Qual è il tasso di interesse nominale?

Il tasso di interesse nominale si riferisce al tasso di interesse prima dell'adeguamento all'inflazione. Inflazione L'inflazione è un concetto economico che si riferisce all'aumento del livello dei prezzi dei beni in un determinato periodo di tempo. L'aumento del livello dei prezzi significa che la valuta in una data economia perde potere d'acquisto (cioè, si può comprare meno con la stessa quantità di denaro). . Si riferisce anche al tasso specificato nel contratto di prestito senza adeguamento per capitalizzazione. Il tasso di interesse nominale è in contrasto con il tasso di interesse reale per quanto riguarda l'adeguamento all'inflazione e il tasso di interesse effettivo per l'aggiustamento composto.

Tasso di interesse nominale

I tassi di interesse nominali possono essere influenzati da diversi fattori, tra cui la domanda e l'offerta Offerta e domanda Le leggi della domanda e dell'offerta sono concetti microeconomici che affermano che in mercati efficienti, la quantità fornita di un bene e la quantità richiesta di quel bene sono uguali a ciascuna altro. Il prezzo di quel bene è anche determinato dal punto in cui domanda e offerta sono uguali tra loro. di denaro, l'azione del governo federale, la politica monetaria della banca centrale e molti altri.

Le banche centrali implementano il tasso di interesse nominale a breve termine come strumento di politica monetaria. Durante una recessione economica, il tasso nominale viene abbassato per stimolare le attività economiche. Durante i periodi inflazionistici, il tasso nominale viene aumentato.

Sommario

  • A differenza del tasso di interesse reale, il tasso di interesse nominale si riferisce al tasso di interesse prima dell'adeguamento all'inflazione.
  • Secondo l'effetto Fisher, il tasso di interesse nominale è uguale al tasso di interesse reale più il tasso di inflazione atteso.
  • A differenza del tasso di interesse effettivo, il tasso di interesse nominale si riferisce al tasso specificato nel contratto di prestito senza aggiustamento per la capitalizzazione.

Tasso di interesse nominale vs. tasso di interesse reale

Il tasso di interesse è il costo del prestito o la restituzione del prestito dovuto al valore temporale del denaro Valore temporale del denaro Il valore temporale del denaro è un concetto finanziario di base che sostiene che il denaro nel presente vale più della stessa somma di denaro da essere ricevuto in futuro. Questo è vero perché il denaro che hai in questo momento può essere investito e guadagnare un rendimento, creando così una maggiore quantità di denaro in futuro. (Inoltre, con futuro. Il tasso è noto come tasso nominale, che è indicato nel contratto di prestito. Un tasso di interesse nominale contiene due parti: un tasso di interesse reale e un premio di inflazione .

Man mano che un'economia cresce con l'inflazione, il potere d'acquisto di ogni dollaro diminuisce nel tempo. Pertanto, il rendimento che un prestatore guadagna per ogni dollaro prestato prima è in realtà inferiore al tasso stabilito nel contratto. Il tasso di rendimento Tasso di rendimento Il tasso di rendimento (ROR) è il guadagno o la perdita di un investimento in un periodo di tempo sommato al costo iniziale dell'investimento espresso in percentuale. Questa guida insegna le formule più comuni dopo che il tasso di interesse nominale per l'inflazione è noto come tasso di interesse reale. È importante che un prestatore comprenda il tasso di interesse reale di un'obbligazione.

Tasso di interesse nominale - Formula

Adeguamento all'inflazione del tasso di interesse nominale

L'effetto Fisher descrive la relazione tra inflazione e tasso di interesse nominale o reale attraverso l'equazione seguente:

(1 + i) = (1 + R) (1 + h)

Dove:

  • i - Tasso di interesse nominale
  • R - Tasso di interesse reale
  • h - Tasso di inflazione atteso

In un'economia stabile che cresce a un ritmo moderato, il tasso di inflazione è generalmente basso. Con un basso tasso di inflazione, è possibile implementare una versione semplificata dell'equazione di Fisher. Afferma che il tasso di interesse nominale è approssimativamente uguale al tasso di interesse reale più il tasso di inflazione ( i = R + h ).

Ad esempio, un investitore in obbligazioni si aspetta un tasso di interesse reale del 5%, quando il mercato mostra un tasso di inflazione previsto del 3%. Pertanto, l'investitore dovrebbe cercare un'obbligazione con un tasso di interesse dichiarato (nominale) dell'8% (5% + 3%).

