Cos'è il costo differenziale?

Il costo differenziale si riferisce alla differenza tra il costo di due decisioni alternative. Il costo si verifica quando un'azienda deve affrontare diverse opzioni e una scelta deve essere fatta scegliendo un'opzione e abbandonando l'altra. Quando i dirigenti aziendali si trovano ad affrontare tali situazioni, devono selezionare l'opzione più praticabile che aumenta i ricavi Ricavi delle vendite I ricavi delle vendite sono il reddito ricevuto da una società dalle sue vendite di beni o dalla fornitura di servizi. In contabilità, i termini "vendite" e "entrate" possono essere, e spesso sono, usati in modo intercambiabile, per significare la stessa cosa. Entrate non significa necessariamente contanti ricevuti. . Devono determinare il costo di entrambe le opzioni e calcolare il costo della scelta di un'opzione rispetto a un'altra al fine di prendere una decisione corretta. Nella maggior parte dei casi,i principali fattori che influenzano quando si prendono tali decisioni sono i costi Costi fissi e costi variabili Il costo è qualcosa che può essere classificato in diversi modi a seconda della sua natura. Uno dei metodi più diffusi è la classificazione in base ai costi fissi e ai costi variabili. I costi fissi non cambiano con l'aumento / la diminuzione delle unità di volume di produzione, mentre i costi variabili sono esclusivamente dipendenti e utili Utili non distribuiti La formula Utili non distribuiti rappresenta tutto l'utile netto accumulato compensato da tutti i dividendi pagati agli azionisti. Gli utili non distribuiti fanno parte del patrimonio netto dello stato patrimoniale e rappresentano la parte degli utili dell'azienda che non vengono distribuiti come dividendi agli azionisti, ma sono invece riservati per il reinvestimento per ciascuna opzione.

Costo differenziale

I dirigenti aziendali efficaci possono prevedere come andranno le cose a seconda della direzione che prende l'azienda. Se prende la giusta direzione, allora c'è un potenziale di crescita e un aumento dei ricavi. Tuttavia, se l'azienda prende la direzione sbagliata, è probabile che l'azienda subisca una perdita, demotiverà i dipendenti o vedrà un calo dei ricavi, a seconda delle circostanze coinvolte. Le aziende utilizzano l'analisi dei costi differenziali per prendere decisioni critiche su questioni finanziarie a lungo e breve termine. Il costo differenziale fornisce anche ai manager numeri tangibili che fungono da base per lo sviluppo delle strategie aziendali.

Esempio di costo differenziale

ABC Company è un operatore di telecomunicazioni che si basa principalmente sugli annunci sui giornali e sul sito Web dell'azienda per il marketing. Tuttavia, un direttore marketing assunto di recente suggerisce che la società dovrebbe ora concentrarsi sugli annunci televisivi e sul social media marketing per raggiungere una base di clienti più ampia.

L'operatore di telecomunicazioni attualmente spende $ 400 in annunci sui giornali e $ 100 per la manutenzione del sito Web dell'azienda ogni mese. Il direttore marketing stima che ogni mese spenderà circa $ 1.000 in pubblicità televisive. Inoltre, la società dovrà assumere un millennial a $ 250 a settimana per supervisionare i suoi sforzi di marketing sui social media. Se l'operatore di telecomunicazioni adotta le nuove tecniche pubblicitarie, spenderà $ 2.000 al mese come spese pubblicitarie. Il costo differenziale, in questo caso, è di $ 1.500 ($ 2.000 - $ 500).

La società ABC deve decidere tra rimanere con le loro attuali piattaforme pubblicitarie o adottare le piattaforme suggerite, il che si traduce in costi aggiuntivi. Devono calcolare i vantaggi e i vantaggi derivanti dalla scelta di un'opzione e dall'abbandono dell'altra. Se l'azienda deve affrontare un budget limitato e sta ottenendo alcuni clienti tramite le vecchie piattaforme pubblicitarie, la società potrebbe preferire rimanere nel suo stato attuale. Tuttavia, se l'azienda va avanti e implementa la nuova opzione, significa che ottiene l'accesso a un mercato più ampio per i suoi prodotti e servizi scegliendo di spendere di più. Un altro vantaggio è che la pubblicità sui social media darà all'azienda l'opportunità di interagire direttamente con i propri clienti per conoscere le loro preoccupazioni e ottenere suggerimenti sui prodotti attuali dell'azienda.

