata stabilità aziendale. Per gli individui, anche il mantenimento dei saldi di cassa è una delle principali preoccupazioni.

Capire la gestione della liquidità

In un'organizzazione, i direttori finanziari, i manager aziendali e i tesorieri aziendali sono generalmente i principali responsabili delle strategie generali di gestione della liquidità, dell'analisi di stabilità e di altre responsabilità relative alla liquidità. Tuttavia, molte organizzazioni possono affidare parte o tutte le loro responsabilità di gestione della liquidità ad alcuni fornitori di servizi.

Rendiconto finanziario Rendiconto finanziario Un rendiconto finanziario (chiamato ufficialmente Rendiconto finanziario) contiene informazioni sulla quantità di denaro che un'azienda ha generato e utilizzato durante un determinato periodo. Contiene 3 sezioni: contanti da operazioni, contanti da investimenti e contanti da finanziamento. è la componente principale della gestione dei flussi di cassa di un'azienda. Il rendiconto finanziario registra in modo completo tutti i flussi di cassa in entrata e in uscita dell'organizzazione. Include liquidità derivante da attività operative, liquidità pagata per attività di investimento e liquidità derivante da attività di finanziamento. La linea di fondo del rendiconto del flusso di cassa mostra quanto denaro è prontamente disponibile per un'organizzazione.

Il rendiconto finanziario è suddiviso in tre parti: investimenti, finanziamenti e attività operative. La parte operativa delle attività di cassa si basa fortemente sul capitale circolante netto Capitale circolante netto Il capitale circolante netto (NWC) è la differenza tra le attività correnti di una società (al netto della liquidità) e le passività correnti (al netto del debito) sul suo bilancio. È una misura della liquidità di una società e della sua capacità di far fronte agli obblighi a breve termine nonché alle operazioni di finanziamento dell'attività. La posizione ideale è quella, che viene presentata nel rendiconto finanziario come attività correnti di una società meno passività correnti. Le imprese si sforzano di fare in modo che il saldo delle attività correnti superi il saldo delle passività correnti.

Le altre due parti del rendiconto finanziario sono in qualche modo più dirette con flussi di cassa in entrata e in uscita collegati a investimenti e finanziamenti, come investimenti in immobili, acquisto di nuove attrezzature e macchinari e riacquisto di azioni o pagamento di dividendi come parte del attività finanziarie.

Esistono molti controlli interni utilizzati per gestire e ottenere flussi di cassa aziendali efficienti. Alcune delle principali considerazioni sul flusso di cassa di un'azienda comprendono la durata media dei crediti verso clienti Accounts Receivable Accounts Receivable (AR) rappresenta le vendite a credito di un'azienda, che non sono ancora interamente pagate dai suoi clienti, un'attività corrente in bilancio. Le aziende consentono ai propri clienti di pagare in un periodo di tempo ragionevole ed esteso, a condizione che i termini siano concordati. , cancellazioni per crediti non riscossi, processi di incasso, tassi di rendimento su investimenti equivalenti a contante, liquidità e gestione della linea di credito.

Cosa include il capitale circolante?

In generale, il capitale circolante include quanto segue:

1. Attività correnti

  • denaro contante
  • Crediti esigibili entro un anno
  • Inventario

2. Passività correnti

  • Conti esigibili entro un anno
  • Pagamento del debito a breve termine entro un anno

Nel rendiconto del flusso di cassa, le organizzazioni solitamente riportano la variazione del capitale circolante da un periodo di rendicontazione al successivo nella sezione operativa del rendiconto del flusso di cassa. Se la variazione netta del capitale circolante è positiva, un'impresa ha aumentato le sue attività correnti disponibili per coprire le passività correnti.

Se una variazione netta del capitale circolante è negativa, un'impresa ha aumentato le sue passività correnti, il che riduce la sua capacità di pagare le passività in modo efficiente. Una variazione netta negativa del capitale circolante riduce anche la liquidità totale sulla linea di fondo.

