Cos'è la funzione RANK?

La funzione RANK è classificata come una funzione statistica di Excel. Funzioni Elenco delle funzioni Excel più importanti per gli analisti finanziari. Questo cheat sheet copre centinaia di funzioni che è fondamentale conoscere come analista di Excel. La funzione restituisce il rango statistico di un dato valore all'interno di una matrice di valori fornita. Pertanto, determina la posizione di un valore specifico in un array.

Formula

= RANK (numero, riferimento, [ordine])

La funzione RANK utilizza i seguenti argomenti:

  1. Numero (argomento obbligatorio) - Questo è il valore per il quale dobbiamo trovare il rango.
  2. Ref (argomento obbligatorio): può essere un elenco di numeri, una matrice o un riferimento a.
  3. Ordine (argomento opzionale) - Questo è un numero che specifica come verrà eseguita la classifica (ordine crescente o decrescente).
    • 0 - viene utilizzato per l'ordine decrescente
    • 1 - è utilizzato per l'ordine crescente
    • Se omettiamo l'argomento, assumerà un valore predefinito di 0 (ordine decrescente). Richiederà qualsiasi valore diverso da zero come valore 1 (ordine crescente).

Prima di procedere, dobbiamo sapere che la funzione RANK è stata sostituita da RANK.EQ e RANK.AVG. Per abilitare la retrocompatibilità, RANK funziona ancora in Excel 2016 (ultima versione), ma potrebbe non essere disponibile in futuro. Se digiti questa funzione in Excel 2016, mostrerà un triangolo giallo con un punto esclamativo.

Funzione RANK

Come utilizzare la funzione RANK in Excel?

Come funzione del foglio di lavoro, RANK può essere inserito come parte di una formula in una cella di un foglio di lavoro. Per comprendere gli usi della funzione, consideriamo alcuni esempi:

Esempio 1

Supponiamo che ci venga fornito un elenco di dipendenti con le rispettive spese di rimborso medico. Vorremmo classificarli in base alla spesa totale.

Funzione RANK - Esempio 1

Per classificare in ordine decrescente, useremo la formula = RANK (B2, ($ C $ 5: $ C $ 10), 0) , come mostrato di seguito:

Funzione RANK - Esempio 1a

Il risultato che otteniamo è mostrato di seguito:

Funzione RANK - Esempio 1b

Come visto sopra, la funzione RANK assegna ai numeri duplicati lo stesso rango. Tuttavia, la presenza di numeri duplicati influisce sui ranghi dei numeri successivi. Ad esempio, come mostrato sopra, in un elenco di numeri interi ordinati in ordine crescente, il numero 100 appare due volte con un rango di 4. Il valore successivo (25) sarà classificato 6 (nessun numero sarà classificato 5).

Se vogliamo ranghi univoci, possiamo usare la formula:

= RANK (C5, $ C $ 5: C $ 10,0) + COUNTIF ($ C $ 5: C5, C5) -1

Funzione RANK - Esempio 1c

Otterremo i risultati di seguito:

Funzione RANK - Esempio 1d

Per ordine crescente, la formula sarebbe:

= RANK.EQ (C5, $ C $ 5: C $ 10,1) + COUNTIF ($ C $ 5: C5, C5) -1

In entrambe le formule, è la funzione CONTA.SE che fa il trucco. Abbiamo usato COUNTIF per scoprire il numero di volte in cui si è verificato il numero classificato. Nella formula CONTA.SE, l'intervallo è costituito da una singola cella ($ C $ 5: C5). Poiché abbiamo bloccato solo il primo riferimento ($ C $ 5), l'ultimo riferimento relativo (C5) cambia in base alla riga in cui viene copiata la formula. Pertanto, per la riga 7, l'intervallo si espande a $ C $ 5: C10 e il valore in C10 viene confrontato con ciascuna delle celle precedenti.

Pertanto, per tutti i valori univoci e le prime occorrenze di valori duplicati, CONTA.SE restituisce 1; e sottraiamo 1 alla fine della formula per ripristinare il rango originale.

Per i ranghi che si verificano la seconda volta, CONTA.SE restituisce 2. Sottraendo 1, abbiamo aumentato il rango di 1 punto, evitando così i duplicati. Se ci sono più di 3 occorrenze dello stesso valore, CONTA.SE () - 1 aggiungerebbe 2 alla loro classifica e così via.

Cose da ricordare sulla funzione RANK

  1. #N / A! errore: si verifica quando il numero specificato non è presente nel riferimento fornito. Inoltre, la funzione RANK non riconosce le rappresentazioni testuali di numeri come valori numerici, quindi otterremo anche l'errore # N / A se i valori nell'array ref fornito sono valori di testo.
  2. Se forniamo valori logici, otterremo il #VALORE! errore.

Fare clic qui per scaricare il file Excel di esempio

Risorse addizionali

Grazie per aver letto la guida di Finance a importanti funzioni di Excel! Prendendoti il ​​tempo necessario per imparare e padroneggiare queste funzioni, accelererai notevolmente la tua analisi finanziaria. Per saperne di più, consulta queste risorse finanziarie aggiuntive:

  • Funzioni di Excel per la finanza Excel per la finanza Questa guida di Excel per la finanza insegnerà le 10 migliori formule e funzioni che devi conoscere per essere un ottimo analista finanziario in Excel. Questa guida contiene esempi, screenshot e istruzioni passo passo. Alla fine, scarica il modello Excel gratuito che include tutte le funzioni finanziarie trattate nel tutorial
  • Corso avanzato di formule Excel
  • Formule avanzate di Excel che devi conoscere Formule avanzate di Excel che devi conoscere Queste formule avanzate di Excel sono fondamentali da conoscere e porteranno le tue capacità di analisi finanziaria a un livello superiore. Funzioni avanzate di Excel che devi conoscere. Impara le 10 migliori formule di Excel che ogni analista finanziario di livello mondiale utilizza regolarmente. Queste abilità miglioreranno il lavoro sui fogli di calcolo in qualsiasi carriera
  • Scorciatoie Excel per PC e Mac Scorciatoie Excel PC Mac Scorciatoie Excel - Elenco delle scorciatoie MS Excel più importanti e comuni per utenti PC e Mac, professioni finanziarie e contabili. Le scorciatoie da tastiera velocizzano le tue capacità di modellazione e fanno risparmiare tempo. Impara a modificare, formattazione, navigazione, barra multifunzione, incolla speciale, manipolazione dei dati, modifica di formule e celle e altri comandi rapidi

Raccomandato

Cos'è una chiamata di margine?
Cosa sono le capacità analitiche?
Qual è il valore attuale delle opportunità di crescita?