Trattamento del costo differenziale

Il costo differenziale può essere un costo fisso, un costo variabile o una combinazione di entrambi. I dirigenti dell'azienda utilizzano costi differenziati per scegliere tra le opzioni per prendere decisioni attuabili per avere un impatto positivo sull'azienda. Pertanto, non è richiesta alcuna registrazione contabile per questo costo perché non è una transazione effettiva. Inoltre, non esistono principi contabili che guidino il trattamento dei costi differenziali.

Utilità-prezzo

Costo opportunità Costo opportunità Il costo opportunità è uno dei concetti chiave nello studio dell'economia ed è prevalente nei vari processi decisionali. Il costo opportunità è il valore della prossima migliore alternativa scontata. si riferisce a potenziali benefici o redditi a cui si rinuncia scegliendo un'opzione piuttosto che un'altra. I dirigenti dell'azienda devono scegliere tra le opzioni, ma la decisione dovrebbe essere presa tenendo conto del costo opportunità di non ottenere i benefici offerti dall'opzione non scelta.

Nel caso della società ABC, il passaggio alla pubblicità televisiva e al marketing sui social media espone l'azienda a una base di clienti più ampia. Se la società ha guadagnato $ 10.000 utilizzando le attuali piattaforme di marketing, il passaggio a piattaforme pubblicitarie più avanzate potrebbe comportare un aumento delle entrate del 40% a $ 14.000. La mossa pone il costo opportunità di scegliere di attenersi al vecchio metodo pubblicitario a $ 4.000 ($ 14.000 - $ 10.000). I $ 4.000 sono il reddito a cui la ABC rinuncia per rimanere con le vecchie tecniche di marketing e non aver adottato i modelli di marketing più sofisticati.

Costi irrecuperabili

Costi irrecuperabili Costo irrecuperabile Un costo irrecuperabile è un costo che si è già verificato e non può essere recuperato in alcun modo. I costi irrecuperabili sono indipendenti da qualsiasi evento e non dovrebbero essere considerati quando si prendono decisioni di investimento o di progetto. si riferiscono ai costi che un'impresa ha già sostenuto ma che non possono essere modificati da alcuna decisione del dirigente. Possono verificarsi quando un'azienda acquista una macchina che diventa obsoleta in un breve periodo di tempo e i prodotti prodotti dalla macchina non possono più essere venduti ai clienti.

Come esempio ipotetico estremo, si consideri un'azienda impegnata nella produzione di sacchetti di plastica che potrebbe acquisire una macchina più avanzata per raddoppiare la sua attuale produzione di sacchetti di plastica. Non appena l'azienda mette in uso la macchina, il governo vieta la produzione di sacchetti di plastica nel paese e rende un crimine per chiunque fabbricare o vendere sacchetti di plastica. Il nuovo regolamento rende obsoleti la macchina e le buste di plastica prodotte e l'azienda non può modificare la decisione del governo.

Applicazioni del costo differenziale

I manager utilizzano il costo differenziale nei seguenti modi:

1. Determinare il livello di produzione e il prezzo più redditizi

Quando un'azienda desidera determinare il livello di produzione ideale che produce i ricavi più elevati o l'utile netto più elevato, deve condurre ricerche di mercato per determinare i prezzi di vendita dei suoi prodotti a vari livelli di attività. L'azienda calcola quindi il ricavo stimato moltiplicando l'output previsto a un livello specifico per il prezzo di vendita. Il ricavo differenziale si ottiene sottraendo le vendite a un livello di attività dalle vendite del livello precedente. Il costo differenziale viene confrontato con il ricavo differenziale per determinare il livello di produzione più redditizio e il miglior prezzo di vendita. Quando il ricavo differenziale è maggiore del costo differenziale, il livello di produzione aumenta.

