Cosa fa un gestore di portafoglio?

Gestori di portafoglio Gestione di portafoglio Profilo di carriera La gestione di portafoglio è la gestione di investimenti e beni per i clienti, che includono fondi pensione, banche, hedge fund, family office. Il gestore del portafoglio è responsabile del mantenimento del corretto mix di asset e della strategia di investimento che si adatta alle esigenze del cliente. Salario, competenze, sono professionisti che gestiscono portafogli di investimento, con l'obiettivo di raggiungere gli obiettivi di investimento dei propri clienti. Negli ultimi anni, il gestore di portafoglio è diventato una delle carriere più ambite nel settore dei servizi finanziari. In questo articolo risponderemo alla domanda, cosa fa un gestore di portafoglio?

Esistono due tipi di gestori di portafoglio, distinti dal tipo di clienti che servono: individuali o istituzionali. Entrambi i tipi di portfolio manager servono a soddisfare gli obiettivi di guadagno per la rispettiva clientela.

cosa fa un gestore di portafoglio

Cosa fa un gestore di portafoglio? - Diversi stili di investimento

Lo stile di investimento si riferisce generalmente alla filosofia di investimento che un gestore impiega nei suoi tentativi di aggiungere valore (ad esempio, battere il rendimento del benchmark di mercato). Per rispondere alla domanda "Che cosa fa un gestore di portafoglio?", Dobbiamo esaminare i vari stili di investimento che potrebbero utilizzare. Alcune categorie di stili di investimento principali includono piccolo contro grande, valore contro crescita, attivo contro passivo e momentum contro contrarian.

  • Gli stili small e large si riferiscono alla preferenza per le azioni di società a bassa capitalizzazione (capitalizzazione di mercato) o di azioni a grande capitalizzazione.
  • Gli stili Value vs. Growth si basano su una preferenza tra la focalizzazione sulla valutazione corrente e l'analisi focalizzata sul potenziale di crescita futuro.
  • Gli stili di investimento attivo e passivo si riferiscono al livello relativo di investimento attivo in cui il gestore del portafoglio preferisce impegnarsi. La gestione attiva del portafoglio mira a sovraperformare gli indici di riferimento, mentre l'investimento passivo mira a eguagliare la performance dell'indice di riferimento.
  • Lo stile Momentum vs. contrarian riflette la preferenza del gestore per il trading con o contro il trend di mercato prevalente.

Per saperne di più, avvia i nostri corsi di finanza aziendale!

Cosa fa un gestore di portafoglio? - Il processo di gestione del portafoglio in sei fasi

Quindi, esattamente come fanno i gestori di portafoglio a raggiungere gli obiettivi finanziari dei loro clienti? Nella maggior parte dei casi, i gestori di portafoglio conducono i seguenti sei passaggi per aggiungere valore:

# 1 Determina l'obiettivo del cliente

I singoli clienti in genere hanno investimenti minori con orizzonti temporali più brevi e più specifici. In confronto, i clienti istituzionali investono importi maggiori e in genere hanno orizzonti di investimento più lunghi. Per questa fase, i manager comunicano con ogni cliente per determinare il rendimento desiderato e la propensione al rischio o la tolleranza.

# 2 Scegli le classi di asset ottimali

I gestori determinano quindi le classi di attività più adatte (ad es. Azioni, obbligazioni, immobili, private equity, ecc.) In base agli obiettivi di investimento del cliente.

# 3 Condurre l'allocazione strategica degli asset (SAA)

La Strategic Asset Allocation (SAA) è il processo di definizione dei pesi per ciascuna classe di attività - ad esempio, 60% azioni, 40% obbligazioni - nel portafoglio del cliente all'inizio dei periodi di investimento, in modo che il rischio del portafoglio e il compatibile con il desiderio del cliente. I portafogli richiedono un ribilanciamento periodico, poiché i pesi delle attività possono discostarsi in modo significativo dalle allocazioni originali nell'orizzonte temporale di investimento a causa di rendimenti inattesi da varie attività.

# 4 Condotta Tactical Asset Allocation (TAA) o Asset Allocation Assicurato (IAA)

Sia Tactical Asset Allocation (TAA) che Asset Asset Allocation (IAA) si riferiscono a diversi modi di aggiustare i pesi delle attività all'interno dei portafogli durante un periodo di investimento. L'approccio TAA apporta modifiche in base alle opportunità del mercato dei capitali, mentre IAA regola i pesi delle attività in base alla ricchezza esistente del cliente in un dato momento.

Un gestore di portafoglio può scegliere di condurre TAA o IAA, ma non entrambi allo stesso tempo, poiché i due approcci riflettono filosofie di investimento contrastanti. I gestori TAA cercano di identificare e utilizzare variabili predittive correlate ai rendimenti futuri delle azioni e quindi convertire la stima dei rendimenti attesi in un'allocazione di azioni / obbligazioni. I gestori IAA, d'altra parte, si sforzano di offrire ai clienti una protezione dal ribasso per i loro portafogli lavorando per garantire che i valori del portafoglio non scendano mai al di sotto della soglia di investimento del cliente (cioè il loro valore di portafoglio minimo accettabile).

Per saperne di più, avvia i nostri corsi di finanza aziendale!

# 5 Gestisci il rischio

Selezionando i pesi per ciascuna classe di attività, i gestori di portafoglio hanno il controllo sull'ammontare di 1) rischio di selezione dei titoli, 2) rischio di stile e 3) rischio TAA assunto dal portafoglio.