Esempio pratico

Il tasso di interesse nominale può anche essere calcolato tramite la formula sottostante. I due metodi di calcolo danno un risultato simile.

i = (1 + R) (1 + h) - 1 = (1 + 5%) (1 + 3%) - 1 = 8,15%

Secondo l'effetto Fisher, se il tasso di inflazione aumenta e il tasso di interesse nominale rimane costante, il tasso di interesse reale diminuirà. Il rendimento reale dell'istituto di credito diminuisce a causa di un calo più rapido del potere d'acquisto. Se il tasso di interesse nominale e il tasso di inflazione atteso aumentano allo stesso tasso, il che significa che il premio di inflazione viene compensato, il tasso di interesse reale rimarrà invariato.

Tasso di interesse nominale vs. tasso di interesse effettivo

Il tasso di interesse nominale si riferisce al tasso di interesse periodico moltiplicato per il numero di periodi in un anno. Non tiene conto della composizione. Pertanto, i tassi di interesse nominali non sono sempre confrontabili, a meno che non includano gli stessi periodi di composizione.

Il tasso di interesse effettivo è considerato una misura più accurata dell'interesse. Viene calcolato in base al tasso di interesse nominale e ai suoi periodi di capitalizzazione. Diversi tassi di interesse effettivi possono essere confrontati direttamente poiché sono stati adeguati per riflettere l'effetto della capitalizzazione.

Aggiustamento composto del tasso di interesse nominale

Di seguito è illustrata la relazione tra un tasso nominale e un tasso effettivo con aggiustamento del periodo di composizione discreto:

aggiustamento discreto del periodo di capitalizzazione

Se l'interesse è composto continuamente,

Interesse costantemente composto

Dove:

  • i - Tasso di interesse nominale
  • r - Tasso di interesse effettivo
  • n - Numero di periodi di capitalizzazione all'anno
  • e - Base logaritmica naturale (2.71828…)

I tassi di interesse nominali ed effettivi non sono sempre diversi. Se il periodo di capitalizzazione è esattamente un anno, il tasso nominale e il tasso effettivo saranno gli stessi. Considera un'obbligazione con un tasso di interesse annuo del 5%, capitalizzato annualmente. Il tasso di interesse nominale dell'obbligazione è del 5% (con un tasso periodico del 5% e un periodo di capitalizzazione all'anno). Anche il tasso di interesse effettivo è del 5%.

Finché il periodo di capitalizzazione è inferiore a un anno, il tasso di interesse effettivo è maggiore del tasso di interesse nominale. A parità di tasso nominale, più breve è il periodo di composizione (più periodi di composizione all'anno), maggiore è il tasso di interesse effettivo e l'obbligazione a composizione continua offre il tasso effettivo più elevato.

Nell'esempio sopra, il tasso effettivo sarà del 5,095% se l'interesse del 5% è composto trimestralmente, del 5,116% per la composizione mensile e del 5,127% per la composizione continua. Il calcolo è mostrato di seguito:

Calcolo del campione

Risorse addizionali

Finance è il fornitore ufficiale della certificazione CBCA ™ CBCA ™ globale Certified Banking & Credit Analyst (CBCA) ™ L'accreditamento Certified Banking & Credit Analyst (CBCA) ™ è uno standard globale per gli analisti del credito che copre finanza, contabilità, analisi del credito, analisi del flusso di cassa , modelli di alleanze, rimborsi di prestiti e altro ancora. programma di certificazione, progettato per aiutare chiunque a diventare un analista finanziario di livello mondiale. Per continuare a far progredire la tua carriera, le risorse aggiuntive di seguito saranno utili:

  • Tasso federale applicabile Tasso federale applicabile (AFR) Il tasso federale applicabile (AFR) è il tasso di interesse applicato ai prestiti personali. È il tasso minimo applicabile a tali prestiti ai sensi della legge statunitense.
  • Interesse composto continuo Interesse composto continuo L'interesse composto continuo è l'interesse calcolato sul capitale iniziale, così come tutti gli altri interessi guadagnati. L'idea è che il principale riceverà interesse in tutti i momenti nel tempo, piuttosto che in modo discreto in determinati momenti.
  • Tasso di interesse annuale effettivo Tasso di interesse annuale effettivo Il tasso di interesse annuale effettivo (EAR) è il tasso di interesse che viene corretto per la capitalizzazione in un determinato periodo. In poche parole, l'efficace
  • Recessione Recessione Recessione è un termine usato per indicare un rallentamento dell'attività economica generale. In macroeconomia, le recessioni sono ufficialmente riconosciute dopo due trimestri consecutivi di tassi di crescita del PIL negativi.

Raccomandato

Cos'è il collasso economico?
Opzione Profit / Loss Graph Maker
Cos'è un Asset Deal?