2. Offrire una quotazione a un prezzo di vendita inferiore per aumentare la capacità

Quando l'azienda vuole espandere la propria capacità produttiva, il management può decidere di abbassare il prezzo di vendita per aumentare il numero delle vendite. L'azienda riduce il prezzo di vendita fino al punto in cui l'azienda continuerà a guadagnare un profitto e a sostenere i costi di produzione. Affinché l'azienda possa sapere se il nuovo prezzo di vendita è sostenibile, determina il costo differenziale deducendo il costo della capacità attuale dal costo della nuova capacità proposta. Il costo differenziale viene quindi diviso per le unità di produzione aumentate per determinare il prezzo minimo di vendita. Qualsiasi prezzo superiore a questo prezzo minimo di vendita rappresenta il profitto per l'azienda.

Tuttavia, la direzione aziendale deve anche considerare i profitti totali e il margine di profitto disponibile a prezzi di vendita diversi. Ad esempio, supponiamo che un'azienda stia attualmente vendendo 1.000 prodotti al mese a un prezzo di $ 10 ciascuno. Determina che potrebbe vendere 1.500 prodotti al mese se abbassasse il prezzo di vendita di ciascun prodotto a $ 8,50. Il costo di produzione unitario è di $ 7. Perciò:

1.000 vendite al mese x $ 3,00 di profitto per vendita = $ 3.000 di profitto mensile

1.500 vendite al mese x $ 1,50 di profitto per vendita = $ 2.250 di profitto mensile

Ciò dimostra che un aumento del 50% dei prodotti venduti comporterebbe, infatti, profitti sostanzialmente inferiori per l'azienda. Ma se la produzione di 1.500 prodotti al mese riducesse il costo di produzione unitario a $ 6, la vendita di 1.500 prodotti con un prezzo di vendita di $ 8,50 e un profitto unitario di $ 2,50 produrrebbe un profitto totale maggiore (1.500 x $ 2,50 = $ 3.750) rispetto alla vendita di 1.000 prodotti al mese con un prezzo di vendita di $ 10 e un profitto unitario di $ 3.

Altre risorse

Finance è il fornitore globale ufficiale della certificazione FMVA® Financial Modeling and Valuation Analyst (FMVA) ™ Unisciti a oltre 350.600 studenti che lavorano per aziende come Amazon, JP Morgan e Ferrari Designation, un importante programma di certificazione di analisti finanziari. Per continuare ad apprendere e far progredire la tua carriera, queste risorse finanziarie aggiuntive saranno utili:

  • Analisi del comportamento dei costi Analisi del comportamento dei costi L'analisi del comportamento dei costi si riferisce al tentativo della direzione di comprendere come cambiano i costi operativi in ​​relazione a un cambiamento nel livello di attività di un'organizzazione. Questi costi possono includere materiali diretti, manodopera diretta e costi generali sostenuti per lo sviluppo di un prodotto.
  • Struttura dei costi Struttura dei costi La struttura dei costi si riferisce ai tipi di spese sostenute da un'azienda ed è generalmente composta da costi fissi e variabili. I costi fissi rimangono invariati
  • Formula del costo marginale Formula del costo marginale La formula del costo marginale rappresenta i costi incrementali sostenuti per la produzione di unità aggiuntive di un bene o servizio. La formula del costo marginale = (variazione dei costi) / (variazione della quantità). I costi variabili inclusi nel calcolo sono manodopera e materiali, più aumenti di costi fissi, amministrazione, overhead
  • Proiezione di voci di conto economico Proiezione di voci di conto economico Si illustrano i diversi metodi di proiezione delle voci di conto economico. La proiezione delle voci di conto economico inizia con il fatturato, quindi con il costo

Raccomandato

Cosa sono le obbligazioni?
Cos'è la disinflazione?
Cos'è la responsabilità illimitata?