  • Il rischio di selezione dei titoli deriva dalle azioni SAA del gestore. L'unico modo in cui un gestore di portafoglio può evitare il rischio di selezione dei titoli è detenere direttamente un indice di mercato; ciò garantisce che i rendimenti della classe di attività del gestore siano esattamente gli stessi del benchmark della classe di attività.
  • Il rischio di stile deriva dallo stile di investimento del gestore. Ad esempio, i gestori della "crescita" spesso battono i rendimenti dei benchmark durante i mercati rialzisti, ma sottoperformano rispetto agli indici di mercato nei mercati ribassisti. Al contrario, i gestori "value" spesso lottano per battere i rendimenti dell'indice di riferimento nei mercati rialzisti, ma spesso battono la media del mercato nei mercati ribassisti.
  • Il gestore può evitare il rischio TAA solo scegliendo lo stesso rischio sistematico - beta (β) - dell'indice di riferimento. Non scegliendo quel percorso e scommettendo invece sul TAA, il gestore espone il portafoglio a livelli più elevati di volatilità.

# 6 Misura le prestazioni

La performance dei portafogli può essere misurata utilizzando il modello CAPM Capital Asset Pricing Model (CAPM) Il Capital Asset Pricing Model (CAPM) è un modello che descrive la relazione tra rendimento atteso e rischio di un titolo. La formula CAPM mostra che il rendimento di un titolo è uguale al rendimento privo di rischio più un premio per il rischio, basato sul beta di quel titolo. Le misure di performance CAPM possono essere derivate da una regressione del rendimento del portafoglio in eccesso rispetto al rendimento del mercato in eccesso. Questo produce il rischio sistematico (β), il rendimento atteso a valore aggiunto del portafoglio (α) e il rischio residuo. Di seguito sono riportati i calcoli del rapporto Treynor e dell'indice di SharpeIndice di Sharpe L'indice di Sharpe è una misura del rendimento corretto per il rischio, che confronta il rendimento in eccesso di un investimento con la sua deviazione standard dei rendimenti. Lo Sharpe Ratio viene comunemente utilizzato per valutare la performance di un investimento adeguandone il rischio. , così come il rapporto di informazione .

Il rapporto di Treynor , calcolato come Tp = (Rp-Rf) / β, misura l'ammontare dell'eccesso di rendimento ottenuto assumendo un'unità aggiuntiva di rischio sistematico.

Lo Sharpe ratio , calcolato come Sp = (Rp-Rf) / σ, dove σ = Stdev (Rp-Rf), misura l'eccesso di rendimento per unità di rischio totale.

Consulta il nostro Calcolatore del rapporto di Sharpe Calcolatore del rapporto di Sharpe Il calcolatore del rapporto di Sharpe ti consente di misurare il rendimento corretto per il rischio di un investimento. Scarica il modello Excel di Finance e il calcolatore dell'indice di Sharpe. Rapporto di Sharpe = (Rx - Rf) / StdDev Rx. Dove: Rx = rendimento atteso del portafoglio, Rf = tasso di rendimento privo di rischio, Dev Std Rx = deviazione standard del rendimento / volatilità del portafoglio !

Il confronto tra i rapporti Treynor e Sharpe può dirci se un manager sta assumendo molti rischi non sistematici o idiosincratici. I rischi idiosincratici possono essere gestiti diversificando gli investimenti all'interno del portafoglio.

Il rapporto di informazione è calcolato come Ip = [(Rp-Rf) - β (Rm-Rf)] / ω = α / ω , dove ω rappresenta il rischio non sistematico. Poiché il numeratore è il valore aggiunto e il denominatore è il rischio assunto per ottenere il valore aggiunto, è lo strumento più utile per valutare la ricompensa al rischio del valore aggiunto di un gestore.

Per saperne di più!

Grazie per aver letto questa panoramica di "Cosa fa un gestore di portafoglio?". Al fine di continuare a pianificare e prepararsi per una carriera nella gestione del portafoglio Gestione del portafoglio Profilo di carriera La gestione del portafoglio è la gestione degli investimenti e dei beni per i clienti, che includono fondi pensione, banche, hedge fund, family office. Il gestore del portafoglio è responsabile del mantenimento del corretto mix di asset e della strategia di investimento che si adatta alle esigenze del cliente. Stipendio, competenze, consulta queste risorse aggiuntive:

  • Capital Asset Pricing Model CAPM Capital Asset Pricing Model (CAPM) Il Capital Asset Pricing Model (CAPM) è un modello che descrive la relazione tra rendimento atteso e rischio di un titolo. La formula CAPM mostra che il rendimento di un titolo è uguale al rendimento privo di rischio più un premio per il rischio, in base al beta di quel titolo
  • Premio per il rischio di mercato Premio per il rischio di mercato Il premio per il rischio di mercato è il rendimento aggiuntivo che un investitore si aspetta dal possesso di un portafoglio di mercato rischioso invece di attività prive di rischio.
  • Unlevered Beta Unlevered Beta / Asset Beta Unlevered Beta (Asset Beta) è la volatilità dei rendimenti di un'azienda, senza considerare la sua leva finanziaria. Prende in considerazione solo i suoi beni. Confronta il rischio di un'azienda unlevered con il rischio del mercato. Viene calcolato prendendo il beta del patrimonio netto e dividendolo per 1 più il debito corretto per le imposte in patrimonio netto
  • Avversario al rischio Definizione avverso al rischio Qualcuno che è avverso al rischio ha la caratteristica o il tratto di preferire evitare la perdita rispetto al guadagno. Questa caratteristica è solitamente attribuita agli investitori o ai partecipanti al mercato che preferiscono investimenti con rendimenti inferiori e rischi relativamente noti rispetto a investimenti con rendimenti potenzialmente più elevati ma anche con maggiore incertezza e rischio maggiore.

Raccomandato

Cos'è una chiamata di margine?
Cosa sono le capacità analitiche?
Qual è il valore attuale delle opportunità di crescita?