Cos'è una zona di libero scambio?

Un'area di libero scambio (FTA) si riferisce a una regione specifica in cui un gruppo di paesi all'interno di detta regione firma un accordo che sigilla la cooperazione economica tra di loro. Gli obiettivi principali dell'ALS sono abbattere le barriere al commercio, in particolare i dazi e le quote di importazione Quote di importazione Le quote di importazione sono limiti imposti dal governo alla quantità di un determinato bene che può essere importato in un paese. In generale, tali quote vengono stabilite per proteggere le industrie nazionali e i produttori vulnerabili. e incoraggiare il libero scambio di beni e servizi tra i suoi paesi membri.

Area di libero Commercio

Cosa sono gli accordi di libero scambio?

Gli accordi di libero scambio sono stipulati da due o più paesi che vogliono suggellare la cooperazione economica tra di loro e concordare reciprocamente i termini di scambio. Nell'accordo, i paesi membri identificano specificamente i dazi e le tariffe. Tariffa Una tariffa è una forma di tassa imposta su beni o servizi importati. Le tariffe sono un elemento comune nel commercio internazionale. Gli obiettivi primari di imposizione che devono essere imposti ai paesi membri quando si tratta di importazioni ed esportazioni.

I termini chiave degli accordi di libero scambio e delle aree di libero scambio includono:

  • Le merci di importazione sono prodotti che sono stati fabbricati da una terra straniera e vengono portati in un altro paese e consumati dai residenti nazionali.
  • Le merci di esportazione sono l'opposto delle merci di importazione: un produttore situato in un paese vende i suoi prodotti ad acquirenti in un altro paese.

Area di libero scambio contro unione doganale contro mercato unico

L'area di libero scambio e l'unione doganale si occupano entrambe di tariffe e commercio. Tuttavia, sono diversi in molti modi.

1. Zona di libero scambio

Un'area di libero scambio si occupa della rimozione delle tariffe, nonché delle misure applicate ai paesi membri mentre commerciano tra loro. Ciò significa che non esiste un insieme comune di politiche che si applicano a tutti i membri e che ogni paese nell'area di libero scambio impone le proprie tariffe e quote.

Un altro aspetto di un'area di libero scambio è che qualsiasi cosa importata dall'esterno di solito non può essere scambiata liberamente all'interno dell'area. Ad esempio, due paesi membri di un'area di libero scambio come gli Stati Uniti e il Messico si astengono dall'imporre dazi l'uno sull'altro. Tuttavia, se gli Stati Uniti importano banane dal Sud America, ad esempio, potrebbero applicare una serie specifica di tariffe.

2. Unione doganale

Un'unione doganale Unione doganale Un'unione doganale è un accordo tra due o più paesi vicini per rimuovere le barriere commerciali, ridurre o abolire i dazi doganali ed eliminare le quote. Tali unioni sono state definite dall'Accordo generale sulle tariffe doganali e sul commercio (GATT) e rappresentano la terza fase dell'integrazione economica. , d'altra parte, presenta un insieme comune di tariffe e quote imposte ai e dai suoi paesi membri. Consente inoltre la libera circolazione delle importazioni all'interno dell'area e tra i suoi membri. Ad esempio, le merci di un paese terzo importate da un membro di un'unione doganale possono anche essere importate senza dazi in altri paesi che sono membri dell'unione.

3. Mercato unico

Un mercato unico è più profondo di un'unione doganale perché promuove il commercio senza attriti. Ogni membro riconosce che ogni singolo prodotto fabbricato dai membri del gruppo è adatto per la vendita, per la distribuzione a tutti i membri e per il consumo.

Un mercato unico fondamentalmente crea parità di condizioni per ogni membro e non solo comprende prodotti e merci commerciabili, ma consente anche ai cittadini di ogni paese membro di lavorare liberamente in tutta l'area.

Vantaggi di una zona di libero scambio

Un'area di libero scambio offre diversi vantaggi, tra cui:

1. Maggiore efficienza

La cosa buona di un'area di libero scambio è che incoraggia la concorrenza, che di conseguenza aumenta l'efficienza di un paese, per essere alla pari con i suoi concorrenti. Prodotti e servizi diventano quindi di migliore qualità senza essere troppo costosi.

2. Specializzazione dei paesi

Quando c'è una forte concorrenza, i paesi tenderanno a produrre più prodotti o beni in cui sono più efficienti. Questo perché richiedono meno tempo per il completamento e la loro produzione è maggiore.

3. Nessun monopolio

Quando c'è il libero scambio e le tariffe e le quote vengono eliminate, anche i monopoli vengono eliminati perché più giocatori possono entrare e aderire al mercato.

4. Prezzi ridotti

Quando c'è concorrenza, soprattutto a livello globale, i prezzi sicuramente scenderanno, consentendo ai consumatori di godere di un maggiore potere d'acquisto.

5. Maggiore varietà

Con le importazioni che diventano più facili ed economiche, i consumatori avranno accesso a una varietà di prodotti a basso costo.

Svantaggi dell'area di libero scambio

Nonostante tutti i vantaggi apportati da un'area di libero scambio, ci sono anche alcuni svantaggi corrispondenti, tra cui:

1. Minaccia alla proprietà intellettuale

Quando le importazioni arrivano più facilmente, i produttori nazionali possono accedervi facilmente, consentendo loro di copiare le idee e venderle come imitazioni. Con molti paesi con poche o nessuna legge sulla proprietà intellettuale, sarebbe facile rubare idee.

2. Condizioni di lavoro malsane

L'esternalizzazione di posti di lavoro nei paesi in via di sviluppo può diventare una tendenza con un'area di libero scambio. Poiché molti paesi non dispongono di leggi sulla protezione del lavoro, i lavoratori possono essere costretti a lavorare in ambienti di lavoro malsani e scadenti.

3. Meno entrate fiscali

Poiché i paesi membri non sono più soggetti a tasse di importazione, devono pensare a modi per compensare la riduzione del gettito fiscale.

Più risorse

Finance è il fornitore ufficiale della certificazione FMVA® Global Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari, progettato per aiutare chiunque a diventare un analista finanziario di livello mondiale . Per continuare a far avanzare la tua carriera, le risorse finanziarie aggiuntive di seguito saranno utili:

  • Accordi bilaterali Accordo bilaterale Un accordo bilaterale, chiamato anche clearing trade o side deal, si riferisce a un accordo tra parti o stati che mira a mantenere i deficit commerciali a un
  • Accordi commerciali regionali Accordi commerciali regionali Gli accordi commerciali regionali si riferiscono a un trattato firmato da due o più paesi per incoraggiare la libera circolazione di beni e servizi attraverso i confini dei suoi membri. L'accordo prevede regole interne che i paesi membri seguono tra loro.
  • Barriere commerciali Barriere commerciali Le barriere commerciali sono misure legali messe in atto principalmente per proteggere l'economia nazionale di una nazione. In genere riducono la quantità di beni e servizi che possono essere importati. Tali barriere commerciali assumono la forma di tariffe o tasse e
  • Prezzi di trasferimento Prezzi di trasferimento I prezzi di trasferimento si riferiscono ai prezzi di beni e servizi scambiati tra entità legali comunemente controllate all'interno di un'impresa. Ad esempio, se una società controllata vende beni o presta servizi alla holding, il prezzo addebitato viene indicato come prezzo di trasferimento

Raccomandato

Che cosa sono i Fondamenti di Standard & Poor & rsquo; s di Corporate Credit Analysis?
Cos'è il National Registration Database (NRD)?
Che cos'è un controllo dei precedenti dei dipendenti?