Cos'è il coefficiente di Gini?

Il coefficiente di Gini (indice di Gini o rapporto di Gini) è una misura statistica della disuguaglianza economica in una popolazione. Il coefficiente misura la dispersione del reddito Remunerazione La remunerazione è qualsiasi tipo di compenso o pagamento che un individuo o un dipendente riceve come pagamento per i propri servizi o per il lavoro svolto per un'organizzazione o azienda. Comprende lo stipendio base che un dipendente riceve, insieme ad altri tipi di pagamento che maturano nel corso del proprio lavoro, che o distribuzione della ricchezza tra i membri di una popolazione Dati demografici I dati demografici si riferiscono alle caratteristiche socio-economiche di una popolazione utilizzata dalle imprese identificare le preferenze sui prodotti e i comportamenti di acquisto dei clienti. Con le caratteristiche del mercato di riferimento, le aziende possono costruire un profilo per la loro base di clienti. .

Coefficiente di Gini Fonte: Banca mondiale

Il coefficiente di Gini è una delle misure di disuguaglianza economica più utilizzate. Il coefficiente può assumere qualsiasi valore compreso tra 0 e 1 (o tra 0% e 100%). Un coefficiente pari a zero indica una distribuzione perfettamente equa del reddito o della ricchezza Prodotto interno lordo (PIL) Il prodotto interno lordo (PIL) è una misura standard della salute economica di un paese e un indicatore del suo tenore di vita. Inoltre, il PIL può essere utilizzato per confrontare i livelli di produttività tra diversi paesi. all'interno di una popolazione. Un coefficiente di uno rappresenta una perfetta disuguaglianza quando una persona in una popolazione riceve tutto il reddito, mentre altre persone non guadagnano nulla. Inoltre, in alcuni rari casi, il coefficiente può superare il 100%. Ciò può teoricamente accadere quando il reddito o la ricchezza di una popolazione è negativo.

Tuttavia, gli scenari di cui sopra sono estremamente rari nel mondo reale. I dati mostrano che il coefficiente varia generalmente dal 24% al 63%.

Si noti che il coefficiente di Gini non è una misura assoluta del reddito o della ricchezza di un paese. Il coefficiente misura solo la dispersione del reddito o della ricchezza all'interno di una popolazione.

Principi del coefficiente di Gini

Il coefficiente di Gini è una delle misure di disuguaglianza economica più utilizzate perché si allinea ai seguenti principi:

1. Anonimato

Il coefficiente non rivela le identità degli individui ad alto e basso reddito in una popolazione.

2. Scala di indipendenza

Il calcolo del coefficiente di Gini non dipende da quanto è grande l'economia, da come viene misurata o dalla ricchezza di un paese. Ad esempio, sia i paesi ricchi che quelli poveri possono mostrare lo stesso coefficiente a causa di una distribuzione del reddito simile.

3. Indipendenza dalla popolazione

Il coefficiente non dipende dalle dimensioni della popolazione.

4. Principio di trasferimento

Il coefficiente riflette le situazioni in cui il reddito viene trasferito da un individuo ricco a uno povero.

Distribuzione ineguale della ricchezza

Limitazioni del coefficiente di Gini

Nonostante i suoi numerosi vantaggi come l'universalità e la scalabilità, la scalabilità può rientrare in contesti sia finanziari che di strategia aziendale. In entrambi i casi, rappresenta la capacità dell'entità di resistere alla pressione, ci sono ancora alcune limitazioni al coefficiente di Gini:

1. Bias di esempio

La validità dei calcoli del coefficiente di Gini può dipendere dalle dimensioni di un campione. Ad esempio, i paesi piccoli o con minore diversità economica tendono spesso a mostrare coefficienti bassi, mentre i paesi grandi economicamente diversi di solito mostrano coefficienti elevati.

2. Inesattezza dei dati

Il coefficiente di Gini è soggetto a errori di dati sistematici e casuali. Pertanto, dati inesatti possono distorcere la validità del coefficiente.

3. Stesso coefficiente di Gini ma diversa distribuzione del reddito

In alcuni casi, il coefficiente può essere lo stesso per paesi con distribuzioni di reddito diverse ma livelli di reddito uguali.

4. Non riflette i cambiamenti strutturali in una popolazione

Uno degli svantaggi del coefficiente è che non prende in considerazione i cambiamenti strutturali in una popolazione. Tali cambiamenti possono influenzare in modo significativo la disuguaglianza economica in una popolazione. In generale, la situazione si verifica perché i giovani tendono a guadagnare di meno rispetto agli anziani.

Letture correlate

Finance offre la certificazione FMVA® Financial Modeling & Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e il programma di certificazione Ferrari per coloro che desiderano portare la propria carriera a un livello superiore. Per continuare ad apprendere e far progredire la tua carriera, saranno utili le seguenti risorse finanziarie:

  • Prodotto nazionale lordo Prodotto nazionale lordo Il prodotto nazionale lordo (PNL) è una misura del valore di tutti i beni e servizi prodotti dai residenti e dalle imprese di un paese. Stima il valore dei prodotti e servizi finali fabbricati dai residenti di un paese, indipendentemente dal luogo di produzione.
  • Propensione marginale al consumo Propensione marginale al consumo La propensione marginale al consumo (MPC) si riferisce alla sensibilità del consumo in una data economia alle variazioni unitarie dei livelli di reddito. Il concetto di MPC funziona in modo simile all'elasticità del prezzo, in cui è possibile trarre nuove intuizioni osservando l'entità del cambiamento nel consumo
  • Normative Economics Normative Economics L'economia normativa è una scuola di pensiero che crede che l'economia come materia debba trasmettere dichiarazioni di valore, giudizi e opinioni su politiche economiche, dichiarazioni e progetti. Valuta le situazioni e gli esiti del comportamento economico come moralmente buoni o cattivi.
  • Parità del potere d'acquisto Parità del potere d'acquisto Il concetto di parità del potere d'acquisto (PPP) viene utilizzato per effettuare confronti multilaterali tra i redditi nazionali e gli standard di vita dei diversi paesi. Il potere d'acquisto è misurato dal prezzo di uno specifico paniere di beni e servizi. Pertanto, la parità tra due paesi implica che un'unità di valuta in un paese comprerà

Raccomandato

Come valuti un asset minerario?
Cos'è un raid all'alba?
Come valutare una gestione efficace?