Cash Management - Cause dei problemi

Cause dei problemi con la gestione della liquidità

Sfortunatamente, molte aziende si impegnano in una cattiva gestione della liquidità e ci sono diversi motivi per il problema. Vediamone alcuni:

1. Scarsa comprensione del ciclo dei flussi di cassa

La direzione aziendale dovrebbe comprendere chiaramente la tempistica dei flussi finanziari in entrata e in uscita dall'entità, ad esempio quando pagare i conti fornitori e acquistare le rimanenze. Durante la rapida crescita, un'azienda può finire per rimanere senza soldi a causa di acquisti eccessivi di inventario, senza tuttavia ricevere il pagamento per questo.

2. Mancanza di comprensione del profitto rispetto al denaro

Un'azienda può generare profitti sul proprio conto economico e bruciare contanti sul rendiconto finanziario.

Quando un'azienda genera entrate, non significa necessariamente che abbia già ricevuto il pagamento in contanti per tali entrate. Quindi, un'azienda in rapida crescita che richiede molto inventario potrebbe generare molte entrate ma non ricevere flussi di cassa positivi su di essa.

3. Mancanza di capacità di gestione della liquidità

È fondamentale che i manager acquisiscano le competenze necessarie nonostante la comprensione delle questioni sopra menzionate. Le competenze implicano la capacità di ottimizzare e gestire il capitale circolante. Può includere disciplina e messa in atto delle strutture adeguate per garantire che i crediti vengano riscossi in tempo e che i debiti non siano pagati più rapidamente del necessario.

4. Cattivi investimenti di capitale

Una società può allocare capitale a progetti che alla fine non generano un sufficiente ritorno sull'investimento o flussi di cassa sufficienti per giustificare gli investimenti. In tal caso, gli investimenti saranno un netto svuotamento del rendiconto finanziario e, alla fine, del saldo di cassa dell'azienda.

Letture correlate

Finance è il fornitore ufficiale della certificazione CBCA ™ Certified Banking & Credit Analyst (CBCA) ™ L'accreditamento Certified Banking & Credit Analyst (CBCA) ™ è uno standard globale per gli analisti del credito che copre finanza, contabilità, analisi del credito, analisi del flusso di cassa, modelli di alleanze, rimborsi di prestiti e altro ancora. programma di certificazione, progettato per trasformare chiunque in un analista finanziario di livello mondiale.

Per continuare ad apprendere e sviluppare la tua conoscenza dell'analisi del credito, consigliamo vivamente le risorse aggiuntive di seguito:

  • Rendiconto finanziario Rendiconto finanziario Un rendiconto finanziario (chiamato ufficialmente Rendiconto finanziario) contiene informazioni sulla quantità di denaro che un'azienda ha generato e utilizzato durante un determinato periodo. Contiene 3 sezioni: contanti da operazioni, contanti da investimenti e contanti da finanziamento.
  • Passività correnti Passività correnti Le passività correnti sono obbligazioni finanziarie di un'entità aziendale che sono dovute e pagabili entro un anno. Una società le mostra in bilancio. Una passività si verifica quando una società ha subito una transazione che ha generato un'aspettativa per un futuro deflusso di denaro o altre risorse economiche.
  • Inventario Inventario Inventario è un conto delle attività correnti presente nel bilancio, costituito da tutte le materie prime, i prodotti in corso di lavorazione e i prodotti finiti accumulati da un'azienda. È spesso considerato il più illiquido di tutte le attività correnti, quindi è escluso dal numeratore nel calcolo del rapporto rapido.
  • Finanza personale Finanza personale La finanza personale è il processo di pianificazione e gestione delle attività finanziarie personali quali generazione di reddito, spesa, risparmio, investimento e protezione. Il processo di gestione delle proprie finanze personali può essere riassunto in un budget o in un piano finanziario.

Raccomandato

Cosa sono i tasti di scelta rapida di PowerPoint
Qual è il coefficiente di determinazione?
Cos'è la surrogazione?